Attualità
Canone Tv: quest’anno costa meno,
si paga a rate e più semplicemente
L’importo, che è dovuto una sola volta, sarà incluso nella bolletta elettrica della casa di residenza, mentre per le altre abitazioni non ci saranno ulteriori addebiti per gli utenti
immagine di un telecomando tv
L’importo per il 2016 è stato ridotto a 100 euro e sarà “spalmato” sulle fatture della luce a partire da quella relativa al mese di luglio.
Niente più bollettino da pagare all’ufficio postale entro il 31 gennaio, niente più code e niente più rischio di dimenticare di effettuare il versamento e, quindi, di incappare nelle sanzioni per il ritardato pagamento.
 
Costerà meno e sarà più facile adempiere al proprio dovere fiscale. Da quest’anno, infatti, l’abbonamento tv si potrà pagare a rate e sarà incluso nella bolletta elettrica della casa di residenza a prescindere dalla persona a cui è intestata.
Inoltre, il canone è dovuto una sola volta per ogni famiglia o gruppo di persone residenti nella stessa casa e, pertanto, per tutte le altre abitazioni non ci saranno ulteriori spese da affrontare.
 
Per informazioni e chiarimenti è possibile consultare il sito www.canone.rai.it. Nei prossimi giorni, inoltre, la Rai metterà a disposizione dei contribuenti un numero verde gratuito con cui spiegare telefonicamente le nuove modalità di pagamento del canone.
r.fo.
pubblicato Mercoledì 13 Gennaio 2016

I più letti

Tre gradi di giudizio, tre “sconfitte”, per un’associazione di esperti fiscali che evita di parlare con l’amministrazione e, contestualmente, suggerisce rimedi impraticabili
immagine con una freccia che indica la via in mezzo a un groviglio di strade
Il "principio di derivazione rafforzata" è stato esteso ai soggetti, diversi dalle micro imprese, che redigono il bilancio in conformità alle nuove disposizioni del codice civile
Anche per le cessioni di beni usati, di oggetti d’arte, d’antiquariato e da collezione, effettuate da tali soggetti, opera il regime speciale di determinazione dell’imposta sul valore aggiunto
L’Agenzia delle Entrate illustra dettagliatamente i vari regimi agevolativi previsti a favore delle persone fisiche che decidono di trasferire la propria residenza fiscale in Italia
Il contribuente, prima di trasferire la residenza, ha la possibilità di presentare un interpello probatorio, che gli permette di verificare il possesso dei requisiti di accesso al regime
immagine con una freccia che indica la via in mezzo a un groviglio di strade
Il "principio di derivazione rafforzata" è stato esteso ai soggetti, diversi dalle micro imprese, che redigono il bilancio in conformità alle nuove disposizioni del codice civile
Il programma informatico reso disponibile gratuitamente sul sito delle Entrate permette di generare file conformi a quanto previsto da specifiche tecniche e regole di compilazione
Tre gradi di giudizio, tre “sconfitte”, per un’associazione di esperti fiscali che evita di parlare con l’amministrazione e, contestualmente, suggerisce rimedi impraticabili
Il risultato della sommatoria dei differenziali positivi e negativi derivanti dalla cessione di tali strumenti va assoggettato, se positivo, a un’imposta sostituiva del 26 per cento
Con una circolare, l’Agenzia delle Entrate illustra dettagliatamente la disciplina di riforma introdotta dal decreto legislativo 158/2015 in attuazione della legge di delega fiscale
Il programma informatico reso disponibile gratuitamente sul sito delle Entrate permette di generare file conformi a quanto previsto da specifiche tecniche e regole di compilazione
Il regime dipende dal tipo di acquisto effettuato
Istituiti sia quelli da usare alla presentazione della denuncia sia quelli per le somme dovute a seguito di liquidazione, acquiescenza, adesione, conciliazione e definizione delle sole sanzioni
immagine della facciata di palazzo Chigi
Dal regime di tassazione delle locazioni brevi alla definizione delle liti pendenti: sono numerose e significative le disposizioni tributarie contenute nella manovra correttiva
Con una circolare, l’Agenzia delle Entrate illustra dettagliatamente la disciplina di riforma introdotta dal decreto legislativo 158/2015 in attuazione della legge di delega fiscale
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino