Archivio Giurisprudenza

Se l’attività di verifica si svolge in collaborazione con il contribuente, non serve l’autorizzazione del procuratore della Repubblica. Questa è prevista solo in caso di “apertura coattiva”
Legittima l’acquisizione di documentazione custodita all’interno di una borsa rinvenuta durante una verifica, se la sua apertura è avvenuta con il consenso di un dipendente dell’impresa e, comunque, senza che sia stata sollevata contestazione specifica al momento della dichiarazione resa a chiusura delle operazioni (Cassazione, 24306/2018). [...]
Gli Stati membri non possono applicare un metodo di ripartizione del pro rata che non tenga conto del valore iniziale del bene in questione al momento della sua cessione
Le spese generali per le operazioni di locazione con opzione di acquisto di veicoli vanno considerate come costitutive del prezzo del bene e, quindi, imponibili ai fini Iva, anche se si riflettono sugli interessi per il finanziamento. Così rispondono gli eurogiudici su una controversia sollevata dall’amministrazione tributaria inglese (causa C‑153/17). [...]
Per scalare l’imposta assolta a monte, non basta che l’operazione attenga all’oggetto dell’impresa e sia fatturata, ma occorre anche che sia assoggettata al tributo nella misura dovuta
Non è retroattiva né può ritenersi norma interpretativa la disposizione, introdotta dall’ultima legge di bilancio, secondo cui, in caso di applicazione dell’Iva in misura superiore a quella effettiva, erroneamente assolta dal cedente o prestatore, resta fermo il diritto del cessionario o committente alla detrazione (Cassazione, sentenza n. 24001/2018). [...]
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino