Archivio Analisi e commenti

immagine generica con mappa del globo
Tra le modifiche più rilevanti si segnala l'introduzione del concetto di significativa e continuativa presenza economica quale indice della sussistenza di una permanent establishment
La legge di bilancio 2018 ha riscritto in più punti l'articolo 162 del Tuir, allo scopo di adeguarne il contenuto alle indicazioni formulate in sede Ocse. Ne emerge una nozione di stabile organizzazione diversa rispetto al passato, finalizzata a impedire artificiose manipolazioni e usi distorti da parte delle imprese multinazionali estere. [...]
Il legislatore italiano ha adeguato la normativa interna alle indicazioni provenienti dal contesto internazionale e, in particolare, alle soluzioni ideate nell'ambito del progetto Beps
immagine generica con mappa del globo
Nella seconda parte del contributo si analizzano gli sviluppi della disciplina sopranazionale che hanno rappresentato la base di riferimento delle modifiche alla nozione di stabile organizzazione introdotte dalla legge di bilancio 2018: nuovo articolo 5 del modello Ocse di Convenzione contro la doppia imposizione e Convenzione "Multilateral Instrument - MLI". [...]
La legge di bilancio per il 2018 ha modificato in maniera significativa i criteri utilizzabili per la determinazione della "permanent establishment" sia materiale sia personale
immagine generica con mappa del globo
Nella prima parte del contributo viene sinteticamente delineata la nozione di stabile organizzazione e la sua funzione all'interno degli ordinamenti tributari; si accennerà brevemente, inoltre, alla definizione contenuta nell'articolo 5 del modello Ocse di Convenzione contro la doppia imposizione e a quanto previsto dall'articolo 162 del Tuir. [...]
Analisi e commenti
L’esame del contenuto del Dlgs 117/2017 si conclude con la disamina delle norme transitorie e finali, che prevedono numerose modifiche e abrogazioni di disposizioni vigenti
Allo scopo di coordinare la nuova disciplina con quella previgente, gli articoli da 98 a 104 del Codice prevedono modifiche al codice civile, al Tuir, norme transitorie e di...
Analisi e commenti
Questi rilevanti profili operativi sono stati opportunamente calibrati e adeguati alle importanti modifiche che hanno interessato il meccanismo della scissione dei pagamenti
L’ultima parte dell’analisi della rinnovata disciplina dello split payment è dedicata all’esame delle novità relative ai rimborsi, alla determinazione dell’acconto Iva e al regime...
Analisi e commenti
Il decreto legislativo 117/2017 dedica particolare attenzione al tema dei controlli (anche fiscali), ripartendo le relative competenze tra le diverse amministrazioni pubbliche coinvolte
I controlli a cui sono sottoposti gli enti del Terzo settore sono finalizzati a verificare la sussistenza dei requisiti necessari all’iscrizione al Registro unico nazionale, il...
Analisi e commenti
Per la loro corretta esecuzione risulta fondamentale individuare il momento in cui l’imposta relativa all’operazione assoggettata alla scissione dei pagamenti diviene esigibile
La peculiarità dello split payment è data dal fatto che, in ordine agli acquisti di beni e servizi effettuati da Pa e società, per i quali non opera il reverse charge, l’Iva...
Analisi e commenti
Il meccanismo della scissione dei pagamenti risulta ora applicabile anche ai compensi per prestazioni di servizi assoggettati a ritenute alla fonte a titolo di acconto o d’imposta sul reddito
L’esame della nuova disciplina dello split payment prosegue con la descrizione dell'ambito oggettivo di applicazione e delle specifiche ipotesi di esclusione. Peraltro, le recenti...
Analisi e commenti
Il meccanismo della scissione dei pagamenti viene esteso alle società controllate dalla pubblica amministrazione con l’obiettivo di rafforzare la sua finalità di contrasto all’evasione da riscossione
L’evoluzione dell’ambito soggettivo di applicazione dello split payment con riguardo alle società acquirenti verrà descritta in funzione dei differenti ambiti temporali di...
Analisi e commenti
L’esame delle modifiche, entrate in vigore dal 1° luglio 2017, prende avvio dall'estensione del perimetro di applicazione del meccanismo della scissione dei pagamenti
Alla luce delle recenti novità, la nozione di pubblica amministrazione rilevante ai fini dello split payment si presenta molto più ampia rispetto a quanto previsto dalla...
Analisi e commenti
Le agevolazioni tributarie introdotte dal decreto legislativo 117/2017 sono concesse ai sensi e nei limiti della normativa europea in materia di aiuti di Stato de minimis
Il necessario coordinamento normativo tra le disposizioni del Codice del Terzo settore e quelle già vigenti è assicurato dalla previsioni dell’articolo 89 che prevede ipotesi di...
Analisi e commenti
L’analisi fa il punto della situazione sugli effetti tributari e contabili di una normativa che, introdotta nel 2013, ha subito diversi ritocchi nel corso degli ultimi anni
Dal 2017 i grandi soci di Banca d’Italia sono “obbligati” a cedere le quote di partecipazione eccedenti i limiti previsti. Pertanto, si coglie l’occasione per analizzare una...
Analisi e commenti
In materia di obblighi contabili, il Dlgs 117/2017 prevede una serie di specifici adempimenti che gli enti non profit devono adempiere a pena di decadenza dai benefici fiscali
Gli enti non commerciali, che non applicano il regime forfetario, sono tenuti a redigere le scritture contabili analitiche per l’attività complessivamente svolta e le scritture...
Analisi e commenti
Per organizzazioni di volontariato e associazioni di promozione sociale il legislatore delinea uno statuto tributario diversificato rispetto a quello degli altri enti non profit
In relazione alle attività commerciali eventualmente esercitate, tali enti possono scegliere di applicare un regime contabile semplificato, con tassazione forfetaria. L’opzione è...
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino