Archivio Avviso ai litiganti

Non è necessario che gli imputati e il soggetto a cui è preclusa la definizione agevolata coincidano, ma le vicende dei primi influenzano quelle del secondo
In tema di condono fiscale, la causa ostativa alla definizione agevolata si applica alle società i cui rappresentanti legali siano stati destinatari dell’azione penale per i reati previsti dal Dlgs 74/2000, qualora il contribuente abbia avuto formale conoscenza di tale esercizio entro la data di perfezionamento della definizione. [...]
Non occorre specificare sul titolo di pagamento i motivi del rifiuto, il messaggio non lascia dubbi, l’Agenzia delle entrate è certa del debito contestato
La notifica della cartella emessa per il recupero dell’imposta equivale a manifestazione implicita, da parte dell’ufficio, del convincimento di ritenere consolidata la pretesa tributaria e, conseguentemente, della volontà di negare l’ammissione al condono, il che comporta la non necessità di motivare sulle ragioni del diniego del condono. [...]
Grava sul contribuente l’onere di provare, tramite idonea documentazione tecnica, che parte dell’immobile in questione non è utilizzabile a scopo abitativo
Il calcolo della superficie utile dell’abitazione, per stabilire se è da considerare di lusso, va compiuto a prescindere dal fatto che parte dei vani non sia conforme alle prescrizioni urbanistiche. Quel che rileva è l’idoneità degli ambienti allo svolgimento di attività proprie della vita quotidiana. [...]
Avviso ai litiganti
Quando l’operazione non rientra nell’oggetto esclusivo o principale dell'attività, deve dimostrarne l’inerenza e la strumentalità in base a dati oggettivi e concreti
La Cassazione ribadisce che è escluso che un imprenditore possa portare in detrazione l’imposta addebitatagli a titolo di rivalsa dal venditore quando la compravendita sia...
Avviso ai litiganti
In mancanza della dimostrazione dell’inerenza, è legittima la negazione della “sottraibilità” di un costo sproporzionato rispetto ai ricavi o all’oggetto dell’impresa
Affinché il corrispettivo riconosciuto alla controllante sia detraibile, è necessario che la controllata tragga dal servizio remunerato un’effettiva utilità e che quest’ultima sia...
Avviso ai litiganti
Se il contribuente si avvale non occasionalmente di lavoro altrui deve provare che il collaboratore esplica solo mansioni di segreteria o meramente esecutive
È l’agente a dover dimostrare che non ricorrono i presupposti per l’applicazione dell’Irap e che, quindi, svolge la sua attività in assenza di autonoma organizzazione, ovvero, che...
Avviso ai litiganti
L’interesse e la possibilità di richiedere la restituzione del quantum pagato per errore, in tutto o in parte, sussiste dal momento stesso dell'esborso
Il termine di decadenza, per l’istanza di rimborso di imposte sui redditi versate in acconto, decorre dal saldo, solo in caso di eccedenza rispetto all’ammontare del tributo...
Avviso ai litiganti
L’imposizione si riferisce a un comportamento nella sostanza unitario, rispetto ai risultati parziali e strumentali di molteplici comportamenti formali
Nell’opera di qualificazione del negozio, la prevalenza della natura intrinseca degli atti registrati e dei loro effetti giuridici sul loro titolo, e sulla loro forma apparente,...
Avviso ai litiganti
Non condiziona, infatti, la validità, perché trattasi di irregolarità non idonea a incidere sull’efficacia dell’atto e non rileva l’emissione della cartella di pagamento
L’omessa comunicazione dell’invito al pagamento ridotto prima dell’iscrizione a ruolo, non determina la nullità dell’iscrizione stessa e degli atti successivi, ma costituisce una...
Avviso ai litiganti
Il beneficio riguarda solo le amministrazioni statali e la norma non consente la sua estendibilità ad altre categorie non espressamente previste
In tema di radiofonia mobile la norma che riconosce l’esenzione a favore dell’Amministrazione dello Stato è di stretta interpretazione ed esclude, quindi, una generalizzata...
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino