Archivio Avviso ai litiganti

In caso di ritenute alla fonte, parte dal versamento del saldo solo se il diritto deriva da un’eccedenza di quanto corrisposto in anticipo rispetto al tributo complessivo
Il termine di decadenza per la presentazione delle istanze dei rimborsi fiscali non può che decorrere dal giorno dei singoli versamenti in acconto quando questi, già all’atto della loro effettuazione, risultino parzialmente o totalmente non dovuti, poiché, in tale ipotesi, l’interesse e la possibilità di richiedere il rimborso sussistono sin dall’inizio del rapporto tributario. [...]
Il contribuente, per dimostrare il corretto comportamento fiscale, deve dare riscontro concreto dell’entità dei redditi accertati e della durata del loro possesso
L’accertamento sintetico non impedisce al contribuente di dimostrare che il maggior reddito è costituito in tutto o in parte da redditi esenti o soggetti a ritenute alla fonte a titolo di imposta, ma la norma richiede espressamente altresì una prova documentale relativa a circostanze sintomatiche del fatto che gli ulteriori redditi sono stati utilizzati per coprire le spese contestate. [...]
Deve effettuarsi una qualificazione oggettiva della causa concreta del negozio complessivo; non è di ostacolo che il tributo sia formalmente un’imposta d’atto
Ai fini dell’imposta di registro, se ravvisato un collegamento negoziale, l’articolo 20 del Dpr 131/1986 va interpretato alla luce dei principi di ragionevolezza e di capacità contributiva, nel senso che il tributo deve essere commisurato alla complessiva operazione economica oggettivamente realizzata, dal punto di vista civilistico, dal contribuente. [...]
Avviso ai litiganti
E' legittima la rettifica dell’ufficio se il contribuente non fornisce i dettagli delle movimentazioni in entrata
In tema di accertamento delle imposte sui redditi, con riferimento ai versamenti effettuati su un conto corrente, il professionista o lavoratore autonomo è onerato di provare in...
Avviso ai litiganti
immagine di un mixer con una mano che alza il volume
L’Amministrazione deve valutare le osservazioni del contribuente, ma non è tenuta a riportarle nell’avviso, anche perché si tratta di elementi già noti all’interessato
La motivazione “per relationem”, con rinvio alle conclusioni contenute nel verbale redatto dalla Guardia di finanza, non è illegittima per mancanza di autonoma valutazione, da...
Avviso ai litiganti
Spetta al contribuente dimostrare con fatti concreti che il sistema utilizzato dall’ufficio per il calcolo del maggior reddito non rispecchia la sua situazione
Con riferimento all’applicazione della percentuale di ricarico, il sistema della media semplice ben può fondare la presunzione di un maggior reddito quando il contribuente non...
Avviso ai litiganti
È utilizzabile anche a seguito di una segnalazione della Guardia di finanza che fornisce elementi per ritenere la sussistenza di un reddito non dichiarato
L’accertamento parziale non costituisce un sistema di indagine autonomo, né prevede limiti in relazione al metodo induttivo, consentito, in linea di principio, anche in presenza...
Avviso ai litiganti
Nel caso in cui non si aggira un presupposto, ma lo si nasconde, non trova applicazione il principio generale antielusivo. Si è oltre
Quando le operazioni poste in essere attraverso l’esercizio dell’autonomia negoziale non sono reali e volute, non si aggira un presupposto, ma si nasconde un presupposto già...
Avviso ai litiganti
Non è necessario che gli imputati e il soggetto a cui è preclusa la definizione agevolata coincidano, ma le vicende dei primi influenzano quelle del secondo
In tema di condono fiscale, la causa ostativa alla definizione agevolata si applica alle società i cui rappresentanti legali siano stati destinatari dell’azione penale per i reati...
Avviso ai litiganti
Non occorre specificare sul titolo di pagamento i motivi del rifiuto, il messaggio non lascia dubbi, l’Agenzia delle entrate è certa del debito contestato
La notifica della cartella emessa per il recupero dell’imposta equivale a manifestazione implicita, da parte dell’ufficio, del convincimento di ritenere consolidata la pretesa...
Avviso ai litiganti
Grava sul contribuente l’onere di provare, tramite idonea documentazione tecnica, che parte dell’immobile in questione non è utilizzabile a scopo abitativo
Il calcolo della superficie utile dell’abitazione, per stabilire se è da considerare di lusso, va compiuto a prescindere dal fatto che parte dei vani non sia conforme alle...
Avviso ai litiganti
Si tratta di una mera irregolarità, il contribuente, ricevuta la cartella, può comunque pagare, per estinguere la pretesa fiscale, con riduzione della sanzione
In tema di sanzioni amministrative per violazioni di norme tributarie, l’omessa comunicazione dell’invito al pagamento prima dell’iscrizione a ruolo, non determina la nullità di...
Avviso ai litiganti
Con il via libera al piano da parte dell’amministrazione locale non occorre aspettare il perfezionamento dell’accordo con il privato
Al fine della tassazione tra i redditi diversi delle plusvalenze derivanti dalla vendita d’immobili al di fuori dell’esercizio di imprese, un terreno deve considerarsi lottizzato...
Avviso ai litiganti
L’appello, chiariscono i giudici di legittimità, è uno strumento di impugnazione che punta a ottenere il riesame del contenzioso nel merito
In tema di processo tributario, laddove l’Amministrazione finanziaria si limiti a ribadire e riproporre in appello le stesse ragioni e argomentazioni poste a sostegno della...
Avviso ai litiganti
Non rileva il giorno della sentenza della Corte di giustizia europea che riconosce il tributo contrario alla normativa comunitaria
Il termine per l’esercizio, attraverso la presentazione di apposita istanza, del diritto al rimborso di un’imposta che sia stata dichiarata, in epoca successiva all’indebito...
Avviso ai litiganti
Legittimo il provvedimento che consente di focalizzare i luoghi specifici dell’atto richiamato in cui risiedono le parti che formano gli elementi a suo sostegno
L’obbligo di motivazione degli atti tributari può essere adempiuto anche per relationem, ossia mediante il riferimento a elementi di fatto risultanti da altri atti o documenti,...
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino