Archivio Analisi e commenti

immagine generica con mappa del globo
Tra le modifiche più rilevanti si segnala l'introduzione del concetto di significativa e continuativa presenza economica quale indice della sussistenza di una permanent establishment
La legge di bilancio 2018 ha riscritto in più punti l'articolo 162 del Tuir, allo scopo di adeguarne il contenuto alle indicazioni formulate in sede Ocse. Ne emerge una nozione di stabile organizzazione diversa rispetto al passato, finalizzata a impedire artificiose manipolazioni e usi distorti da parte delle imprese multinazionali estere. [...]
Il legislatore italiano ha adeguato la normativa interna alle indicazioni provenienti dal contesto internazionale e, in particolare, alle soluzioni ideate nell'ambito del progetto Beps
immagine generica con mappa del globo
Nella seconda parte del contributo si analizzano gli sviluppi della disciplina sopranazionale che hanno rappresentato la base di riferimento delle modifiche alla nozione di stabile organizzazione introdotte dalla legge di bilancio 2018: nuovo articolo 5 del modello Ocse di Convenzione contro la doppia imposizione e Convenzione "Multilateral Instrument - MLI". [...]
La legge di bilancio per il 2018 ha modificato in maniera significativa i criteri utilizzabili per la determinazione della "permanent establishment" sia materiale sia personale
immagine generica con mappa del globo
Nella prima parte del contributo viene sinteticamente delineata la nozione di stabile organizzazione e la sua funzione all'interno degli ordinamenti tributari; si accennerà brevemente, inoltre, alla definizione contenuta nell'articolo 5 del modello Ocse di Convenzione contro la doppia imposizione e a quanto previsto dall'articolo 162 del Tuir. [...]
Analisi e commenti
immagine generica
Le somme prelevate possono essere dedotte nei limiti di un plafond appositamente determinato. Prevista, inoltre, una specifica deroga al regime di trattamento delle perdite
Dopo aver delineato l'ambito soggettivo di applicazione del regime e aver sottolineato che, per effetto della relativa opzione, il reddito d'impresa è tassato separatamente con...
Analisi e commenti
Il regime impositivo dei proventi di natura finanziaria è in continua evoluzione poiché il legislatore deve contemperare le esigenze di gettito con l’alta mobilità degli investimenti
Le plusvalenze/minusvalenze da cessione di partecipazioni e strumenti assimilati, in base all’articolo 68 del Tuir, vanno determinate in maniera analitica come differenza tra...
Analisi e commenti
immagine generica
Possono esercitare l'opzione gli operatori economici individuali, le Snc e le Sas operanti in regime di contabilità ordinaria nonché le Srl a ristretta base proprietaria
Il nuovo regime di tassazione è facoltativo, quindi per la sua applicazione i soggetti interessati sono tenuti a esercitare una specifica opzione nella dichiarazione dei redditi....
Analisi e commenti
immagine generica
Con la manovra di bilancio per il 2017, il legislatore ha previsto l'inserimento all'interno del Tuir dell'articolo 55-bis, dando attuazione a una riforma attesa da diversi anni
Con l'introduzione dell'Iri (imposta sul reddito d'impresa), prende vita un progetto di riforma delineato fin dal 1999 e che, nel corso degli ultimi quindici anni, non era...
Analisi e commenti
Il regime impositivo dei dividendi e dei proventi a essi equiparati può essere tripartito come segue: da partecipazione non qualificata, da partecipazione qualificata, black list
I dividendi e i proventi a essi equiparati vengono tassati secondo il principio di cassa; non rileva, pertanto, la delibera di distribuzione, ma soltanto la materiale percezione...
Analisi e commenti
Le disposizioni di riferimento del Tuir per i proventi “paradisiaci” sono, per quanto concerne i primi, l’articolo 47, comma 4 e, per quanto concerne i secondi, l’articolo 68, comma 4
Gli utili provenienti da Stati o territori a regime fiscale privilegiato e le plusvalenze da cessione di partecipazioni in entità lì stabilite, concorrono per intero al reddito...
Analisi e commenti
immagine di un orologio
Da un lato, più tempo per correggere gli errori a proprio danno; dall'altro, simmetricamente, termini di accertamento più ampi per eventuali controlli sulle rettifiche apportate
Secondo la nuova disciplina sulle integrative, le dichiarazioni possono essere modificate, entro i termini per l'accertamento, anche per rimediare a errori/omissioni commessi...
Analisi e commenti
immagine di un orologio
A partire dall'anno d'imposta 2016, le eventuali maggiori imposte pagate potranno essere recuperate entro il quinto anno successivo a quello di presentazione del modello originario
La nuova dichiarazione integrativa ha la finalità dichiarata di rendere omogenei i termini per integrare una dichiarazione, a suo tempo presentata dal contribuente, con il...
Analisi e commenti
Per le partecipazioni in regime di comunione, la percentuale dei diritti di voto e della partecipazione al capitale/patrimonio va vagliata con riguardo alla posizione dei singoli comunisti
La distinzione tra partecipazioni qualificate e non è di estrema rilevanza, poiché alle stesse si applica un diverso regime impositivo. Per individuare la natura di uno strumento...
Analisi e commenti
In caso di modifica ultrannuale, il credito risultante deve essere evidenziato nel modello relativo al periodo d’imposta in cui è presentata la modifica a proprio vantaggio
Il collegato fiscale di fine anno ha aperto le porte alla dichiarazione integrativa “a favore” del contribuente oltre il termine di presentazione della dichiarazione successiva,...
Analisi e commenti
vecchi titoli
Nel caso di attività finanziarie per le quali ci si è avvalsi dello “scudo fiscale”, in mancanza del costo di acquisto, si può assumere l’importo indicato nella dichiarazione di emersione
Per gli acquisti effettuati a titolo oneroso, l’elemento da cui partire per determinare il costo fiscalmente rilevante è rappresentato dal prezzo di acquisto, inteso come...
Analisi e commenti
Ora si fa generico riferimento al personale impiegato in R&S, non più a quello “altamente qualificato”, definizione che aveva dato luogo a interpretazioni contrastanti
Periodo di vigenza prorogato di un anno, credito in misura unitaria pari al 50% delle spese ammissibili, importo massimo annuale riconosciuto a ciascun beneficiario elevato a 20...
Analisi e commenti
immagine di due vecchi titoli azionari
Nonostante i diversi regimi impositivi, esistono elementi comuni: distinzione tra qualificati e non, tra emessi da residenti in Stati collaborativi e non, determinazione del costo fiscale
Azioni, quote di partecipazione e strumenti assimilati possono generare redditi diversi e/o di capitale. Questi ultimi derivano dalla detenzione di detti strumenti e si realizzano...
Analisi e commenti
vecchi titoli
Il regime impositivo dei proventi derivanti dal possesso e dalla negoziazione delle partecipazioni societarie, ha subito, a partire dal 1998, numerosi interventi di modifica
Considerata la riapertura dei termini di adesione alla procedura di collaborazione volontaria (articolo 7, Dl 193/2016), nel presente contributo si tracceranno le coordinate...
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino