Attualità
Il 730 a tu per tu con i cittadini:
gli incontri regione per regione
L’Amministrazione finanziaria ha avviato una serie di iniziative nelle circoscrizioni, nei quartieri, negli spazi in cui si svolge la vita delle comunità, per illustrare la precompilata
Il 730 a tu per tu con i cittadini:|gli incontri regione per regione
Le circoscrizioni di Torino e di Bologna, i quartieri di Firenze, i municipi di Milano, le porte aperte dei comuni a Perugia, Assisi e in altri centri dell’Umbria, le assemblee ad hoc per i dipendenti pubblici a Genova e a Napoli, gli appuntamenti in Liguria, nelle Marche e in Valle D’Aosta, gli incontri con il personale scolastico in Abruzzo e l’assemblea all’Università della terza età di Trieste.
Sono solo alcuni esempi degli incontri promossi dall’Agenzia delle Entrate sul territorio per avvicinare i cittadini al Fisco. Alcune direzioni regionali hanno fatto da apripista ma, anno dopo anno, gli appuntamenti con i contribuenti per illustrare la dichiarazione precompilata si sono diffusi di regione in regione, come best practice “contagiose”.
Insomma, se il cittadino non va all’Agenzia è l’Agenzia che va al cittadino: nelle circoscrizioni, nei quartieri, negli spazi in cui si organizza la vita delle comunità. Oltre alla consolidata iniziativa “Il Fisco mette le ruote”, gli incontri con i cittadini realizzano un immaginario tour fra strade e campanili, rilanciato su Twitter dell’Agenzia delle Entrate e spesso condiviso dagli account delle amministrazioni locali. Ecco di seguito qualche tappa del “giro”.
 
Toscana, Firenze e i suoi quartieri
La direzione regionale Entrate della Toscana ha realizzato un ciclo di dieci iniziative sul territorio regionale per favorire la conoscenza e promuovere l’utilizzo della dichiarazione precompilata. Nei cinque appuntamenti organizzati a Firenze dal 6 all’8 giugno, i funzionari dell’Agenzia hanno illustrato agli abitanti dei cinque quartieri cittadini – organismi di governo del territorio – il 730 precompilato, prendendo in esame gli oneri indicati nel modello e nel foglio informativo, la platea di contribuenti interessata, le modalità di trasmissione e di pagamento dell’eventuale debito d’imposta e i canali di assistenza messi a disposizione dall’Agenzia.
 
Campania, prima tappa piazza Plebiscito
In occasione della stagione dichiarativa 2017, la direzione regionale delle Entrate della Campania ha promosso dei seminari informativi sulla dichiarazione precompilata in favore dei dipendenti di enti pubblici e associazioni di categoria, con l’obiettivo di diffondere in modo capillare le informazioni su questa radicale innovazione nei rapporti tra Fisco e contribuenti. Il primo degli incontri, lo scorso 31 maggio, ha coinvolto i dipendenti della prefettura di Napoli, a piazza Plebiscito.
 
Abruzzo, direzione scuola. L’Umbria e i comuni
La campagna abruzzese ha puntato sul mondo dell’istruzione, con otto incontri nelle scuole – concentrati nell’ultima decina di giorni di maggio – per illustrare la dichiarazione precompilata ai docenti e al personale amministrativo degli istituti scolastici.
Per avvicinare il Fisco alla collettività, la direzione regionale dell’Umbria ha organizzato, nel mese di giugno, un ciclo di appuntamenti nei comuni: da Gualdo Tadino ad Amelia, passando per Corciano, Assisi e altri importanti centri.
 
Emilia Romagna, circoscrizioni e open day
Per spiegare la precompilata ai contribuenti emiliano-romagnoli, l’Agenzia ha aperto le porte fuori dai consueti orari di lavoro, nell’open day che si è svolto lo scorso 22 maggio (un altro è in programma per il 21 giugno) nella sede della direzione regionale, a Bologna. Sono inoltre proseguiti, anche quest’anno, gli incontri di quartiere con i funzionari dell’Agenzia delle Entrate, nelle circoscrizioni di Bologna e negli altri centri della regione.
 
Lombardia, 730 weeks e incontri con i cittadini
Una serie di incontri con i cittadini nei municipi della città di Milano e aperture straordinarie degli uffici nelle 730 weeks, dal 19 al 30 giugno. Sono queste alcune delle iniziative intraprese dell’Agenzia delle Entrate della Lombardia per favorire la conoscenza della dichiarazione precompilata fra i cittadini.
 
Lazio, “Entrate a porte aperte”
Un tour, da Latina a Rieti, per i funzionari laziali dell’Agenzia. Gli uffici territoriali – seguendo un preciso calendario annunciato alla stampa – sono rimasti aperti al pubblico oltre il termine normale per illustrare ai contribuenti tutti i vantaggi della dichiarazione precompilata.
 
Piemonte e Valle d’Aosta
“Come fare senza sbagliare”: è stato questo il filo conduttore degli incontri con i cittadini organizzati dalle Entrate in Piemonte. Dieci appuntamenti nelle circoscrizioni della città di Torino, dal 20 aprile al 18 maggio, seguiti da altri quattro nel Ciriacese.
In Valle d’Aosta, invece, sono stati organizzati quattro incontri negli uffici territoriali di Aosta e Chatillion.
 
Liguria, obiettivo dipendenti pubblici
L’operazione precompilata 2017 è scattata anche in Liguria. La direzione regionale dell’Agenzia delle Entrate ha organizzato, fra maggio e giugno, dodici incontri informativi (di cui quattro aperti a tutta la cittadinanza) sulla dichiarazione dei redditi e sui servizi telematici, con l’obiettivo di fornire al personale degli enti pubblici locali le informazioni necessarie su come accedere alla propria precompilata, sulle ultime novità e sulle agevolazioni fiscali più comuni.
Fabrizio Ortu
pubblicato Lunedì 19 Giugno 2017

I più letti

Un decreto del ministero dell’Economia ritocca il catalogo delle giurisdizioni estere interessate alle procedure internazionali di collaborazione in materia di conti finanziari
immagine di due faldoni di documenti in un'aula di tribunale
La Consulta ha respinto le censure di incostituzionalità sollevate nei confronti della disposizione che, nel secondo grado di giudizio, ne consente la produzione senza limiti
In ambito imposta sul valore aggiunto, così come in materia di reddito di impresa, si considera cessione ordinaria a effetti immediati, senza tener conto della data di produzione dell’effetto traslativo
Questa tipologia di controllo esenta l'Agenzia da qualsiasi altra dimostrazione, restando a carico del contribuente l'onere di provare che il reddito presunto non esiste o è inferiore
Per favorire i pagamenti con modalità digitali, potranno essere effettuate attraverso il credito telefonico; modifiche anche al regime delle forme pensionistiche complementari
Puntuale come ogni anno, il contenzioso tributario va in vacanza dal 1° al 31 agosto. La pausa riguarda anche i versamenti da comunicazioni di irregolarità (fino al 4 settembre)
Un nuovo decreto della presidenza del Consiglio dei ministri sostituisce il precedente del 20 luglio 2017, che riconosceva il posticipo soltanto ai titolari di reddito d’impresa
Per favorire i pagamenti con modalità digitali, potranno essere effettuate attraverso il credito telefonico; modifiche anche al regime delle forme pensionistiche complementari
In ambito imposta sul valore aggiunto, così come in materia di reddito di impresa, si considera cessione ordinaria a effetti immediati, senza tener conto della data di produzione dell’effetto traslativo
Questa tipologia di controllo esenta l'Agenzia da qualsiasi altra dimostrazione, restando a carico del contribuente l'onere di provare che il reddito presunto non esiste o è inferiore
Puntuale come ogni anno, il contenzioso tributario va in vacanza dal 1° al 31 agosto. La pausa riguarda anche i versamenti da comunicazioni di irregolarità (fino al 4 settembre)
In caso di modifica ultrannuale, il credito risultante deve essere evidenziato nel modello relativo al periodo d’imposta in cui è presentata la modifica a proprio vantaggio
Il regime dipende dal tipo di acquisto effettuato
Dal 21 luglio e fino al 20 agosto, i versamenti potranno essere eseguiti con la maggiorazione dello 0,40% a titolo di interesse: lo prevede un Dpcm in corso di pubblicazione in Gazzetta
bilancia di sassi
Sono conseguenti al nuovo metodo di restituzione delle maggiori imposte versate e degli importi a credito risultanti dai prospetti di liquidazione delle dichiarazioni dei redditi
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino