Attualità
Anagrafe tributaria e privacy:
procedura di sicurezza rafforzata
Già operative misure correttive e adeguamenti del sistema per alzare il livello di tutela dei dati personali, in linea con quanto previsto dalla vigente normativa in materia
Anagrafe tributaria e privacy:|procedura di sicurezza rafforzata
Un comunicato congiunto della Commissione parlamentare di vigilanza sull’Anagrafe tributaria e dell’Agenzia delle Entrate rassicura i cittadini, in merito ad alcune notizie di stampa, sull’efficacia dei sistema di sicurezza della tutela di segretezza dei dati presenti in Anagrafe tributaria (At).
 
L’Agenzia, in particolare, informa che alcune delle criticità riportate dagli organi di informazione sono state già risolte attraverso l’adozione di misure correttive introdotte seguendo una valutazione di priorità.
Un esempio concreto è l’adozione, da quest’anno, della “procedura di sicurezza rafforzata” per accedere alla dichiarazione dei redditi precompilata. In base a tale sistema, già previsto per il cassetto fiscale, i dati personali del contribuente relativi alla precompilata stessa, compresi quelli sanitari, saranno visualizzabili soltanto con l’inserimento “associato” di password e Pin.
Nei limiti di tempo stabiliti, ovvero entro la fine dello scorso febbraio, sono state, inoltre, notificate al Garante della privacy, un insieme di osservazioni, misure e adeguamenti elaborati dall’Agenzia stessa.
 
Nella gestione dell’At, l’Amministrazione finanziaria, supportata dal partner tecnologico Sogei, ha già avviato un percorso di adeguamento nel pieno rispetto dei principi ispiratori della vigente normativa in materia di protezione dei dati personali, raggiungendo elevati livelli di efficacia ed efficienza.
 
In proposito, Gian Giacomo Portas, presidente della Commissione di vigilanza sull’Anagrafe tributaria, afferma che l’organismo parlamentare “assicurerà come ha sempre fatto il presidio della sicurezza dei dati e la tutela della loro riservatezza per garantire i cittadini e la funzionalità dei servizi erogati dall’Agenzia, coinvolgendo sempre di più il Garante per la protezione dei dati personali”.
r.fo.
pubblicato Lunedì 7 Marzo 2016

I più letti

postino e posta elettronica certificata
Altra tornata di comunicazioni dell'amministrazione finanziaria per evidenziare possibili errori nei redditi dichiarati e consentire ai cittadini di rimediare o dialogare prima dell’accertamento
In GU, la legge in materia di assistenza in favore delle persone con gravi disabilità e prive del sostegno familiare. Agevolazioni dal 2017, quelle in tema di deducibilità già nel 2016
La “scissione dei pagamenti” aveva determinato problemi di liquidità, solo in parte attenuati dalla possibilità di chiedere il rimborso dell’eccedenza Iva in via prioritaria
Per escludere ogni profilo di negligenza, bisogna provare di aver controllato l’operato del consulente o di essere stato vittima di un comportamento fraudolento da parte sua
Con il primo dovranno riversare all’erario le somme riscosse per l’abbonamento alla televisione, con il secondo potranno recuperare gli eventuali rimborsi effettuati ai clienti
Nella circolare, fra l’altro, le tabelle esplicative che indicano quanto si paga nelle diverse ipotesi e le risposte a casi particolari riguardanti il primo anno di addebito
postino e posta elettronica certificata
Altra tornata di comunicazioni dell'amministrazione finanziaria per evidenziare possibili errori nei redditi dichiarati e consentire ai cittadini di rimediare o dialogare prima dell’accertamento
immagine di postino con busta in mano
La regolamentazione positiva delle due modalità di invio previste presenta punti di contatto, ma anche alcune differenze, che generano anche vivaci dibattiti interpretativi
Corretto considerarla “plusvalenza” e legittimo, quindi, l’avviso di accertamento dell’ufficio. Né è annullabile la sentenza d’appello perché “fotocopia” di quella della commissione provinciale
La “scissione dei pagamenti” aveva determinato problemi di liquidità, solo in parte attenuati dalla possibilità di chiedere il rimborso dell’eccedenza Iva in via prioritaria
Il regime dipende dal tipo di acquisto effettuato
bilancia di sassi
Sono conseguenti al nuovo metodo di restituzione delle maggiori imposte versate e degli importi a credito risultanti dai prospetti di liquidazione delle dichiarazioni dei redditi
Nella circolare, fra l’altro, le tabelle esplicative che indicano quanto si paga nelle diverse ipotesi e le risposte a casi particolari riguardanti il primo anno di addebito
Firmato il decreto del presidente del Consiglio dei ministri che posticipa il termine per versare le imposte derivanti dalla dichiarazione dei redditi, anche unificata, e da quella Irap
bandiera giappone
Dal 2011 sono state introdotte alcune novità di rilievo nel sistema tributario a seguito di un processo di riforma