Archivio Avviso ai litiganti

Se ci sono elementi sintomatici, le movimentazioni in difetto di analitiche dimostrazioni di segno contrario possono ascriversi all’ente sottoposto a verifica
In tema di accertamento delle imposte sui redditi, si applica anche ai componenti delle società a ristretta compagine sociale, il principio secondo il quale, per superare la presunzione per cui i prelevamenti e i versamenti operati su conto corrente bancario vanno imputati a ricavi conseguiti nell’esercizio dell’attività d’impresa, il contribuente deve fornire una analitica prova contraria. [...]
Sono specifiche disposizioni legislative a concedere all’ufficio la possibilità, in caso di sospetto, di indagare pur in presenza di registri apparentemente ok
Anche se le scritture sono regolarmente tenute, il fisco può ugualmente contestarle in forza di valutazioni condotte sulla base di presunzioni gravi, precise e concordanti che facciano seriamente dubitare della completezza e fedeltà della contabilità esaminata, fino a considerarla inattendibile. [...]
Senza possibilità di verifica, legittima la ricostruzione attraverso il raffronto tra percentuali di ricarico applicate e quelle medie del settore
Il comportamento del contribuente che ometta di rispondere ai questionari e non ottemperi alla richiesta di esibizione di documenti e libri contabili impedendo o comunque ostacolando la verifica dell’ufficio vale di per sé a ingenerare un sospetto in ordine all’attendibilità di quelle scritture, rendendo “grave” la presunzione di attività non dichiarate. [...]
Avviso ai litiganti
E spetta al contribuente dimostrare il contrario, fornendo le prove dell’esistenza di situazioni straordinarie, oggettive e indipendenti dalla sua volontà
I parametri, previsti dall’articolo 30 della legge 724/1994, sono fondati sulla correlazione tra il valore di determinati beni patrimoniali e un livello minimo di ricavi e...
Avviso ai litiganti
A rilevare, per l’applicazione di una corretta tassazione, sono l’intrinseca natura e gli effetti giuridici del negozio rispetto al titolo e alla forma apparente
L’amministrazione finanziaria può riqualificare come cessione di azienda la cessione totalitaria delle quote di una società, senza essere tenuta a provare l’intento elusivo delle...
Avviso ai litiganti
Corretto, da parte dall’ufficio, procedere con la rideterminazione della capacità contributiva se emergono elementi che fanno presumere un diverso imponibile
Legittimo l’accertamento sintetico e la relativa rettifica della dichiarazione del coltivatore diretto comprensiva solo dei redditi agrario e dominicale determinati in base agli...
Avviso ai litiganti
Non rileva il luogo del rinvenimento ma il fatto che si tratti di documentazione idonea a rappresentare l’attività e la situazione patrimoniale
La contabilità in nero recuperata presso terzi costituisce un valido elemento indiziario, dotato dei requisiti di gravità, precisione e concordanza, prescritti dall’articolo 39...
Avviso ai litiganti
Il criterio, posto a difesa della certezza del diritto, vale anche per le pronunce della Cge nel caso in cui siano maturati i termini di prescrizione o decadenza
La sentenza della Corte Ue che dichiara un’imposta incompatibile con il diritto comunitario non incide sul termine di decadenza per la presentazione dell’istanza di rimborso. L’...
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino