Attualità
Dalla carta al digitale: l’evoluzione
della dichiarazione di successione
Domani, cerimonia d’inaugurazione della mostra storico-documentaria con il direttore dell’Archivio di Stato di Roma Buonora, il vice ministro Mef Casero e il direttore Entrate Orlandi
Dalla carta al digitale: l’evoluzione|della dichiarazione di successione
Domani, mercoledì 15 febbraio, sarà inaugurata la mostra storico-documentaria “Chiamati all’eredità. Dalla carta al digitale. L’evoluzione della dichiarazione di successione”, allestita presso la sede del Palazzo della sapienza, Biblioteca alessandrina dell’Archivio di Stato di Roma, e realizzata dall’Agenzia in collaborazione con il Consiglio nazionale del notariato e l’Archivio di Stato di Roma, con il patrocinio del ministero dell’Economia e delle Finanze e del ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo.
L’evento culturale è nato nell’ambito dell’avvio della nuova dichiarazione telematica di successione e domanda di volture catastali, il cui modello è stato approvato con provvedimento del 27 dicembre 2016, ed è finalizzato a tracciare l’evoluzione nel tempo della dichiarazione di successione.
 
Alla cerimonia d’inaugurazione, ad aprire i lavori, il direttore dell’Archivio di Stato di Roma, Paolo Buonora, il vice ministro dell’Economia e delle Finanze, Luigi Casero, il direttore dell’Agenzia, Rossella Orlandi. A seguire, gli interventi del consigliere del Consiglio nazionale del notariato, Roberto Martino, e del presidente del Consiglio nazionale dei geometri, Maurizio Savoncelli.
 
La mostra avrà libero accesso fino al 15 marzo 2017, dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 17.30.
 
Un’esperienza importante sotto più punti di vista
L’iniziativa ha permesso di approfondire il nostro patrimonio documentario, abbracciando diversi momenti significativi, dalla ricerca storica delle fonti in archivi di diverse istituzioni italiane all’analisi approfondita delle norme e dell’imposta.
Risultato di tale studio è un percorso documentario che, arricchito anche da una guida gratuita con un’introduzione in tre lingue (italiano, inglese, francese) e da due filmati sul percorso documentario e sul nuovo modello telematico di dichiarazione di successione, illustrerà la storia dell’imposta di successione dall’antichità a oggi, proponendo un iter evolutivo che, grazie alla combinazione di documenti d’epoca, testamenti, mappe e strumenti di rilevazione, ne ripercorrerà le tappe fondamentali nel corso delle differenti epoche. Sarà fornita una vasta panoramica dell’adempimento tributario durante un lungo lasso di tempo.
 
Scopo cardine dell’evento sarà diffondere fra il grande pubblico la comprensione di un’imposta quanto mai articolata, attraverso rimandi a fonti storiche e a una ricca selezione di dichiarazioni di successione, disposizioni testamentarie e oggetti scientifici rappresentativi.
L’analisi della disciplina, comunque, non mancherà di incuriosire anche gli specialisti della materia, mettendo in luce i caratteri peculiari che il tributo ha assunto negli anni nelle sue diverse forme e ripercussioni.

Disponibile on line il catalogo della mostra.
Cristiana Carta
pubblicato Martedì 14 Febbraio 2017

I più letti

Per evitare l’illegittimo ricorso al regime del margine, l’Agenzia delle Entrate ha fornito precisi chiarimenti e istruzioni rivolti sia agli operatori nazionali sia agli uffici locali
I destinatari che presentano la dichiarazione di aggiornamento catastale potranno beneficiare dell’istituto del ravvedimento operoso, con un notevole risparmio sulle sanzioni
L’Agenzia delle Entrate interviene ancora sulla cooperative compliance, indicando le modalità di svolgimento della procedura e individuando il proprio ufficio competente
Nata a fine 2015, permette di comunicare con il fisco in maniera, veloce, semplice e diretta e si può scaricare facilmente dallo store del sistema operativo che si sta utilizzando
Per non incorrere nel reato di evasione fiscale, le ritenute devono essere versate entro la data di scadenza per la presentazione della relativa dichiarazione dei sostituti d’imposta
I destinatari che presentano la dichiarazione di aggiornamento catastale potranno beneficiare dell’istituto del ravvedimento operoso, con un notevole risparmio sulle sanzioni
immagine con una freccia che indica la via in mezzo a un groviglio di strade
Il "principio di derivazione rafforzata" è stato esteso ai soggetti, diversi dalle micro imprese, che redigono il bilancio in conformità alle nuove disposizioni del codice civile
Il programma informatico reso disponibile gratuitamente sul sito delle Entrate permette di generare file conformi a quanto previsto da specifiche tecniche e regole di compilazione
Il contribuente, prima di trasferire la residenza, ha la possibilità di presentare un interpello probatorio, che gli permette di verificare il possesso dei requisiti di accesso al regime
Tre gradi di giudizio, tre “sconfitte”, per un’associazione di esperti fiscali che evita di parlare con l’amministrazione e, contestualmente, suggerisce rimedi impraticabili
Il programma informatico reso disponibile gratuitamente sul sito delle Entrate permette di generare file conformi a quanto previsto da specifiche tecniche e regole di compilazione
Il regime dipende dal tipo di acquisto effettuato
Istituiti sia quelli da usare alla presentazione della denuncia sia quelli per le somme dovute a seguito di liquidazione, acquiescenza, adesione, conciliazione e definizione delle sole sanzioni
immagine della facciata di palazzo Chigi
Dal regime di tassazione delle locazioni brevi alla definizione delle liti pendenti: sono numerose e significative le disposizioni tributarie contenute nella manovra correttiva
Con una circolare, l’Agenzia delle Entrate illustra dettagliatamente la disciplina di riforma introdotta dal decreto legislativo 158/2015 in attuazione della legge di delega fiscale
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino