Archivio Avviso ai litiganti

Non è necessario che gli imputati e il soggetto a cui è preclusa la definizione agevolata coincidano, ma le vicende dei primi influenzano quelle del secondo
In tema di condono fiscale, la causa ostativa alla definizione agevolata si applica alle società i cui rappresentanti legali siano stati destinatari dell’azione penale per i reati previsti dal Dlgs 74/2000, qualora il contribuente abbia avuto formale conoscenza di tale esercizio entro la data di perfezionamento della definizione. [...]
Non occorre specificare sul titolo di pagamento i motivi del rifiuto, il messaggio non lascia dubbi, l’Agenzia delle entrate è certa del debito contestato
La notifica della cartella emessa per il recupero dell’imposta equivale a manifestazione implicita, da parte dell’ufficio, del convincimento di ritenere consolidata la pretesa tributaria e, conseguentemente, della volontà di negare l’ammissione al condono, il che comporta la non necessità di motivare sulle ragioni del diniego del condono. [...]
Grava sul contribuente l’onere di provare, tramite idonea documentazione tecnica, che parte dell’immobile in questione non è utilizzabile a scopo abitativo
Il calcolo della superficie utile dell’abitazione, per stabilire se è da considerare di lusso, va compiuto a prescindere dal fatto che parte dei vani non sia conforme alle prescrizioni urbanistiche. Quel che rileva è l’idoneità degli ambienti allo svolgimento di attività proprie della vita quotidiana. [...]
Avviso ai litiganti
Rilevante, ai fini dell’applicabilità del beneficio, è la superficie complessiva dell'immobile a prescindere dal requisito di abitabilità
Per stabilire se un’abitazione sia di lusso e, quindi, esclusa dall’agevolazione “prima casa”, occorre fare riferimento alla nozione di “superficie utile complessiva” di cui all’...
Avviso ai litiganti
L’eventuale buona fede sulla correttezza dei comportamenti rispetto alle regole dell’istituto è irrilevante e non idonea a impedire la decadenza della sanatoria
In tema di condono fiscale e con riferimento alla procedura prevista dalla legge. n. 289/2002, l’Agenzia non è tenuta a rilasciare alcuna attestazione della regolarità del condono...
Avviso ai litiganti
Occorre l’indicazione specifica della riferibilità di ogni versamento, per dimostrare come ciascuna delle operazioni sia estranea a fatti imponibili
In caso di accertamento delle imposte sui redditi effettuato dall’ufficio, fondato su verifiche di conti correnti bancari, il contribuente deve dimostrare che i dati e gli...
Avviso ai litiganti
Chi ricorre al giudizio di legittimità, che ha pieno carattere devolutivo, non attende solo il controllo di vizi specifici, ma pure il riesame della causa nel merito
Nel processo tributario, ove l’Amministrazione finanziaria ribadisca e riproponga in appello le stesse ragioni e argomentazioni poste a sostegno della legittimità del proprio...
Avviso ai litiganti
La Cassazione ribadisce la validità degli accertamenti fondati sull’attività ispettiva svolta dalle direzioni regionali nei confronti di contribuenti con ingenti Va
Le direzioni regionali delle Entrate sono munite, in virtù delle previsioni di autorganizzazione adottate in attuazione dell’articolo 66, comma 3, del Dlgs 300/1999, dei poteri di...
Avviso ai litiganti
L’Amministrazione fiscale, per riconoscere l'agevolazione, deve poter svolgere il proprio compito di controllo e accertamento dei presupposti
In tema di agevolazioni tributarie in favore di società cooperative, ai fini dell’applicazione del beneficio, non è sufficiente che la cooperativa possieda i requisiti necessari...
Avviso ai litiganti
L’articolo 20 del Testo unico n. 131/1986 non contiene una disposizione antielusiva, ma una regola interpretativa, concernente la qualificazione oggettiva di atti
Ai fini dell’imposta di registro, rileva la causa concreta dell’operazione complessiva, sicché il conferimento societario di un’azienda e la successiva cessione da parte del...
Avviso ai litiganti
La disposizione dell’articolo 57 del Dlgs 546/1992, non preclude all’Amministrazione la possibilità di controbattere a contestazioni già dedotte in giudizio
Il divieto riguarda l’eccezione in senso tecnico, ossia lo strumento processuale con cui il contribuente fa valere un fatto giuridico avente efficacia modificativa o estintiva...
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino