Archivio Avviso ai litiganti

Non è necessario che gli imputati e il soggetto a cui è preclusa la definizione agevolata coincidano, ma le vicende dei primi influenzano quelle del secondo
In tema di condono fiscale, la causa ostativa alla definizione agevolata si applica alle società i cui rappresentanti legali siano stati destinatari dell’azione penale per i reati previsti dal Dlgs 74/2000, qualora il contribuente abbia avuto formale conoscenza di tale esercizio entro la data di perfezionamento della definizione. [...]
Non occorre specificare sul titolo di pagamento i motivi del rifiuto, il messaggio non lascia dubbi, l’Agenzia delle entrate è certa del debito contestato
La notifica della cartella emessa per il recupero dell’imposta equivale a manifestazione implicita, da parte dell’ufficio, del convincimento di ritenere consolidata la pretesa tributaria e, conseguentemente, della volontà di negare l’ammissione al condono, il che comporta la non necessità di motivare sulle ragioni del diniego del condono. [...]
Grava sul contribuente l’onere di provare, tramite idonea documentazione tecnica, che parte dell’immobile in questione non è utilizzabile a scopo abitativo
Il calcolo della superficie utile dell’abitazione, per stabilire se è da considerare di lusso, va compiuto a prescindere dal fatto che parte dei vani non sia conforme alle prescrizioni urbanistiche. Quel che rileva è l’idoneità degli ambienti allo svolgimento di attività proprie della vita quotidiana. [...]
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino