Archivio Avviso ai litiganti

Il beneficio spetta se il costo del lavoro non è inferiore al 50% del totale speso e lo “sconto” è pari alla metà, se il costo relativo ai soci è tra il 25% e il 50%
In tema di agevolazioni tributarie, per fruire delle esenzioni dalle imposte sul reddito, articolo 11 del Dpr n. 601 del 1973, ai fini del rapporto percentuale tra il costo del lavoro e ammontare complessivo di tutti i costi, tra i costi complessivi delle società cooperative di produzione e lavoro e loro consorzi vanno considerati anche i costi indeducibili. [...]
Attribuire un determinato costo a un esercizio piuttosto che a un altro può, in astratto, comportare l’alterazione dei risultati della dichiarazione
La regola scritta vuole che, ai fini della determinazione del reddito d’impresa, i ricavi, le spese e gli altri componenti positivi e negativi concorrono a formare tale reddito nell’esercizio di competenza. Pertanto, al contribuente non è consentito scegliere un momento d’imputazione diverso. [...]
La Commissione tributaria si può invocare solo in presenza degli atti rientranti in quelli elencati nell’articolo 19 del decreto legislativo 546/1992
Le controversie riguardanti la legittimità delle trattenute assicurativo-previdenziali, operate dal datore di lavoro su somme corrisposte al lavoratore, appartengono alla giurisdizione ordinaria e non a quella tributaria. Questo perché alla base non vi è un atto qualificato. [...]
Avviso ai litiganti
La dimostrazione dell’inerenza all’attività esercitata dal contribuente ovvero l'esistenza dei presupposti necessari incombe su chi chiede il beneficio
L’acquisto di un bene può ritenersi investimento agevolabile solo quando se ne dimostri la strumentalità esclusiva all’esercizio dell’impresa e che l’onere di tale dimostrazione,...
Avviso ai litiganti
A “contare”, per la restituzione delle somma, non è la sentenza che dichiara la norma non in linea con il diritto comunitario ma l’assolvimento del tributo
Il termine a disposizione del contribuente per esercitare il diritto al rimborso delle imposte sui redditi decorre dalla data del versamento del tributo e non da quella,...
Avviso ai litiganti
Per contestare l’atto impositivo che gli viene notificato, incombe sul contribuente l’onere di produrre prove contrarie all'esito dei controlli
In tema di accertamento tributario, la “contabilità in nero”, costituita da appunti personali e informazioni dell’imprenditore, anche se rinvenuta presso terzi, rappresenta un...
Avviso ai litiganti
Il via libera al sopralluogo presso l’abitazione non può essere dettagliato perché volto a evitare l’occultamento o la distruzione di documenti comprovanti l’evasione
L’obbligo motivazionale dell’autorizzazione del procuratore della Repubblica all’accesso domiciliare deve ritenersi assolto nel caso in cui risultino indicate la nota e l’autorità...
Avviso ai litiganti
La notifica della cartella per il recupero dell’imposta sottintende il convincimento dell’ufficio sulla pretesa tributaria e quindi il rifiuto dell’istanza di sanatoria
La mancata notifica del provvedimento motivato di rigetto dell’istanza di condono non comporta decadenze a carico dell’Amministrazione finanziaria né si traduce in una violazione...
Avviso ai litiganti
L’irregolarità della dichiarazione presentata, sprovvista del quadro “E” contenente l’elenco degli omessi o ritardati versamenti è ostativa al perfezionamento
Per la definizione dei ritardati od omessi versamenti è necessario che la dichiarazione integrativa contenga un “apposito prospetto” recante l’indicazione delle imposte o ritenute...
Avviso ai litiganti
Il pagamento effettuato dal professionista comporta, inoltre, la definizione del rapporto tributario anche nei confronti dei soggetti coinvolti nello stesso
Legittima la notificazione dell’avviso di liquidazione dell’imposta di registro recapitato dall’Amministrazione finanziaria al notaio che ha registrato l’atto, poiché lo stesso è...
Avviso ai litiganti
La Cassazione ribadisce che, in caso di contestazione, la prova dei presupposti per far valere una esenzione o una agevolazione, spetta al contribuente
I vantaggi fiscali previsti in favore degli enti di tipo associativo non commerciale, come le associazioni sportive dilettantistiche senza scopo di lucro, si applicano solo a...
Avviso ai litiganti
Ritenere illegittima l’iscrizione a ruolo sul presupposto della intervenuta definizione agevolata costituisce violazione del principio sancito dal codice civile
Per la Cassazione, la Ctr ha correttamente affermato che contro l’avviso di accertamento non era stata eccepita l’estinzione a seguito di condono fiscale e che, quindi, per...
Avviso ai litiganti
Nella determinazione del reddito d’impresa, spetta al contribuente dimostrare che le somme movimentate non attengono ad alcuna fonte di ricchezza tassabile
In tema di accertamenti bancari, a fronte della presunzione legale per cui ogni versamento su conto corrente bancario è riconducibile a ricavi, è onere del contribuente fornire...
Avviso ai litiganti
È richiesto soltanto quando emergono incertezze su aspetti rilevanti della dichiarazione, situazione che non ricorre in caso di omessi o tardivi versamenti
La Corte di cassazione richiama il consolidato orientamento in base al quale, in tema di controlli automatici, ex articolo 36-bis, Dpr 600/1973, l’avviso bonario è richiesto...
Avviso ai litiganti
Il contribuente che mette in discussione la sottoscrizione da parte dell’amministrazione, per dimostrare la sua tesi, deve chiedere di visionare l’atto
In tema di riscossione, il ruolo esattoriale – quale atto amministrativo – è assistito da una presunzione di legittimità, che opera anche nei giudizi in cui è parte l’...
Avviso ai litiganti
Tale difetto, infatti, non impedisce il raggiungimento dello scopo, cioè avvisare il destinatario della sua chiamata in giudizio mediante l’ufficiale giudiziario
L’omessa apposizione, da parte dell’ufficiale giudiziario, della relazione di notificazione anche sulla copia consegnata al destinatario, integra, in mancanza di contestazioni...
Avviso ai litiganti
Regole precise sull’imputazione temporale: il contribuente non può scegliere arbitrariamente periodo o ammontare diversi da quelli fissati ex legem
In tema di reddito d’impresa, le disposizioni dettate in via generale dall’articolo 75 del Tuir sono tassative e inderogabili, non essendo consentito ascrivere a proprio...
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino