Attualità
Irap 2012, il modello è servito.
On line la versione definitiva
Tra le novità, la casella da barrare quando si presenta una dichiarazione integrativa per trasformare la richiesta di rimborso in credito da utilizzare in compensazione
testo alternativo per immagine
A distanza di poco più di un mese dalla pubblicazione della prima bozza, acquisisce la veste finale il modello che i contribuenti dovranno utilizzare per la dichiarazione dell’imposta regionale sulle attività produttive relativa all’anno d’imposta 2011.

Il via libera con un provvedimento del direttore dell’Agenzia delle Entrate del 31 gennaio.

Più di una le modifiche rispetto al modello dello scorso anno.
  • La prima si rileva già nel frontespizio, dove è stata inserita una nuova casella, denominata “Dichiarazione integrativa” (art. 2, comma 8-ter, Dpr 322/98): andrà barrata dal contribuente che, dopo aver già presentato una dichiarazione Irap, intende trasformare la richiesta di rimborso dell’eccedenza d’imposta in credito da utilizzare in compensazione. Tale possibilità è consentita fino a 120 giorni dalla scadenza del termine ordinario di presentazione e sempre che il rimborso non sia stato già erogato, anche in parte.
  • Più ricca la tabella delle aliquote applicabili per il 2011: oltre alle modifiche introdotte da leggi regionali, sono presenti anche le aliquote statali, comprese quelle maggiorate per effetto del Dl 98/2011 (“manovra di luglio”), che riguardano le imprese concessionarie diverse da quelle di costruzione e gestione di autostrade e trafori, le banche e gli altri enti e società finanziari, le imprese di assicurazione. La tabella presenta un elenco completo, suddiviso per regione, di tutte le aliquote applicabili, a ciascuna delle quali corrisponde un codice che va riportato nel quadro IR per la ripartizione regionale della base imponibile e dell’imposta.
  • Per i soggetti che applicano i principi contabili internazionali, è stata prevista una nuova ipotesi di variazione in aumento e in diminuzione (quadri IP e IC): si tratta dei componenti rilevanti ai fini Irap, imputati direttamente a patrimonio netto o al prospetto delle altre componenti di conto economico complessivo, per i quali non è mai prevista l’imputazione a conto economico e che rilevano fiscalmente secondo le disposizioni Irap.
  • Introdotta una nuova sezione del quadro IS, dedicata all’affrancamento dei maggiori valori delle partecipazioni. In particolare, vi andranno specificati gli importi assoggettati a imposta sostitutiva rispetto ai valori delle voci avviamento, marchi d’impresa e altre attività immateriali suscettibili di affrancamento.
  • Infine, nel quadro IR, debutta la colonna “deduzioni regionali” nella sezione relativa alla ripartizione della base imponibile. Interessa, quest’anno, i contribuenti delle regioni Piemonte e Umbria per i quali è stata introdotta una deduzione in caso di incremento del numero dei lavoratori assunti a tempo indeterminato.
r.fo.
pubblicato Mercoledì 1 Febbraio 2012

I più letti

agricoltori
Tra le misure urgenti per il rilancio del comparto, incentivi a favore dei datori di lavoro che assumono giovani fino ai 35 anni e la riduzione del costo del lavoro
Agenzia informa
Più facile e intuitivo arrivare alle informazioni fiscali. In un'unica pagina, l'accesso a tutti gli opuscoli realizzati dalle Entrate, che saranno aggiornati costantemente
macchine industriali
Per i soggetti costituiti dal 25 giugno scorso, l'incentivo si applica con riguardo al valore complessivo delle spese sostenute in ciascun periodo d'imposta agevolabile
immagine generica
La "spiegazione" dell'atto assume centralità solo quando l'ufficio deve dare contezza delle ragioni per cui ritiene non attendibili le giustificazioni fornite dal contribuente
capitali delle imprese
Nel Dm 14 marzo 2012 sono previste specifiche disposizioni antielusive tese a evitare, soprattutto nell'ambito dei gruppi societari, effetti moltiplicativi del beneficio
 immagine
Indicazioni chiare e dettagliate, approfondimenti, esempi pratici: queste le caratteristiche principali dell’opuscolo che indica i percorsi da seguire per una compravendita sicura
testo alternativo per immagine
Un vademecum destinato a proprietari e inquilini che definisce passo passo ciascuna regola da seguire per non incorrere in errori nella registrazione degli accordi stipulati
Agenzia informa
Più facile e intuitivo arrivare alle informazioni fiscali. In un'unica pagina, l'accesso a tutti gli opuscoli realizzati dalle Entrate, che saranno aggiornati costantemente
testo alternativo per immagine
Va seguito il procedimento previsto dall’articolo 140 cpc quando, pur essendo conosciuti residenza e indirizzo del destinatario, la consegna non è eseguita per assenza temporanea
agricoltori
Tra le misure urgenti per il rilancio del comparto, incentivi a favore dei datori di lavoro che assumono giovani fino ai 35 anni e la riduzione del costo del lavoro
compilazione modelli
I criteri da applicare per individuare correttamente il modello che deve essere utilizzato quando si svolgono più "mestieri" contraddistinti da diversi codici Ateco
modellino casa con contratto e chiavi
La riduzione del corrispettivo non comporta riliquidazione dell'imposta né risoluzione del contratto
testo alternativo per immagine
Un vademecum destinato a proprietari e inquilini che definisce passo passo ciascuna regola da seguire per non incorrere in errori nella registrazione degli accordi stipulati
testo alternativo per immagine
Novità in arrivo per dividendi, obbligazioni, interessi maturati sui conti correnti bancari e postali e pronti contro termine. L’Agenzia delle Entrate fornisce i primi chiarimenti
testo alternativo per immagine
Tra new entry e ridenominazioni, ai blocchi di partenza tutti i codici da utilizzare per avvalersi delle modalità di versamento unitario, con eventuale compensazione di crediti