Archivio Dati e statistiche

Nel periodo gennaio – marzo di quest’anno le controversie si sono ridotte a 409.787. Da sottolineare l'utilizzo dell’invio telematico degli atti processuali, pari al 43% di quelli pervenuti
Il confronto dei dati mostra una riduzione del contenzioso con il Fisco per i due gradi di giudizio dello 0,61% (-358 ricorsi) rispetto al primo trimestre 2017 e del -9,67% (-6.248 ricorsi) nei confronti dello stesso periodo del 2016. Le analisi sono contenute nel rapporto sul contenzioso tributario con le relative appendici statistiche. [...]
Prosegue il trend in diminuzione delle controversie tributarie pendenti, che si sono assestate a quota 417.635, facendo registrare una sostanziale flessione di conflittualità
Nel 2017, le liti tributarie pendenti sono calate del 10,7%: per i ricorsi in primo grado si evidenzia una flessione del 9,4%, per gli appelli in secondo grado di giudizio la riduzione è del 7,2%. I dati sono contenuti nel rapporto sul contenzioso tributario, pubblicato dal dipartimento delle Finanze, con le relative appendici statistiche. [...]
Tra le grandi città, il risultato migliore si osserva a Napoli, dove il comparto residenziale avanza dell’11,8%. Perdono invece quote di mercato Roma, Bologna, Genova e Firenze
La crescita degli scambi di abitazioni è ormai ininterrotta da dodici trimestri. Tra gennaio e marzo del 2018 si sono realizzate oltre 127mila compravendite, in termini di Ntn, il 4,3% in più rispetto allo stesso trimestre del 2017. Lo rileva l’Omi nella nota trimestrale sull’andamento del settore residenziale pubblicata oggi sul sito dell’Agenzia. [...]
Dati e statistiche
freccia
All’Erario 87.401 milioni di euro in tre mesi, 3.858 milioni in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno
Confermato il trend positivo delle entrate tributarie nel primo trimestre 2011. I livelli di crescita raggiunti inseguono ormai da vicino i risultati pre-crisi del periodo 2007-...
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino