Attualità
Imu: dal Mef nuovo percorso on line
per inviare gli atti con le aliquote
L’ultima procedura telematica sostituisce ogni altra modalità precedente di trasmissione, sarà, pertanto, disattivata la casella di posta elettronica già dedicata alle delibere sull’Ici
casette
Con una nota del sei aprile scorso indirizzata a tutti i Comuni, la direzione del Federalismo fiscale del dipartimento Finanze del ministero dell’economia e delle Finanze ha comunicato l’avvio della procedura di trasmissione telematica dei regolamenti e delle delibere di approvazione delle aliquote dell’imposta municipale propria, meglio conosciuta come Imu.
 
A decorrere da oggi, 16 aprile, sul portale http://www.portalefederalismofiscale.gov.it è disponibile la procedura tramite la quale ciascun Comune dovrà inserire gli atti che dovranno essere prodotti esclusivamente in formato pdf.
 
Le Amministrazioni comunali accedendo a ‘’Accesso ai servizi’’ sulla home page del sito dedicato al federalismo fiscale, potranno utilizzare le stesse credenziali che già sono nella loro disponibilità per utilizzare l’applicazione Siatel 2.0 PuntoFisco.
 
logo portale federalismo fiscale
 
Una volta all’interno del servizio, il percorso da seguire sarà “Collaborare – Dipartimento delle finanze – Accedi ai servizi – Servizio Regolamenti e delibere tributi comunali. Dati riscossioni ICI-ISCOP –Altri tributi m – IMU Regolamento o IMU Delibera aliquote”.
Le modalità di accesso al servizio sono comunque specificate in un’apposita “Guida all’accesso” e, inoltre, è disponibile il numero verde 800863116.
 
Le delibere e i regolamenti in materia di Imu già fatti pervenire in formato elettronico prima del 16 aprile, ovvero prima della odierna attivazione della procedura, saranno acquisiti a sistema a cura della direzione del Federalismo fiscale del dipartimento Finanze del Mef, mentre dovranno essere i Comuni a provvedere all'inserimento dei documenti, qualora gli stessi fossero stati inviati in precedenza solamente in formato cartaceo.
 
La procedura telematica descritta sostituisce ogni altra modalità precedente di invio, pertanto, verrà disattivata la casella di posta elettronica già dedicata all’invio delle delibere di approvazione delle aliquote concernenti l'imposta comunale sugli immobili (Ici). Gli atti in questione, inseriti attraverso il percorso telematico ad hoc, verranno poi pubblicati sul sito www.finanze.gov.it. La trasmissione telematica secondo la procedura sopra descritta è da ritenersi valida ai fini dell'adempimento dell'obbligo e non deve, quindi, essere accompagnata dall'invio dei documenti in formato cartaceo.
 
La stessa applicazione è disponibile anche per la trasmissione delle delibere tariffarie e dei regolamenti concernenti tributi comunali diversi dall'Imu (in particolare Tarsu-Tia, Tosap-Cosap, Icp-Cimp e imposta di soggiorno), ma tali atti non verranno successivamente pubblicati sul sito del ministero dell’Economia e delle Finanze.
Silvano Forte
pubblicato Lunedì 16 Aprile 2012

I più letti

Estesa anche a quest’anno, con le consuete modalità operative, la procedura di compensazione che consente a imprese e professionisti di pareggiare i conti con le pubbliche amministrazioni
A differenza degli altri comparti impositivi, con riguardo ai redditi diversi non è prevista alcuna regola specifica: la cessione produce reddito imponibile al pagamento del corrispettivo
immagine di grappoli di uva
L’attività di vinificazione e l'uso predominante di frutta proveniente da terzi portano a una diversa qualificazione fiscale del ricavato: la prevalenza non si misura in senso economico
Il contenzioso on line è stato esteso alle Ct di tutto il Paese dal 15 luglio. Per il passato, il canale digitale poteva essere utilizzato solo nelle Commissioni con procedura attivata
In ambito imposta sul valore aggiunto, così come in materia di reddito di impresa, si considera cessione ordinaria a effetti immediati, senza tener conto della data di produzione dell’effetto traslativo
Puntuale come ogni anno, il contenzioso tributario va in vacanza dal 1° al 31 agosto. La pausa riguarda anche i versamenti da comunicazioni di irregolarità (fino al 4 settembre)
In ambito imposta sul valore aggiunto, così come in materia di reddito di impresa, si considera cessione ordinaria a effetti immediati, senza tener conto della data di produzione dell’effetto traslativo
Estesa anche a quest’anno, con le consuete modalità operative, la procedura di compensazione che consente a imprese e professionisti di pareggiare i conti con le pubbliche amministrazioni
immagine di grappoli di uva
L’attività di vinificazione e l'uso predominante di frutta proveniente da terzi portano a una diversa qualificazione fiscale del ricavato: la prevalenza non si misura in senso economico
A differenza degli altri comparti impositivi, con riguardo ai redditi diversi non è prevista alcuna regola specifica: la cessione produce reddito imponibile al pagamento del corrispettivo
Puntuale come ogni anno, il contenzioso tributario va in vacanza dal 1° al 31 agosto. La pausa riguarda anche i versamenti da comunicazioni di irregolarità (fino al 4 settembre)
In caso di modifica ultrannuale, il credito risultante deve essere evidenziato nel modello relativo al periodo d’imposta in cui è presentata la modifica a proprio vantaggio
Il regime dipende dal tipo di acquisto effettuato
Arrivano le indicazioni da seguire per la corretta compilazione del file, nel tracciato xml, e per la comunicazione da trasmettere online all’amministrazione finanziaria
bilancia di sassi
Sono conseguenti al nuovo metodo di restituzione delle maggiori imposte versate e degli importi a credito risultanti dai prospetti di liquidazione delle dichiarazioni dei redditi
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino