Attualità
La bozza Irap 2014 arriva sul web:
le novità sono nell’appendice
Aggiornata la tabella delle aliquote applicabili, per il periodo d’imposta 2013, nelle diverse regioni e province autonome dovute a norme locali e a maggiorazioni statali
immagine
Nel mondo delle bozze dei modelli di dichiarazione fa il suo ingresso Irap 2014, con le sue istruzioni, reperibili entrambi sul sito dell’Agenzia delle Entrate.
Il modello, indirizzato a persone fisiche, società ed enti - sia pubblici che privati - che esercitano abitualmente attività autonomamente organizzate dirette alla produzione o allo scambio di beni o alla prestazione di servizi, va “sfogliato fino in fondo” per arrivare ad individuare le novità di quest’anno che si trovano tutte nell’appendice.
 
È stata aggiornata la tabella delle aliquote Irap applicabili, per l’anno d’imposta 2013, nelle diverse regioni e province autonome, per effetto sia di norme regionali e/o provinciali sia di maggiorazioni statali. Di conseguenza, anche l’elenco completo delle aliquote applicabili in ciascuna regione e nelle province di Trento e Bolzano è stato riveduto alla luce delle novità introdotte.
 
Anche la tabella delle deduzioni e delle detrazioni Irap presenta alcune novità con l’immissione delle nuove deduzioni previste dalle regioni Umbria e Toscana e dalla provincia autonoma di Bolzano, che si affiancano a quelle preesistenti della regione Piemonte e della provincia di Trento.

I codici assegnati alle diverse deduzioni e detrazioni dovranno essere specificati, con il relativo ammontare, e andranno inseriti in una apposita sezione inserita ad hoc nel quadro IS.
r.fo.
pubblicato Giovedì 12 Dicembre 2013

I più letti

disegno ape che guarda con lente un pagina con su libro scritto Isee
Mancano ormai pochi giorni all’entrata in vigore della normativa che, archiviando le precedenti regole, dà spazio alla diversificazione delle situazioni e delle prestazioni
testo alternativo per immagine
I contribuenti possono continuare a effettuare la trasmissione dei dati all’Agenzia delle Entrate, relativa agli scambi commerciali, sulla base delle previgenti cadenze
testo alternativo per immagine
Il contribuente, per superare la presunzione legale relativa, deve adeguatamente dimostrare che le somme movimentate sono state impiegate per operazioni non imponibili
testo alternativo per immagine
Tra le novità, l’introduzione della procedura di collaborazione volontaria nazionale per tutti i residenti. Sono sanabili le violazioni commesse fino al 30 settembre 2014
testo alternativo per immagine
Entro le 14,50 del prossimo 31 dicembre le banche, gli uffici postali e gli agenti della riscossione devono procedere al trasferimento nelle casse statali delle somme riscosse
mezza mela
La modifica non è automatica, ma è conseguente all’andamento del rendimento medio dei titoli di Stato e del tasso di inflazione annuo e va sancita con decreto ministeriale
immagine
Le dichiarazioni possono essere presentate direttamente dagli operatori interessati , se abilitati ai servizi telematici Entratel o Fisconline, oppure tramite intermediari incaricati
testo alternativo per immagine
In Gazzetta il provvedimento che rinvia il pagamento del tributo al 26 gennaio prossimo, decisione preannunciata qualche giorno fa con comunicato stampa di Palazzo Chigi
testo alternativo per immagine
Il comitato di gestione dell’Agenzia delle Entrate ha dato il via libera agli avvicendamenti dei vertici, più un incarico strategico, che interesseranno alcune direzioni regionali
testo alternativo per immagine
Tra le novità, l’introduzione della procedura di collaborazione volontaria nazionale per tutti i residenti. Sono sanabili le violazioni commesse fino al 30 settembre 2014
testo alternativo per immagine
In evidenza: meno informazioni negli elenchi riepilogativi Intrastat, operazioni black list da comunicare una sola volta all’anno, immediata l’iscrizione alla banca dati Vies
ciak
Tra le altre: niente dichiarazione di successione per eredità fino a 100mila euro, via la comunicazione per lavori energetici “pluriennali”, rimborsi Iva con meno vincoli
IMU
I proprietari delle aree non più esonerate dal pagamento dovranno versare l’imposta municipale propria, per il 2014, in un’unica soluzione, entro martedì 16 dicembre
immagine
Le dichiarazioni possono essere presentate direttamente dagli operatori interessati , se abilitati ai servizi telematici Entratel o Fisconline, oppure tramite intermediari incaricati
testo alternativo per immagine
A seconda della scelta effettuata dal contribuente (accettazione o modifica, in modo autonomo o delegando altri soggetti), è previsto un diverso iter dei controlli documentali