Archivio Analisi e commenti

immagine generica con mappa del globo
Tra le modifiche più rilevanti si segnala l'introduzione del concetto di significativa e continuativa presenza economica quale indice della sussistenza di una permanent establishment
La legge di bilancio 2018 ha riscritto in più punti l'articolo 162 del Tuir, allo scopo di adeguarne il contenuto alle indicazioni formulate in sede Ocse. Ne emerge una nozione di stabile organizzazione diversa rispetto al passato, finalizzata a impedire artificiose manipolazioni e usi distorti da parte delle imprese multinazionali estere. [...]
Il legislatore italiano ha adeguato la normativa interna alle indicazioni provenienti dal contesto internazionale e, in particolare, alle soluzioni ideate nell'ambito del progetto Beps
immagine generica con mappa del globo
Nella seconda parte del contributo si analizzano gli sviluppi della disciplina sopranazionale che hanno rappresentato la base di riferimento delle modifiche alla nozione di stabile organizzazione introdotte dalla legge di bilancio 2018: nuovo articolo 5 del modello Ocse di Convenzione contro la doppia imposizione e Convenzione "Multilateral Instrument - MLI". [...]
La legge di bilancio per il 2018 ha modificato in maniera significativa i criteri utilizzabili per la determinazione della "permanent establishment" sia materiale sia personale
immagine generica con mappa del globo
Nella prima parte del contributo viene sinteticamente delineata la nozione di stabile organizzazione e la sua funzione all'interno degli ordinamenti tributari; si accennerà brevemente, inoltre, alla definizione contenuta nell'articolo 5 del modello Ocse di Convenzione contro la doppia imposizione e a quanto previsto dall'articolo 162 del Tuir. [...]
Analisi e commenti
immagine generica illustrativa con lente d'ingrandimento
Sono cambiate le norme che consentono di identificare il soggetto tenuto all'indicazione degli investimenti o attività detenuti all'estero nella dichiarazione annuale dei redditi
Il legislatore italiano, con il Dlgs 90/2017, ha modificato sia la normativa finalizzata alla prevenzione e al contrasto del riciclaggio (in particolare, gli articoli 20, 21...
Analisi e commenti
Il Dlgs 112/2017 prevede numerose e significative agevolazioni di carattere tributario, in tal modo colmando le lacune emerse dall’applicazione della normativa previgente
Detassazione degli utili e degli avanzi di gestione, detrazione a favore delle persone fisiche e deduzione a favore dei soggetti Ires che decidono di investire nel capitale delle...
Analisi e commenti
Dal punto di vista organizzativo, il decreto legislativo 112/2017 apporta limitate, ma significative modifiche alla normativa precedente, soprattutto in materia di vigilanza e controllo
L’esame della nuova disciplina dell’impresa sociale prosegue con l’analisi delle disposizioni relative ai profili organizzativi che, al pari delle considerazioni già svolte sulla...
Analisi e commenti
Introdotta una definizione più articolata, rivisto l’elenco delle attività di interesse generale, mitigato il divieto di distribuzione (anche indiretta) di utili e di avanzi di gestione
Nella seconda parte del contributo si analizzano la nozione e la qualifica di impresa sociale, l’elenco delle attività di interesse generale, il cui esercizio qualifica un ente...
Analisi e commenti
L’intervento normativo si inserisce nell’ambito della riforma del Terzo settore, con lo scopo di migliorare l’assetto complessivo della figura, anche sotto il profilo tributario
In coerenza con i principi e i criteri direttivi della legge delega, la disciplina dell’impresa sociale è stata significativamente riformata, con l’obiettivo di colmarne le lacune...
Analisi e commenti
A differenza degli altri comparti impositivi, con riguardo ai redditi diversi non è prevista alcuna regola specifica: la cessione produce reddito imponibile al pagamento del corrispettivo
La vendita con riserva della proprietà, nonostante l’introduzione di negozi similari, continua a occupare un ruolo rilevante nell’ambito degli scambi commerciali: a differenza del...
Analisi e commenti
In ambito imposta sul valore aggiunto, così come in materia di reddito di impresa, si considera cessione ordinaria a effetti immediati, senza tener conto della data di produzione dell’effetto traslativo
Le vendite con riserva di proprietà e gli atti sottoposti a condizione che ne fa dipendere gli effetti dalla mera volontà dell’acquirente o del creditore, non si reputano...
Giurisprudenza, Analisi e commenti
In base a quanto previsto dalla normativa interna convivono Iva e imposta di registro. I dubbi di una parte della giurisprudenza e l’atteso intervento della Corte di giustizia europea
Sull’applicazione dell’imposta di registro dell’1% ai contratti di locazione di beni immobili strumentali soggetti a Iva, è sorto un contrasto interpretativo tra le sezioni della...
Analisi e commenti
In base al principio Oic n. 15, i ricavi vanno rilevati al passaggio sostanziale e non formale del titolo di proprietà, avendo come riferimento il trasferimento dei rischi e benefici
In materia di reddito d’impresa, non opera il differimento temporale dell’effetto traslativo: l’esercizio di competenza è determinato come se si trattasse di una cessione...
Analisi e commenti
È il contratto in forza del quale, in deroga al principio consensualistico, l’acquisizione del diritto di proprietà è subordinata al pagamento dell’intero prezzo definito dalle parti
Nel presente contributo ci occuperemo del trattamento impositivo della compravendita con riserva della proprietà ai fini Ires, Irpef, Iva e Registro. Prima ci soffermeremo sui...
Analisi e commenti
Nella ripartizione delle risorse non si dovrà più tenere conto delle dichiarazioni dei redditi integrative. Vengono introdotti obblighi di rendicontazione e trasparenza più severi
Nella seconda parte del contributo si analizzano dettagliatamente le disposizioni contenute nel Dlgs 111/2017 che, sotto certi aspetti, introducono norme innovative rispetto alla...
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino