Archivio Avviso ai litiganti

In caso di ritenute alla fonte, parte dal versamento del saldo solo se il diritto deriva da un’eccedenza di quanto corrisposto in anticipo rispetto al tributo complessivo
Il termine di decadenza per la presentazione delle istanze dei rimborsi fiscali non può che decorrere dal giorno dei singoli versamenti in acconto quando questi, già all’atto della loro effettuazione, risultino parzialmente o totalmente non dovuti, poiché, in tale ipotesi, l’interesse e la possibilità di richiedere il rimborso sussistono sin dall’inizio del rapporto tributario. [...]
Il contribuente, per dimostrare il corretto comportamento fiscale, deve dare riscontro concreto dell’entità dei redditi accertati e della durata del loro possesso
L’accertamento sintetico non impedisce al contribuente di dimostrare che il maggior reddito è costituito in tutto o in parte da redditi esenti o soggetti a ritenute alla fonte a titolo di imposta, ma la norma richiede espressamente altresì una prova documentale relativa a circostanze sintomatiche del fatto che gli ulteriori redditi sono stati utilizzati per coprire le spese contestate. [...]
Deve effettuarsi una qualificazione oggettiva della causa concreta del negozio complessivo; non è di ostacolo che il tributo sia formalmente un’imposta d’atto
Ai fini dell’imposta di registro, se ravvisato un collegamento negoziale, l’articolo 20 del Dpr 131/1986 va interpretato alla luce dei principi di ragionevolezza e di capacità contributiva, nel senso che il tributo deve essere commisurato alla complessiva operazione economica oggettivamente realizzata, dal punto di vista civilistico, dal contribuente. [...]
Avviso ai litiganti
La Commissione tributaria si può invocare solo in presenza degli atti rientranti in quelli elencati nell’articolo 19 del decreto legislativo 546/1992
Le controversie riguardanti la legittimità delle trattenute assicurativo-previdenziali, operate dal datore di lavoro su somme corrisposte al lavoratore, appartengono alla...
Avviso ai litiganti
L’agevolazione spetta se le opere hanno una propria individualità e autonoma funzionalità e siano iscritte in bilancio tra le “immobilizzazioni materiali"
Gli investimenti consistenti in spese incrementative di beni non di proprietà dell’impresa, che li utilizza in virtù di un contratto di locazione o di comodato, possono ugualmente...
Avviso ai litiganti
Per i tributi “non armonizzati”, l’ordinamento nazionale non prevede un vincolo generalizzato, il confronto è indispensabile nel caso in cui sia sancito per legge
In tema di verifiche fiscali, esclusivamente per i tributi “armonizzati”, l’Amministrazione è gravata di un obbligo generale di contraddittorio endoprocedimentale, la cui...
Avviso ai litiganti
Per la determinazione sintetica del reddito, l’ufficio può “supporre” l’ingerenza di più elementi; il contribuente deve dimostrare il contrario
Gli indici presuntivi sono superati se il contribuente dimostra che per lo specifico bene o servizio “sopporta” solo in parte le spese, dovendosi attribuire valenza non alla...
Avviso ai litiganti
E' necessario provare che le somme contestate ai fini della capacità contributiva non siano state utilizzate per scopi che esulano dal "sintetico"
L’accertamento con metodo sintetico non impedisce al contribuente di dimostrare, attraverso idonea documentazione, che il maggior reddito determinato o determinabile...
Avviso ai litiganti
L’atto di accertamento può essere fondato su testimonianze verbali assunte dagli organi verificatori in sede extraprocessuale
Nel processo tributario, le dichiarazioni di terzi acquisite in fase di accertamento hanno normalmente valore indiziario e, pur tuttavia, per il loro contenuto intrinseco ovvero...
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino