Archivio Giurisprudenza

Nel processo tributario spetta al contribuente provare il fatto costitutivo che consente di scalare i costi e l’esclusiva strumentalità del bene all’attività propria della società
Ai fini della determinazione delle imposte sui redditi, sono interamente deducibili tutti i costi e le spese relative ai soli veicoli strumentali “strictu sensu” e, cioè, indispensabili all’esercizio dell’attività d’impresa, rispetto ai quali l’uso promiscuo non è né presunto né consentito. Lo ha chiarito la Cassazione nell’ordinanza n. 31031/2018. [...]
Il prelievo fiscale sui redditi prodotti oltralpe che non concorrono alla formazione del reddito complessivo nazionale, quindi della base imponibile, non dà diritto a detrazione
L’importo detraibile dal percettore degli utili esteri è solo quello delle imposte assolte nel Paese straniero sulla percentuale degli utili che concorrono a formare reddito imponibile anche in Italia: 40% in caso se percepiti da società con sede in Paesi extracomunitari, 5% per quelli percepiti da società con sede in Paesi comunitari (Cassazione, 18400/2018). [...]
È da considerarsi soggetto passivo ai fini dell’Iva l’imprenditore che esercita la propria attività in modo indipendente, sopportandone individualmente il relativo rischio
immagine di una sveglia
Non risponde a questa nozione l’associazione temporanea d’impresa, che designa un raggruppamento di più aziende, le quali, per aggiudicarsi un appalto, presentano un’offerta unitaria; non ravvisandosi però un unitario soggetto passivo, non è consentito all’associazione assolvere l’Iva con il metodo del reverse charge (Cassazione, 30354/2018). [...]
Giurisprudenza
Nell’ambito di una verifica fiscale effettuata dalla Guardia di finanza, la parte del processo verbale compilato prima dell’insorgere degli indizi ha sempre efficacia probatoria
Legittima la condanna per dichiarazione infedele se dall’ispezione emerge una contabilità parallela ricostruita grazie alle agende consegnate dall’indagato e in base alle sue...
Giurisprudenza
La spesa relativa al reclutamento di lavoratori, benché sia stata regolarmente sostenuta e appostata in bilancio, è direttamente connessa alla fattispecie di reato commesso
Non sono deducibili dal reddito i costi sostenuti da una società per ingaggiare personale collocato nelle liste di mobilità da altre società del gruppo, fruendo di indebite...
Giurisprudenza
Chi riscuote l’imposta a seguito di operazioni imponibili riceve risorse finanziarie che è tenuto a mettere da parte in modo da adempiere tempestivamente alla propria obbligazione tributaria
Risponde del reato di omesso versamento dell’Iva l’amministratore che non accantona le somme necessarie al pagamento dell’imposta, anche se cessato dalla carica prima della...
Giurisprudenza
Una volta rimosso con effetto retroattivo il provvedimento “irregolare”, l’Agenzia delle entrate conserva - o, per meglio dire, è tenuta a esplicare - la potestà impositiva
L’esercizio del potere di autotutela sostitutiva, mediante la sostituzione di un precedente atto impositivo con altro avente contenuto identico a quello già notificato, presuppone...
Giurisprudenza
Ed è ok anche se la busta non riporta domicilio e firma di chi la esegue: è una mera irregolarità che non ha impedito all’intimato di costituirsi tempestivamente e di difendersi nel merito
Analogamente a quanto previsto per gli avvocati del libero foro, la notificazione eseguita dall’Avvocatura dello Stato a mezzo del servizio postale si considera eseguita, per il...
Giurisprudenza
Si tratta di una libera scelta che comporta vantaggi ma anche rischi per il contribuente, che risponde anche delle vicende a cui può andare incontro l’altro componente della coppia
La moglie è responsabile solidale del debito contestato al marito co-dichiarante, anche se l’accertamento e la cartella sono stati notificati soltanto al coniuge. Non...
Giurisprudenza
L’accertata responsabilità dell’intermediario non esonera il contribuente dal versamento dell’imposta; lo stesso non è sanzionabile solo se si rivolge all’autorità giudiziaria
Il contribuente è tenuto al pagamento sia delle imposte che delle sanzioni laddove il mancato invio della dichiarazione dei redditi da parte dell’intermediario non è stato oggetto...
Giurisprudenza
Per godere dell’agevolazione, dev’essere “in gioco” la salute fisica o psichica, non il mero desiderio di migliorare l’aspetto per le ragioni più varie (lavorative, di affermazione sociale)
Il medico può ritenere che una prestazione abbia carattere terapeutico e non semplicemente estetico, ma, quando l’Agenzia delle entrate gli chiede di provare l’esenzione, deve...
Giurisprudenza
Se l’attività di verifica si svolge in collaborazione con il contribuente, non serve l’autorizzazione del procuratore della Repubblica. Questa è prevista solo in caso di “apertura coattiva”
Legittima l’acquisizione di documentazione custodita all’interno di una borsa rinvenuta durante una verifica, se la sua apertura è avvenuta con il consenso di un dipendente dell’...
Giurisprudenza
Gli Stati membri non possono applicare un metodo di ripartizione del pro rata che non tenga conto del valore iniziale del bene in questione al momento della sua cessione
Le spese generali per le operazioni di locazione con opzione di acquisto di veicoli vanno considerate come costitutive del prezzo del bene e, quindi, imponibili ai fini Iva, anche...
Giurisprudenza
Per scalare l’imposta assolta a monte, non basta che l’operazione attenga all’oggetto dell’impresa e sia fatturata, ma occorre anche che sia assoggettata al tributo nella misura dovuta
Non è retroattiva né può ritenersi norma interpretativa la disposizione, introdotta dall’ultima legge di bilancio, secondo cui, in caso di applicazione dell’Iva in misura...
Giurisprudenza
I costi che sono stati sostenuti, infatti, presentano un nesso immediato e diretto con il complesso dell’attività economica e, pertanto, fanno parte delle spese generali di quest'ultima
I giudici europei hanno riconosciuto la detraibilità delle spese di consulenza, essendo stato appurato che le stesse, sostenute nell’ambito dell’operazione pubblica di acquisto,...
Giurisprudenza
Gli eurogiudici hanno accertato la violazione della disciplina sui livelli minimi di imposizione da applicare ai carburanti per motori in assenza di ipotesi di esenzione o riduzione delle accise
La Corte di giustizia ha censurato la normativa dello Stato membro, che non ha garantito i livelli minimi di tassazione del gasolio con cui si riforniscono le imbarcazioni da...
Giurisprudenza
Affinché il corrispettivo riconosciuto alla controllante sia deducibile, è necessario che la controllata tragga dal servizio remunerato un’effettiva utilità obiettivamente determinabile
Il contratto e la mera fatturazione degli importi non sono sufficienti, ai fini della deducibilità, a fornire prova della effettiva esistenza e inerenza dei costi per i servizi di...
Giurisprudenza
immagine di un portachiavi
A un primo atto può succederne un altro senza che si renda necessario specificarne gli atti o fatti sopraggiunti, come invece prescritto nella ipotesi di supplemento al controllo generale
La carenza dei presupposti stabiliti dal Dpr 600/1973 con riguardo all’accertamento parziale e a quello integrativo può determinare l’illegittimità dell’eventuale accertamento...
Giurisprudenza
Se l’iter procedimentale è stato correttamente posto in essere, il diretto interessato non può sottrarsi agli effetti giuridici, che si producono pur quando l’atto non è materialmente ritirato
Anche nel caso di mancato ritiro del piego depositato presso la casa comunale, la notificazione si perfeziona ex lege nei confronti del contribuente con il decorso del termine di...
Giurisprudenza
immagine di una nave porta container
Il cedente deve procurarsi mezzi di prova capaci, se non di dimostrare, quanto meno di non lasciare dubbi sull’effettività dell’esportazione e sulla sua buona fede in ordine a tale dato
L’inclusione nell’archivio Vies è un requisito formale che non pregiudica l’esenzione Iva laddove ricorrano i requisiti sostanziali della cessione intracomunitaria. Ciò, tuttavia...
Giurisprudenza
immagine della porta di una cassaforte
La condotta può concretizzare il reato quando consente all'autore di occultare, in tutto o parzialmente, le garanzie patrimoniali alla riscossione coattiva del debito tributario contestato
Condannato per sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte il contribuente che, a seguito del ricevimento di tre avvisi di accertamento, dopo circa un mese costitutiva un...
Giurisprudenza
La cessione dei beni ai creditori non costituisce realizzo delle plusvalenze e minusvalenze dei beni medesimi, comprese quelle relative alle rimanenze e al valore di avviamento
Seppure la cessione dei beni può avvenire non solo a favore dei creditori ma anche di terzi, essa deve eseguire la proposta di concordato, pena l’emersione delle plusvalenze e...
Giurisprudenza
Per la sezione penale della Corte suprema, la mancata predisposizione della dichiarazione dei redditi si pone come condizione ostativa alla legittima utilizzazione dell’eccedenza
Commette reato di indebita compensazione il contribuente che non versa il dovuto all’Erario utilizzando in compensazione un credito relativo a un’annualità d’imposta per la quale...
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino