Archivio Analisi e commenti

L’imposta sostitutiva può essere versata, con modello F24, in un’unica soluzione oppure in tre rate annuali di pari importo; in quest’ultimo caso, sono dovuti gli interessi del 3%
Dopo aver analizzato le norme relative a ciascuna delle due ipotesi di rivalutazione, nell’ultima parte del contributo ci si sofferma su alcune delle regole comuni, con particolare riferimento all’ambito soggettivo di applicazione del meccanismo agevolativo, al versamento dell’imposta sostitutiva, al rapporto con precedenti rivalutazioni. [...]
Confermata la rideterminazione del valore di acquisto dei fondi edificabili e con destinazione agricola; pure in questa ipotesi l’aliquota dell’imposta sostitutiva è pari all’8%
Nella terza parte del contributo vengono descritte le disposizioni dettate per la rivalutazione del valore di acquisto dei terreni posseduti alla data del 1° gennaio 2018. La normativa è sostanzialmente simile a quella prevista per le partecipazioni, con alcune piccole differenze. La perizia deve essere redatta entro il 30 giugno 2018. [...]
Via libera alla rideterminazione dei valori di acquisto dei titoli, delle quote o dei diritti non negoziati nei mercati regolamentati posseduti alla data del 1° gennaio di quest’anno
Confermata anche l’aliquota unica nella misura dell’8% per l’imposta sostitutiva dovuta sia nel caso di rivalutazione delle partecipazioni qualificate sia nel caso di rivalutazione delle partecipazioni non qualificate. La redazione e il giuramento della perizia di stima, da parte dei soggetti abilitati, devono essere effettuati entro il 30 giugno 2018. [...]
Analisi e commenti
immagine di una mano con dito che spinge un pulsante
Ai fini della detassazione, gli strumenti finanziari oggetto dell'investimento devono essere detenuti per almeno cinque anni. Previsto l'esonero dall'imposta di successione
Nell'ultima parte del contributo, vengono analizzati i risvolti più propriamente fiscali connessi agli investimenti qualificati confluiti nei piani di risparmio: detassazione dei...
Analisi e commenti
immagine di una mano con dito che spinge un pulsante
Le somme e i valori oggetto di investimento devono essere destinate al finanziamento dell'attività di imprese industriali e commerciali residenti in Italia o in stati della Ue
Dopo aver delineato l'ambito oggettivo e soggettivo di applicazione, è opportuno analizzare le condizioni, i requisiti e i limiti alla cui sussistenza il legislatore subordina l'...
Analisi e commenti
immagine generica che indica una sostituzione
Dall'attuazione delle disposizioni non devono derivare nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica, cioè il passaggio da uno strumento all'altro deve avvenire a invarianza di gettito
L'affidabilità fiscale del contribuente, definita attraverso l'applicazione degli indici, rappresenta sia un mezzo per riconoscere benefici ai più virtuosi sia uno strumento per...
Analisi e commenti
immagine generica che indica una sostituzione
L'obiettivo è favorire l'emersione spontanea di basi imponibili, stimolare l'assolvimento degli obblighi tributari e rafforzare la collaborazione tra i contribuenti e la Pa
Con la conversione in legge del Dl 50/2017, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale di oggi, è stato regolamentato il passaggio dai parametri e dagli studi di settore agli indici...
Analisi e commenti
immagine di una mano con dito che spinge un pulsante
La legge di bilancio 2017 ha introdotto un meccanismo di detassazione indirizzato a canalizzare gli investimenti privati verso il finanziamento del sistema imprenditoriale italiano
I redditi di capitale e i redditi diversi, derivanti da investimenti qualificati in piani individuali di risparmio a lungo termine, non sono soggetti a imposizione. Nella prima...
Analisi e commenti
Chiamati a sostituire gli studi di settore, rappresenteranno un ausilio per il contribuente, finalizzato all’adempimento spontaneo e all’emersione delle basi imponibili
Con l’introduzione degli indici sintetici di affidabilità fiscale è destinata a chiudersi l’era degli studi di settore. Il nuovo strumento si fonda su una logica e su una...
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino