Archivio Avviso ai litiganti

In caso di ritenute alla fonte, parte dal versamento del saldo solo se il diritto deriva da un’eccedenza di quanto corrisposto in anticipo rispetto al tributo complessivo
Il termine di decadenza per la presentazione delle istanze dei rimborsi fiscali non può che decorrere dal giorno dei singoli versamenti in acconto quando questi, già all’atto della loro effettuazione, risultino parzialmente o totalmente non dovuti, poiché, in tale ipotesi, l’interesse e la possibilità di richiedere il rimborso sussistono sin dall’inizio del rapporto tributario. [...]
Il contribuente, per dimostrare il corretto comportamento fiscale, deve dare riscontro concreto dell’entità dei redditi accertati e della durata del loro possesso
L’accertamento sintetico non impedisce al contribuente di dimostrare che il maggior reddito è costituito in tutto o in parte da redditi esenti o soggetti a ritenute alla fonte a titolo di imposta, ma la norma richiede espressamente altresì una prova documentale relativa a circostanze sintomatiche del fatto che gli ulteriori redditi sono stati utilizzati per coprire le spese contestate. [...]
Deve effettuarsi una qualificazione oggettiva della causa concreta del negozio complessivo; non è di ostacolo che il tributo sia formalmente un’imposta d’atto
Ai fini dell’imposta di registro, se ravvisato un collegamento negoziale, l’articolo 20 del Dpr 131/1986 va interpretato alla luce dei principi di ragionevolezza e di capacità contributiva, nel senso che il tributo deve essere commisurato alla complessiva operazione economica oggettivamente realizzata, dal punto di vista civilistico, dal contribuente. [...]
Avviso ai litiganti
Solo l’avviso di ricevimento è documento idoneo a dimostrare che la consegna è avvenuta, in una certa data, nelle mani di persona idonea
In caso di notifica a mezzo servizio postale, la mancata produzione dell’avviso di ricevimento comporta non la mera nullità, ma l'insussistenza della conoscibilità legale dell’...
Avviso ai litiganti
Il principio è applicabile ai controlli delle dichiarazioni tributarie a seguito di verifica dei dati indicati dal contribuente
È legittima l’iscrizione a ruolo della maggiore imposta ai sensi dell'aricolo 36-bis del Dpr 600/1973, quando l’attività dell’ufficio accertatore non implica valutazioni perché...
Avviso ai litiganti
Spetta all'interessato contrastarne l’efficacia dimostrando che le operazioni sono già incluse nel reddito soggetto a imposta o sono irrilevanti
La presunzione legale relativa della disponibilità di maggior reddito, desumibile dalle risultanze dei conti correnti, non si riferisce solo ai titolari di reddito d’impresa o da...
Avviso ai litiganti
Secondo il consolidato orientamento della suprema Corte sussiste una sostanziale unitarietà del criterio, in particolare riguardo agli aspetti strutturali
Il concetto di stabile organizzazione nel territorio dello Stato, quale autonomo centro di imputazione di rapporti tributari riferibili a un soggetto non residente abilitato a...
Avviso ai litiganti
In un’operazione soggettivamente inesistente di tipo triangolare spetta al cessionario provare la buona fede con cui ha svolto le trattative e acquistato la merce
L’onere probatorio a carico dell’Amministrazione finanziaria, sulla consapevolezza da parte del cessionario che il corrispettivo della cessione sia versato al soggetto terzo non...
Avviso ai litiganti
In tale procedura, non esiste, per l’Amministrazione fiscale, un obbligo giuridicamente sanzionato di confrontarsi in ogni caso con le motivazioni del contribuente
Non può farsi discendere l’illegittimità della pretesa impositiva dal mancato recepimento di tutte o parte delle deduzioni svolte dal contribuente nell’ambito dell’accertamento...
Avviso ai litiganti
Presuppone la possibilità logica di inferire, da un fatto noto e non controverso, il fatto da accertare, con conseguente onere di prova contraria a carico del contribuente
Il contribuente che intende contestare l’efficacia presuntiva dei fatti addotti dall’ufficio a sostegno della propria pretesa oppure sostenere l’esistenza di circostanze...
Avviso ai litiganti
A scandire i tempi di presentazione dell'istanza non è il momento in cui è sopraggiunta la sentenza dei giudici unionali
Il termine di decadenza previsto dalla normativa tributaria per l’esercizio del diritto al rimborso, attraverso la presentazione di apposita istanza, decorre dalla data del...
Avviso ai litiganti
I poteri di accertamento e valutazione del tributo si esauriscono nel momento in cui l’atto è sottoposto a tassazione e non possono rivivere
La sottomissione di un atto a tassazione con il trattamento agevolato, richiesto o accettato dal contribuente, comporta, in caso di decadenza, l’impossibilità di invocare un’altra...
Avviso ai litiganti
Il procedimento si perfeziona mediante il pagamento del 25% dell’importo iscritto a ruolo, oltre alle spese eventualmente sostenute dal concessionario
La sanatoria ex articolo 12, legge 289/2002, nel disciplinare una speciale procedura per la definizione dei carichi inclusi in ruoli emessi fino al 31 dicembre 2000, non...
Avviso ai litiganti
L’iter previsto dagli articoli 6 e 12 della legge 212/2000 si riferisce soltanto alle verifiche con accesso alle strutture destinate all’esercizio dell’attività
Le garanzie procedimentali previste dagli articoli 6 e 12 (comma 7) dello Statuto del contribuente trovano applicazione solo al processo verbale di constatazione redatto a...
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino