Attualità, A portata di mouse
Bonus pro enti previdenziali:
per l’istanza, c’è il software Cep
Le domande vanno presentate direttamente o tramite intermediari abilitati all’Agenzia delle Entrate esclusivamente in via telematica attraverso i canali Entratel o Fisconline
Bonus pro enti previdenziali: |per l’istanza, c’è il software Cep
Il credito d’imposta dedicato agli enti previdenziali, che investono risorse in attività di carattere finanziario a medio e lungo termine, dopo il modello (approvato con provvedimento del 28 settembre 2015), trova il software Cep per trasmetterlo. Da ieri, 1° marzo, e fino al 30 aprile 2016, casse e fondi pensione possono infatti chiedere, in via telematica, l’attribuzione del bonus, specificandone l’ammontare (commi da 91 a 94, legge 190/2014).
 
La disposizione contenuta nella Stabilità per il 2015 riconosce a decorrere dal periodo d’imposta 2015, agli enti di previdenza obbligatoria, “un credito d'imposta pari alla differenza tra l'ammontare delle ritenute e imposte sostitutive applicate nella misura del 26 per cento sui redditi di natura finanziaria dichiarate e certificate dai soggetti intermediari o dichiarate dagli enti medesimi e l'ammontare di tali ritenute e imposte sostitutive computate nella misura del 20 per cento a condizione che i proventi assoggettati alle ritenute e imposte sostitutive siano investiti in attività di carattere finanziario a medio o lungo termine individuate con apposito decreto del Ministro dell'economia e delle finanze”.
Inoltre, il bonus spetta anche alle forme di previdenza complementare, alle quali però spetta un beneficio pari al 9% dell’ammontare del risultato netto di gestione assoggettato all’imposta sostitutiva e investito in attività di carattere finanziario a medio o lungo termine.
Il Dm che individua queste ultime è arrivato il 19 giugno dello scorso anno.
 
La percentuale del credito spettante a ciascun richiedente verrà calcolata dall’Agenzia delle Entrate sulla base del rapporto tra le risorse stanziate e il totale del bonus richiesto e comunicata con provvedimento entro 60 giorni dalla scadenza del termine di presentazione delle domande.
I beneficiari, a partire dal giorno successivo alla pubblicazione del provvedimento, potranno utilizzare il credito d’imposta solo in compensazione, presentando l’F24 esclusivamente tramite i servizi telematici delle Entrate.
 
Le domande, come anticipato, vanno presentate all’Amministrazione fiscale, compilando l’apposito modello, tramite Entratel o Fisconline, dal 1° marzo al 30 aprile di ciascun anno.
L’invio può essere effettuato:
  • direttamente
  • tramite una società del gruppo, se il richiedente fa parte di un gruppo societario (si considerano appartenenti al gruppo l’ente o la società controllante e le controllate. Sono controllate le società per azioni, in accomandita per azioni e a responsabilità limitata le cui azioni o quote sono possedute dall’ente o società controllante, o tramite altra società controllata, per una percentuale superiore al 50% del capitale)
  • tramite gli intermediari abilitati (professionisti, associazioni di categoria, Caf e altri soggetti).
 
Il software consente la compilazione delle richieste e la predisposizione del relativo file da trasmettere. Per farlo “girare”, è sufficiente cliccare su “CEP”, indipendentemente dal sistema operativo e dal metodo di avvio prescelto. Questo perché l’applicazione si connette al server per verificare l’esistenza di una versione più recente del software e, in caso positivo, procede all’eventuale aggiornamento. In tal modo, l’utente ha la garanzia di utilizzare sempre l’ultima versione dell’applicazione senza dover eseguire complesse procedure di aggiornamento.
 
 
r.fo.
pubblicato Mercoledì 2 Marzo 2016

I più letti

La legge sulle unioni civili riconosce una rilevanza giuridica alle coppie che abitano sotto lo stesso tetto e un valore al legame che ciascun componente ha con la dimora comune
L’obbligo di presentazione dei documenti è così rinviato alla fine dell’estate, come pure quello per fornire chiarimenti in merito alle comunicazioni di compliance ricevute
Il comitato di gestione ha nominato i dirigenti apicali per la Dc Affari legali, contenzioso e riscossione, le Dr Toscana, Campania, Friuli-Venezia-Giulia e per la Dp di Trento
Disponibile da oggi la cartina dell’Italia interattiva: con un click si accede alla lista di organizzazioni non lucrative che hanno ottenuto tale riconoscimento dall’Agenzia
Anche il contenzioso tributario, come quello amministrativo, va in vacanza per il mese del solleone. La tregua non è prevista, invece, per le notifiche di avvisi di accertamento inviati dalle Entrate
La legge sulle unioni civili riconosce una rilevanza giuridica alle coppie che abitano sotto lo stesso tetto e un valore al legame che ciascun componente ha con la dimora comune
L’obbligo di presentazione dei documenti è così rinviato alla fine dell’estate, come pure quello per fornire chiarimenti in merito alle comunicazioni di compliance ricevute
Il comitato di gestione ha nominato i dirigenti apicali per la Dc Affari legali, contenzioso e riscossione, le Dr Toscana, Campania, Friuli-Venezia-Giulia e per la Dp di Trento
Nel documento di prassi, i casi di esonero dalla prestazione di garanzia, anche se in presenza di avvisi di accertamento o di rettifica, qualora manchino situazioni di rischio
bilancia di sassi
Sono conseguenti al nuovo metodo di restituzione delle maggiori imposte versate e degli importi a credito risultanti dai prospetti di liquidazione delle dichiarazioni dei redditi
bilancia di sassi
Sono conseguenti al nuovo metodo di restituzione delle maggiori imposte versate e degli importi a credito risultanti dai prospetti di liquidazione delle dichiarazioni dei redditi
Il regime dipende dal tipo di acquisto effettuato
compilazione modelli
I criteri da applicare per individuare correttamente il modello che deve essere utilizzato quando si svolgono più "mestieri" contraddistinti da diversi codici Ateco
logo dell'applicazione
Da oggi è possibile generare, trasmettere e conservare documenti fiscali dematerializzati in modo semplice e gratuito. Il servizio è utilizzabile anche per le operazioni tra privati
bandiera giappone
Dal 2011 sono state introdotte alcune novità di rilievo nel sistema tributario a seguito di un processo di riforma