Archivio Avviso ai litiganti

Il beneficio spetta se il costo del lavoro non è inferiore al 50% del totale speso e lo “sconto” è pari alla metà, se il costo relativo ai soci è tra il 25% e il 50%
In tema di agevolazioni tributarie, per fruire delle esenzioni dalle imposte sul reddito, articolo 11 del Dpr n. 601 del 1973, ai fini del rapporto percentuale tra il costo del lavoro e ammontare complessivo di tutti i costi, tra i costi complessivi delle società cooperative di produzione e lavoro e loro consorzi vanno considerati anche i costi indeducibili. [...]
Attribuire un determinato costo a un esercizio piuttosto che a un altro può, in astratto, comportare l’alterazione dei risultati della dichiarazione
La regola scritta vuole che, ai fini della determinazione del reddito d’impresa, i ricavi, le spese e gli altri componenti positivi e negativi concorrono a formare tale reddito nell’esercizio di competenza. Pertanto, al contribuente non è consentito scegliere un momento d’imputazione diverso. [...]
La Commissione tributaria si può invocare solo in presenza degli atti rientranti in quelli elencati nell’articolo 19 del decreto legislativo 546/1992
Le controversie riguardanti la legittimità delle trattenute assicurativo-previdenziali, operate dal datore di lavoro su somme corrisposte al lavoratore, appartengono alla giurisdizione ordinaria e non a quella tributaria. Questo perché alla base non vi è un atto qualificato. [...]
Avviso ai litiganti
Si inquadra tra le indennità – per gli ufficiali giudiziari – che, ai sensi dell’articolo 48 del Tuir, concorrono a formare il reddito imponibile nei limiti indicati
Non costituisce un mero rimborso spese, ma ha natura retributiva, che si desume: dall’importo indipendente dalla distanza percorsa, dalla maggiorazione per le urgenze, da più...
Avviso ai litiganti
Attribuibili al reddito dell’anno precedente se il loro ammontare è certo e determinato prima della delibera di approvazione del bilancio
La Corte suprema richiama il proprio orientamento in base al quale, in tema di imposte sui redditi d’impresa, i costi sostenuti dopo la chiusura dell’esercizio contabile di...
Avviso ai litiganti
Il diritto non può essere negato nel giudizio d’impugnazione della cartella emessa dal fisco a seguito di controllo formale automatizzato effettuato
Pur in mancanza della dichiarazione annuale, l’eccedenza d’imposta – risultante da dichiarazioni periodiche e da regolari versamenti per un anno e dedotta entro il termine...
Avviso ai litiganti
Sono irrilevanti i vizi sia di nullità sia di inesistenza, quando la procedura di consegna ha in tutta evidenza raggiunto il proprio obiettivo informativo
La notificazione è una mera condizione di efficacia e non un elemento della pretesa fiscale, quindi, la sua nullità è sanata per effetto del raggiungimento dello scopo, poiché se...
Avviso ai litiganti
Per smontare la prova presuntiva a sostegno della pretesa fiscale, i contribuenti devono dimostrare che il loro conto in banca è sganciato dagli affari dell’impresa
In tema di imposte sui redditi, lo stretto rapporto familiare e la composizione ristretta del gruppo sociale giustifica, salva prova contraria, la riferibilità delle operazioni...
Avviso ai litiganti
Con la pronuncia passata in giudicato che legittima l’atto tributario saltano i termini "brevi" previsti dall’articolo 25 del Dpr 602/1973
In caso di notifica di cartella esattoriale fondata su una sentenza passata in giudicato relativa ad un atto impositivo, non sono applicabili i termini di decadenza e/o...
Avviso ai litiganti
Anche se prive dei requisiti di gravità, precisione e concordanza determinano inversione dell’onere di prova a carico del contribuente che deve dimostrare il contrario
In tema di accertamento del reddito d’impresa, pur in presenza di contabilità regolare, ma sostanzialmente priva di garanzia di affidabilità e congruità sostanziali, il fisco può...
Avviso ai litiganti
Se non rispettano i requisiti di forma e contenuto dettati dalla norma, per il Fisco non attestano nulla. E non c’è documento in grado di sostituirle
La possibilità di detrarre dall’imposta dovuta quella assolta per l’acquisto di carburanti destinati ad alimentare i mezzi impiegati per l’esercizio dell’impresa è subordinata al...
Avviso ai litiganti
Ai fini delle deduzioni dei costi e delle detrazioni Iva incombe sul contribuente l’onere di provare l’inerenza del bene o del servizio all’attività imprenditoriale
Sia in tema di imposizione diretta sia in tema di Iva, la fattura costituisce elemento probatorio a favore dell’impresa solo se redatta in conformità ai requisiti di forma e di...
Avviso ai litiganti
La Cassazione ribadisce che è indubbiamente il ricorrente a dover dimostrare che il sostituto ha trattenuto imposte eccedenti rispetto a quelle dovute
In tema di impugnazione del silenzio rifiuto all’istanza di rimborso di maggiori ritenute operate dal sostituto d’imposta sulla somma erogata a titolo di capitalizzazione della...
Avviso ai litiganti
L’efficacia retroattiva di una pronuncia – come quella che dichiara l’illegittimità costituzionale – incontra il limite dei rapporti esauriti
A seguito dell’incompatibilità con le norme dell’Unione europea, pronunciata dalla Corte di giustizia, il termine di decadenza, previsto per la presentazione della richiesta di...
Avviso ai litiganti
Il confronto è indispensabile per le imposte “comunitarie”, ma anche in tal caso occorre dimostrare che l’opposizione all’atto non sia puramente pretestuosa
Per i tributi “non armonizzati” (come l’Ires e l’Irap) l’obbligo di contraddittorio si applica solo ai casi di accesso, ispezione o verifica nei locali del contribuente, sono...
Avviso ai litiganti
Come normalmente avviene invece dopo il rilascio della copia del processo verbale di chiusura delle operazioni di verifica da parte degli organi di controllo
Lo Statuto del contribuente trova applicazione solo in caso di verifica con accesso nei locali, per cui, in tema di diritti e garanzie di chi è sottoposto a controllo, non...
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino