Attualità
Aggiornamento catasto: c'è Docfa 4.
Uso obbligatorio dal 31 marzo 2010
Disponibile la nuova procedura informatica per presentare gli atti relativi alle unità immobiliari urbane
Aggiornamento catasto: c'è Docfa 4.| Uso obbligatorio dal 31 marzo 2010
Via libera alla procedura Docfa 4 per l'aggiornamento degli atti catastali, approvata, assieme alle specifiche tecniche, con provvedimento del direttore dell'agenzia del Territorio del 15 ottobre.

Per l'adozione della nuova procedura, è prevista una fase di transizione, a partire da lunedì 19, durante la quale i professionisti potranno utilizzare la nuova versione, che diventerà obbligatoria dal 31 marzo del prossimo anno.

Docfa (documenti catasto fabbricati) è il software che dal 1996 geometri, architetti e ingegneri utilizzano per compilare e presentare agli uffici catastali il modello di "Accertamento della proprietà immobiliare urbana", in particolare: dichiarazioni di nuova costruzione, di variazione dello stato, consistenza e destinazione degli immobili censiti.
Il modello può essere presentato in tutta Italia, a eccezione dei territori dove le attività catastali sono esercitate dalle province autonome di Trento e Bolzano.

La versione 4.0 del software è on line dall'8 ottobre. Due le novità. La prima riguarda la possibilità di inviare telematicamente al Catasto i documenti in formato pdf, in modo da permettere anche la loro archiviazione elettronica. L'altra è l'uso di stradari certificati, da cui attingere per inserire gli indirizzi degli immobili dichiarati. I nuovi stradari sostituiranno quelli catastali, utilizzati attualmente, e saranno costantemente aggiornati, grazie anche all'apporto dei Comuni.
Per il resto, la nuova versione non presenta sostanziali differenze dalla precedente nell'uso del prodotto e nelle modalità di compilazione del modello.
Alessandra Gambadoro
pubblicato Venerdì 16 Ottobre 2009

I più letti

trattore
Rimodulato il perimetro dell’esonero dall’imposta municipale propria: non conta più l’altezza in metri del Comune, bensì la qualifica Istat assegnata al suo territorio
testo alternativo per immagine
A partire da quest’anno saranno parametrati in base ai diversi adempimenti cui sono tenuti gli intermediari abilitati a seguito dell’introduzione del modello 730 precompilato
testo alternativo per immagine
Il contraddittorio serve solo a garantire trasparenza dell’azione amministrativa e consentire alla parte immediata cognizione delle questioni sul tappeto
mano che rifiuta banconote
La Scuola nazionale dell'Amministrazione ha il compito di predisporre la formazione dei dipendenti alla legalità e all'etica morale, soprattutto dove il rischio di abusi è maggiore
uomo con valige
Pubblicate le tabelle con gli importi forfettari da considerare imponibili, ai fini fiscali e degli adempimenti contributivi, per i dipendenti occupati in via continuativa
trattore
Rimodulato il perimetro dell’esonero dall’imposta municipale propria: non conta più l’altezza in metri del Comune, bensì la qualifica Istat assegnata al suo territorio
testo alternativo per immagine
A partire da quest’anno saranno parametrati in base ai diversi adempimenti cui sono tenuti gli intermediari abilitati a seguito dell’introduzione del modello 730 precompilato
agenzia informa
“Restaurate” e al passo con i tempi, le pubblicazioni on line delle Entrate su ecobonus e ristrutturazioni accolgono le novità normative contenute nella legge di stabilità 2015
immagine generica per scadenza con calendari e orologi
Rimodulati, a favore dei contribuenti, termini e ipotesi per la regolarizzazione e la correzione spontanea di errori e omissioni, con il conseguente taglio sulle pene irrogabili
carte di credito e lucchetto
I due particolari meccanismi puntano a prevenire fenomeni evasivi in settori economici considerati particolarmente "a rischio" e a garantire il versamento dell'imposta all'erario
cuccioli
Rimpiazza la disciplina dei "nuovi minimi" che, però, potrà essere ancora sfruttata fino al compimento del primo quinquennio di attività o, se successivi, fino ai 35 anni di età
carte di credito e lucchetto
I due particolari meccanismi puntano a prevenire fenomeni evasivi in settori economici considerati particolarmente "a rischio" e a garantire il versamento dell'imposta all'erario
testo alternativo per immagine
L’Agenzia farà sapere agli interessati di quali informazioni è in possesso in ordine - tra l’altro - a ricavi, compensi, redditi, volume d’affari, valore della produzione
testo alternativo per immagine
Crediti verso la Pa compensabili con cartelle esattoriali, cresce la tassazione sugli utili degli enti non profit, piano di rateazione bis per le associazioni sportive dilettantistiche
immagine generica per scadenza con calendari e orologi
Rimodulati, a favore dei contribuenti, termini e ipotesi per la regolarizzazione e la correzione spontanea di errori e omissioni, con il conseguente taglio sulle pene irrogabili