Archivio Giurisprudenza

In caso di spedizione diretta di raccomandata con ricevuta di ritorno, è sufficiente esibire l’avviso di ricevimento e gli estratti di ruolo cui l’atto riscossivo si riferisce
Nei giudizi in cui è in contestazione la notifica di una cartella di pagamento, l’agente della riscossione non è tenuto a produrre in giudizio anche la copia integrale della cartella stessa, oltre all’avviso di ricevimento. È quanto affermato dalla Cassazione con la sentenza 3212/2017, in continuità con l’orientamento espresso in precedenti pronunce. [...]
Né si applica il principio del ne bis in idem quando chi amministra la società che ha prodotto i documenti fittizi è anche legale rappresentante di quella che se ne avvantaggia
L’imprenditore che ha patteggiato la pena per il reato di emissione di fatture false resta punibile per la loro utilizzazione nella dichiarazione annuale. Inoltre, la sentenza di patteggiamento può essere utilizzata con valore di prova in altro procedimento penale, vista la sua equiparazione a una sentenza di condanna (Cassazione 5434/2017). [...]
Questo in virtù del principio solidaristico, mentre l’eventuale riparto tra gli accusati dell’illecito costituisce fatto interno a questi ultimi e non ha alcun rilievo di carattere penale
Il sequestro finalizzato alla confisca per equivalente può interessare indifferentemente ciascuno dei concorrenti nel reato fiscale, anche per l’intera entità del profitto accertato. In caso di illecito plurisoggettivo, è ammesso il sequestro dei beni in misura superiore alla quota astrattamente riferibile al singolo indagato (Cassazione, 4195/2017). [...]
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino