Attualità
Cinque per mille, in scadenza
la “dichiarazione sostitutiva”
Per gli iscritti all’elenco dei beneficiari per l’esercizio finanziario 2013 è tempo di autocertificare la persistenza dei requisiti necessari per essere ammessi al riparto
immagine generica
Ancora pochi giorni per gli enti del volontariato e le associazioni sportive dilettantistiche che vogliono accedere alla ripartizione del 5 per mille dell’Irpef per l’esercizio finanziario 2013: entro lunedì 1 luglio, dovranno trasmettere una dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà con cui attestano la persistenza delle condizioni per accedere al beneficio.
 
Gli enti del volontariato dovranno inviare il modello di dichiarazione sostitutiva, con raccomandata a/r, tramite rappresentante legale, alla direzione regionale dell’Agenzia delle Entrate in cui è domiciliato l’ente, allegando, a pena di decadenza, copia del documento di identità del firmatario. In alternativa, potranno provvedere all’invio con la propria casella di posta elettronica certificata alla Pec delle direzione regionale (l’elenco è disponibile sul sito dell’Agenzia), indicando nell’oggetto “dichiarazione sostitutiva 5 per mille 2013” e allegando copia del modello di dichiarazione ottenuta dalla scansione dell’originale compilato e sottoscritto dal rappresentante legale, e copia del documento d’identità di quest’ultimo.
 
Le associazioni sportive dilettantistiche dovranno invece trasmettere il modello di dichiarazione sostitutiva, con raccomandata a/r, tramite rappresentante legale, all’ufficio territoriale del Coni dove si trova la sede legale dell’associazione stessa, allegando, a pena di decadenza, fotocopia non autenticata di un documento di identità di chi sottoscrive il modello.
 
I ritardatari potranno rimediare provvedendo all’adempimento entro il 30 settembre 2013 e versando tramite F24 (codice tributo 8115) una sanzione di 258 euro, senza possibilità di compensazione.
Patrizia De Juliis
pubblicato Mercoledì 26 Giugno 2013

I più letti

immagine di mani che allargano elastici
L'abrogazione dell'obbligo della separata indicazione in dichiarazione dei componenti negativi di reddito cancella anche la relativa sanzione, ma solo dal 2016, senza retroattività
scontrino bancomat
La certificazione di invalidità totale o handicap grave da parte di una commissione medica pubblica è il presupposto per poter dedurre gli importi sostenuti per medicine e cure
Non basta una motivazione generica della sentenza, basata sul fatto che gli elementi “non appaiono, in modo univoco, sintomatici e indicativi di autonoma organizzazione”
30 settembre
È telematico il canale per trasmettere le dichiarazioni fiscali “autunnali”; il contribuente può eseguire i propri adempimenti direttamente da casa o tramite intermediari abilitati
Dall’ampliamento dei soggetti che possono accedere al regime, sancito dal “decreto internazionalizzazione”, alle risposte su specifiche istanze di interpello o di consulenza giuridica
scontrino bancomat
La certificazione di invalidità totale o handicap grave da parte di una commissione medica pubblica è il presupposto per poter dedurre gli importi sostenuti per medicine e cure
immagine di mani che allargano elastici
L'abrogazione dell'obbligo della separata indicazione in dichiarazione dei componenti negativi di reddito cancella anche la relativa sanzione, ma solo dal 2016, senza retroattività
libro con la scritta tax
Attenzione, però: se si sbagliano i conteggi e l’importo trattenuto risulta inferiore a quello effettivamente dovuto dal contribuente, scatta la sanzione per versamento insufficiente
Non basta una motivazione generica della sentenza, basata sul fatto che gli elementi “non appaiono, in modo univoco, sintomatici e indicativi di autonoma organizzazione”
immagine di una villa
La fuoriuscita dal patrimonio dell'impresa nel 2016, ultimo periodo di sospensione degli effetti fiscali della prima operazione, non determina la decadenza di quest'ultima
bilancia di sassi
Sono conseguenti al nuovo metodo di restituzione delle maggiori imposte versate e degli importi a credito risultanti dai prospetti di liquidazione delle dichiarazioni dei redditi
Il regime dipende dal tipo di acquisto effettuato
compilazione modelli
I criteri da applicare per individuare correttamente il modello che deve essere utilizzato quando si svolgono più "mestieri" contraddistinti da diversi codici Ateco
Prosegue l’impegno dell’Agenzia per migliorare il dialogo e la collaborazione con i cittadini: disponibile in Rete un’applicazione per quantificare correttamente sanzione e interessi
Non sarà più considerato documento originale quello stampato e sottoscritto né quello generato in modalità automatica, con la dicitura “firma autografa sostituita a mezzo stampa”
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino