Archivio Giurisprudenza

Accolto il ricorso dell’Agenzia e confermata dai giudici di legittimità, anche alla luce della nuova normativa, la non emendabilità della dichiarazione dopo il controllo del Fisco
La notifica dell’atto di accertamento esclude la possibilità di correggere l’irregolarità rilevata tramite la presentazione di una dichiarazione integrativa. Se fosse possibile rimediare anche a contestazione avvenuta, infatti, la correzione si risolverebbe in un inammissibile strumento di elusione delle sanzioni (Cassazione, sentenza 28172/2017). [...]
La decisione della Cassazione è pienamente in linea con il diritto comunitario e con quanto costantemente ribadito anche dalla giurisprudenza della Corte di giustizia europea
L’esenzione dall’accise è confinata esclusivamente alle ipotesi in cui, per caso fortuito o forza maggiore o per perdite inerenti alla natura stessa del bene, il prodotto non viene immesso nel mercato, eventualità che, a differenza del furto, giustificano il non pagamento dell’imposta. Ad affermarlo l’ordinanza 26417/2017 della Cassazione. [...]
In base alla norma vanno imputati al contribuente i redditi di cui appaiono titolari altri soggetti quando si prova che egli ne è l’effettivo possessore per interposta persona
La donazione di un terreno a un congiunto, poco prima della vendita del medesimo terreno effettuata da questi nei confronti di un terzo, è elusiva. Ne consegue l’inopponibilità all’Amministrazione finanziaria dei benefici fiscali derivanti dalla combinazione delle operazioni. Così la Cassazione, con la sentenza 27781 del 22 novembre 2017. [...]
Giurisprudenza
tasto di invio
La via telematica non incide sulle regole generali: sono le parti a essere chiamate in cassa per il recupero dell’imposta suppletiva in caso di errori nell’autoliquidazione
Il professionista che si avvale della registrazione telematica dell’atto è responsabile d’imposta, ma obbligati al pagamento restano i contraenti, ai quali è legittimamente...
Giurisprudenza
Nel cassare la sentenza impugnata, i giudici di legittimità, supportati dall’assist della Corte Ue, rimandano a quello del rinvio, che dovrà individuare la “sostanza” delle operazioni
Il trattamento Iva dei servizi di gestione dei contratti di coassicurazione resi, in attuazione della “clausola di delega”, da una compagnia a favore delle altre, dipende dal...
Giurisprudenza
immagine di persona che firma una ricevuta a una portalettere
Le indicazioni contenute sono idonee a provare la tempestività dell'impugnazione, godendo della stessa fede privilegiata di quelle relative alla procedura tramite ufficiale giudiziario
La data di proposizione dell'appello presentato a mezzo raccomandata può essere desunta, quando non sia presente in atti la ricevuta di spedizione, anche dall'avviso di...
Giurisprudenza
Respinto il ricorso del contribuente secondo il quale la prova dell’elemento costitutivo del reato non poteva essere rappresentata dal solo contenuto della dichiarazione
Per disporre il sequestro preventivo nei confronti del contribuente che ha omesso di versare le ritenute è sufficiente il fumus commissi delicti relativo al modello 770, non...
Giurisprudenza
corte ue_sede
È la posizione espressa dai giudici comunitari a conclusione di un contenzioso arrivato a sentenza ieri sull’accordo tra la Ceca, la Repubblica tunisina e libanese
È contraria al diritto comunitario la normativa che permette a una società residente di uno Stato membro di effettuare una deduzione integrale o parziale dei dividendi dalla...
Giurisprudenza
Non è di marginale rilevanza la condotta dell’imputato, che ha rilasciato fatture per operazioni che sapeva essere inesistenti e false attestazioni liberatorie di ricevuti pagamenti
Risponde del reato di emissione di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti chi, amministratore di diritto di una società, pone in essere la condotta delittuosa sotto...
Giurisprudenza
Il vero responsabile del reato di omesso versamento dell’imposta sul valore aggiunto è chi effettivamente gestisce la compagine ed è in grado di assolvere gli adempimenti fiscali
L’amministratore di diritto è un mero prestanome, che concorre nel reato a titolo di corresponsabilità per omesso impedimento dell’evento. Questi, difatti, non ha alcun potere di...
Giurisprudenza
Anche se la sentenza subordina il trasferimento dell’immobile alla corresponsione del denaro, il ricorrente non può evitare la corretta misura del registro e dei tributi ipocatastali
Sconta la tassa proporzionale e non fissa, la pronuncia del tribunale che scioglie una comunione, assegnando l’immobile a due familiari e determinando il relativo conguaglio in...
Giurisprudenza
Il difensore continua a rappresentare la società estinta in relazione all’oggetto della procura conferita, come se l’evento non si fosse affatto verificato
In caso di estinzione di una società per cancellazione dal registro delle imprese, la mancata dichiarazione o notifica dell’evento nei modi e nei tempi di cui all’articolo 300 cpc...
Giurisprudenza
Il contribuente deve fornire prove idonee a scalfire la pretesa tributaria basata sul “grave” scostamento fra il reddito dichiarato e quello basato sulle risultanze dagli studi di settore
È legittimo l’accertamento basato sull’applicazione degli studi di settore, quando il commerciante dichiara un reddito irrisorio e si difende eccependo, con delle fotografie, che...
Giurisprudenza
maschere bianche
La pronuncia è viziata se non analizza le incongruenze riscontrate dal Fisco affidandosi, sommariamente, a circostanze che dimostrano comportamenti corretti, ma solo in apparenza
In caso di contestazione per operazioni inesistenti basata su presunzioni, il giudice di merito è tenuto a valutare, prima singolarmente e poi complessivamente, gli elementi...
Giurisprudenza
Il giudice deve verificare se la mancata informazione dell’avvio del procedimento ha comportato solo una mera irregolarità dell’atto (o della procedura) oppure se ha determinato invalidità
L’omessa comunicazione dell’avvio del procedimento di revoca del credito d’imposta per incrementi occupazionali (articolo 4, legge 449/1997) non determina la nullità del...
Giurisprudenza
bussare
La società beneficiaria è obbligata in solido, oltre il limite del patrimonio netto conferito, per il debito d’imposta riferito alle violazioni commesse anteriormente all’operazione
Per i debiti fiscali derivanti da violazioni commesse prima di una scissione parziale, vige la solidarietà illimitata tra scissa e beneficiaria, dovendosi ritenere prevalente la...
Giurisprudenza
Nel caso di non disponibilità delle fatture originali utili a circoscrivere le caratteristiche della transazione, le prove supplenti sono esclusivamente quelle previste dalla normativa
L’istanza di condono e la dichiarazione integrativa per la definizione degli anni pregressi non costituiscono prove valide al riconoscimento della detrazione Iva relativa al...
Giurisprudenza
Legittimo il recupero dell’incentivo fiscale se, accedendo ai locali (di soli 18 mq e condivisi con altra società), non sono stati rinvenuti i beni agevolati di cui ai documenti di spesa
Il credito d’imposta previsto dall’articolo 8 della legge 388/2000 spetta solo se il contribuente fornisce la prova che i beni dell’investimento siano esistenti ed entrati in...
Giurisprudenza
immagine di case e alberghi del gioco "Monopoli"
In caso di compravendita, le norme esigono la distinzione tra gli immobili a uso abitativo e quelli strumentali, per poter applicare la giusta tassazione. La classe catastale è una certezza
Il progetto c'è, i permessi del comune pure, ma il passaggio vero e proprio da struttura turistico-ricettiva a residenza è lungi da venire. La cessione di un immobile sconta le...
Giurisprudenza
corsa cavalli
Gli eurogiudici chiariscono i presupposti per detrarre l’imposta assolta dal gestore della scuderia e l’aliquota applicabile ai servizi forniti nel contesto di un’attività economica
La Corte, nella causa C-432/15, rammenta i principi per cui l'applicazione di una o due aliquote ridotte è una possibilità riconosciuta agli Stati membri. Nel caso esaminato la...
Giurisprudenza
immagine di persone che si passano una borsa
Consentito solo lo scorporo dei debiti relativi all'esercizio dell'impresa ceduta e non quelli personali dell'imprenditore. Non ha errato l'Agenzia ad accertare la maggiore imposta
Poco importano gli accordi presi dalle parti sulle modalità di pagamento in una cessione d'impresa, come l'accollo dei debiti aziendali da parte del cessionario a titolo di parte...
Giurisprudenza
corte ue_sede
La domanda di pronuncia pregiudiziale verte sull’interpretazione del principio di non discriminazione in base all’età contenuto nella direttiva 200/78/CE del 27 novembre 2000
Secondo gli eurogiudici non è contraria al diritto comunitario la normativa di quello Stato che permetta la deduzione integrale dal reddito imponibile delle spese di...
Giurisprudenza
La non osservanza della regola disciplinata dalla procedura civile non è sanabile dal principio per cui la nullità non può essere pronunciata se l’atto ha raggiunto il suo scopo
La notifica diretta, che consente la consegna dell’atto all’impiegato non è applicabile, a differenza di quanto avviene per i gradi di merito, al ricorso per cassazione, che resta...
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino