Archivio Avviso ai litiganti

Il beneficio spetta se il costo del lavoro non è inferiore al 50% del totale speso e lo “sconto” è pari alla metà, se il costo relativo ai soci è tra il 25% e il 50%
In tema di agevolazioni tributarie, per fruire delle esenzioni dalle imposte sul reddito, articolo 11 del Dpr n. 601 del 1973, ai fini del rapporto percentuale tra il costo del lavoro e ammontare complessivo di tutti i costi, tra i costi complessivi delle società cooperative di produzione e lavoro e loro consorzi vanno considerati anche i costi indeducibili. [...]
Attribuire un determinato costo a un esercizio piuttosto che a un altro può, in astratto, comportare l’alterazione dei risultati della dichiarazione
La regola scritta vuole che, ai fini della determinazione del reddito d’impresa, i ricavi, le spese e gli altri componenti positivi e negativi concorrono a formare tale reddito nell’esercizio di competenza. Pertanto, al contribuente non è consentito scegliere un momento d’imputazione diverso. [...]
La Commissione tributaria si può invocare solo in presenza degli atti rientranti in quelli elencati nell’articolo 19 del decreto legislativo 546/1992
Le controversie riguardanti la legittimità delle trattenute assicurativo-previdenziali, operate dal datore di lavoro su somme corrisposte al lavoratore, appartengono alla giurisdizione ordinaria e non a quella tributaria. Questo perché alla base non vi è un atto qualificato. [...]
Avviso ai litiganti
Secondo le regole generali dell’illecito amministrativo è il cliente responsabile dell’omessa trasmissione della dichiarazione se non ha controllato
In tema di sanzioni per le violazioni di disposizioni tributarie, il contribuente risponde per l’omessa presentazione della dichiarazione dei redditi da parte del professionista...
Avviso ai litiganti
L’omissione da parte dell’ufficio non comporta, in ogni caso, una sanzione ridotta e l’adempimento non è prescritto per gli omessi o tardivi versamenti
L’invio della comunicazione di irregolarità, al fine di evitare la reiterazione di errori e di consentire la regolarizzazione degli aspetti formali, è dovuto solo ove dai...
Avviso ai litiganti
Non è reato “non formale”, di cui all’articolo 28, commi 6 e 7, della legge 388/2000, perché incide sul versamento del tributo e arreca pregiudizio all’incasso erariale
La violazione non punibile deve rispondere a due concorrenti requisiti (non arrecare pregiudizio all’esercizio delle azioni di controllo e, al contempo, non incidere sulla...
Avviso ai litiganti
Legittima la riapertura del giudizio da parte dell’Agenzia delle entrate, regolarmente richiesta, in considerazione del fatto che le liti non erano state perfezionate
In tema di condono fiscale, e con riferimento alla definizione agevolata dei rapporti tributari L’Amministrazione finanziaria ha il potere di chiedere la revoca del provvedimento...
Avviso ai litiganti
La contabilità si direbbe regolare, la documentazione sembrerebbe a posto, ma qualcosa non quadra: l’attività così non è redditizia, anzi è antieconomica
Il ricorso all’accertamento analitico-induttivo del reddito d’impresa è legittimo quando, pur in presenza di scritture formalmente corrette, la contabilità dell’impresa possa...
Avviso ai litiganti
Il contribuente che ha cambiato indirizzo, anche in dichiarazione, non può eccepire, sotto il profilo dell’incompetenza per territorio, l’invalidità dell’accertamento
La competenza territoriale dell’ufficio accertatore è determinata con riferimento al domicilio fiscale indicato dal contribuente, la cui variazione, comunicata nella dichiarazione...
Avviso ai litiganti
Il contribuente deve dimostrare, impugnando la cartella, che la deduzione riguarda acquisti fatti da soggetto passivo del tributo a cui sono stati assoggettati
In caso di omessa presentazione della dichiarazione annuale Iva, è consentita l’iscrizione a ruolo dell’imposta detratta e la consequenziale emissione di cartella di pagamento,...
Avviso ai litiganti
Spetta al contribuente dimostrare in modo analitico, e non generico, a quale specifica operazione si riferisce ogni singolo deposito bancario
La presunzione legale posta a favore dell’Erario, tenuto conto della fonte legale, non necessita dei requisiti di gravità, precisione e concordanza ed è superabile da prova...
Avviso ai litiganti
La determinazione sintetica dei proventi del contribuente è prevista dalla normativa fiscale, con riferimento esclusivo alle persone fisiche
Sebbene l’ufficio possa calcolare sinteticamente il reddito complessivo netto del contribuente, in base a elementi e circostanze di fatto certi, spetta all’interessato l’onere di...
Avviso ai litiganti
La durata va desunta dal negozio sottoposto a imposizione e non già dall’evolversi successivo del rapporto al di fuori e al di là delle clausole contrattuali
In tema di agevolazioni tributarie e ai fini della applicabilità dell’imposta unica sostitutiva delle ordinarie imposte ipotecarie alle operazioni relative ai finanziamenti a...
Avviso ai litiganti
Non occorre l'avviso con raccomandata e incombe sul destinatario che contesti la correttezza dell'iter l’onere di fornire la prova di irregolarità
In assenza del destinatario, la copia dell’atto può essere consegnata a persona di famiglia o addetta alla casa o all’ufficio o all’azienda, e basta che la presenza del...
Avviso ai litiganti
Spetta al contribuente, invece, dimostrare la fonte legittima della detrazione o del costo dichiarati che altrimenti risultano indeducibili
In tema di fatture relative a operazioni oggettivamente o soggettivamente inesistenti, il Fisco assolve il proprio onere probatorio anche mediante presunzioni semplici, così come...
Avviso ai litiganti
Il mancato coinvolgimento dei diritti del contribuente costituzionalmente tutelati sono la ratio per cui il legislatore non ha previsto una sanzione del genere
In tema di verifiche tributarie, la violazione del termine di permanenza degli controllori fiscali presso la sede del contribuente, previsto dal comma 5, articolo 12, legge 212/...
Avviso ai litiganti
Ricevere i propri pazienti in più luoghi anche se per migliorare l’esercizio dell’attività svolta, fa presupporre apparecchiature da autonoma organizzazione
L’utilizzo di due studi professionali, se rigorosamente giustificati da peculiari esigenze, non costituisce circostanza da sola sufficiente al fine di ritenere sussistente il...
Avviso ai litiganti
Sono sufficienti gli elementi indiziari provenienti dalla lista Falciani, perché il giudice tributario si basa sulle probabilità e non sulla “certezza” del crimine
Va esente da censure la decisione del giudice tributario che ritiene provata la detenzione di conti bancari svizzeri sulla base di presunzioni tratte dalla lista Falciani,...
Avviso ai litiganti
La possibilità, per il Fisco, di indagare anche sui conti correnti è riconosciuta dalle norme sull’accertamento riguardante tutti i contribuenti, non solo imprese
La presunzione legale (relativa) della disponibilità di maggior reddito, desumibile dalle risultanze dei conti bancari non è riferibile ai soli titolari di reddito di impresa o da...
Avviso ai litiganti
Purché l’interessato abbia la possibilità di provare il contrario ossia che i guadagni “calcolati” non sono stati realizzati e, quindi, non dichiarati con valida ragione
A fronte dell’accertamento sintetico calibrato su fattori-indice, resta, a carico del contribuente posto nella piena condizione di difendersi dalla contestazione dell’esistenza di...
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino