Attualità
Destinatari 5 per mille 2015.
Online gli elenchi definitivi
Pubblicate sul sito delle Entrate le liste dei candidati appartenenti agli enti del volontariato, alle associazioni sportive dilettantistiche, agli enti della ricerca scientifica e sanitaria
mano aperta
Prosegue, senza battute d’arresto, l’iter riguardante l’aggiudicazione del 5 per mille dell’Irpef per l’anno 2015. Rispettando il calendario prestabilito arrivano sul sito dell’Agenzia delle Entrate gli elenchi definitivi dei destinatari del contributo: la versione aggiornata e corretta alla luce delle segnalazioni pervenute alle direzioni regionali dell’Amministrazione finanziaria territorialmente competenti, dopo la pubblicazione, lo scorso 14 maggio, delle liste provvisorie riguardanti gli enti del volontariato e le associazioni sportive dilettantistiche.
 
Sono 49.971 gli aggiudicatari di quest’anno così suddivisi: la parte del leone, ancora una volta, la fanno gli enti del volontariato che assommano a 41.347; seguono le 8.094 associazioni sportive dilettantistiche e, abbastanza distanziati, gli enti della ricerca scientifica e dell’Università (424) seguiti dagli enti della ricerca sanitaria che si attestano a 106.
 
Ancora una data da segnare in agenda per volontariato e associazioni sportive
È il 30 giugno la data da ricordare. Entro questo giorno i legali rappresentanti degli enti e delle associazioni dovranno portare a termine i loro adempimenti seguendo due strade diverse.
I primi dovranno presentare alla direzione regionale dell’Agenzia delle Entrate, territorialmente competente, la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà che attesti i requisiti di ammissione all’elenco; la dichiarazione va effettuata utilizzando l’apposito modello corredato dalla copia del documento di identità del legale rappresentante che lo sottoscrive.
Entro la stessa data i legali rappresentanti delle associazioni sportive dilettantistiche dovranno presentare il modulo predisposto per loro, con allegata la medesima documentazione, alla struttura del Coni territorialmente competente.
 
Una ulteriore opportunità per i ritardatari
C’è tempo fino al prossimo 30 settembre per presentare la domanda di iscrizione e la documentazione integrativa per accedere al riparto delle quote del 5 per mille 2015. I ritardatari  dovranno corredare la loro domanda con il versamento di una sanzione di 258 euro tramite il modello F24 con l’indicazione del codice tributo 8115. Unica condizione richiesta è quella di possedere i requisiti d’accesso alla data di scadenza delle domande di iscrizione: il 7 maggio per gli enti del volontariato e le associazioni sportive dilettantistiche; il 30 aprile per gli enti della ricerca scientifica e dell’Università e per gli enti della ricerca sanitaria.
r.fo.
pubblicato Lunedì 25 Maggio 2015

I più letti

Le somme relative agli acquisti di beni e servizi che hanno comportato il pagamento di compensi tassati alla fonte vengono già indicate nel modello 770 dei sostituti d’imposta
Per quelle emesse nei confronti dei soggetti passivi Iva da un Comune che gestisce il servizio idrico sussiste l’obbligo di comunicazione previsto dall’articolo 21, Dl 78/2010
Arrivano le indicazioni da seguire per la corretta compilazione del file, nel tracciato xml, e per la comunicazione da trasmettere online all’amministrazione finanziaria
L’accordo transattivo successivamente stipulato tra le parti implica che le somme inizialmente erogate non possono avere assunto natura reddituale rilevante per il creditore
Ai fini dell’agevolazione, il posto macchina deve essere stato oggetto di un intervento di costruzione vera e propria e non di un semplice lavoro di ristrutturazione edilizia
Copertina della guida
Dalle regole generali da rispettare per usufruire dei benefici fiscali alla lista delle prestazioni mediche, dei farmaci e dei dispositivi per i quali spettano detrazioni e deduzioni
immagine di una palestra
È commerciale l'attività dell'Asd che, a fronte del pagamento di una somma mensile, consente solo l'utilizzo di attrezzature e impianti e nessuna partecipazione alla gestione del centro
Arrivano le indicazioni da seguire per la corretta compilazione del file, nel tracciato xml, e per la comunicazione da trasmettere online all’amministrazione finanziaria
Con un comunicato stampa, l’Agenzia delle entrate ricorda che la proroga al 30 settembre disposta dall’ultima legge di bilancio riguarda esclusivamente lo spesometro
Le somme relative agli acquisti di beni e servizi che hanno comportato il pagamento di compensi tassati alla fonte vengono già indicate nel modello 770 dei sostituti d’imposta
Pubblicata la circolare delle Entrate che illustra dettagliatamente la nuova disciplina di determinazione del reddito ai fini Irpef e Irap, risolvendo alcuni dubbi interpretativi
Entrambe le misure agevolative connesse all’effettuazione di investimenti in beni materiali strumentali sono state prorogate di un anno dalla recente legge di bilancio
Puntuale come ogni anno, il contenzioso tributario va in vacanza dal 1° al 31 agosto. La pausa riguarda anche i versamenti da comunicazioni di irregolarità (fino al 4 settembre)
Al ricorrere di determinate condizioni, l’Iva dovuta può essere determinata sulla differenza positiva tra il prezzo praticato per la cessione e quello sostenuto per l’acquisto
Le Entrate illustrano le recenti modifiche al regime agevolato e forniscono precisazioni rispetto ad alcune questioni emerse nel corso dei primi anni di applicazione della disciplina
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino