Attualità
Una destinazione web per i 730-4
è dovere anche per “clienti” NoiPa
Da quest’anno, infatti, i sostituti d'imposta gestiti dal Sistema sono inclusi, in via sperimentale, nel flusso telematico dei modelli attraverso l’Agenzia. Unico escluso resta l’Inps
web
Un indirizzo telematico dove ricevere i risultati contabili delle dichiarazioni dei redditi presentate dai propri dipendenti è d’obbligo per tutti, anche per i sostituti d’imposta che si avvalgono del Service Personale Tesoro del ministero dell’Economia e delle Finanze.
Lo stabilisce il provvedimento del 16 marzo 2016, che modifica alcuni punti di un precedente documento (provvedimento del 22 febbraio 2013) e, contemporaneamente, apporta gli aggiornamenti necessari alle istruzioni per la predisposizione del modello di “Comunicazione per la ricezione in via telematica dei dati relativi ai modelli 730-4 resi disponibili dall’Agenzia delle Entrate” e alle relative specifiche tecniche.
 
Dal 2016, infatti, anche i sostituti d’imposta gestiti dal Sistema NoiPa sono inclusi, in via sperimentale, nel flusso telematico dei modelli attraverso l’Agenzia. In precedenza, invece, nel caso in cui il sostituito si fosse rivolto per la propria dichiarazione 730 a un Caf o a un professionista abilitato, questi sostituti avrebbero ricevuto i risultati contabili da chi aveva prestato assistenza fiscale e non dall’Agenzia delle Entrate.
 
Unico escluso dall’obbligo di comunicare un indirizzo telematico resta l’Inps, che riceve i modelli 730-4 via web attraverso i propri canali.
 
Il provvedimento di oggi, inoltre, chiarisce che i sostituti gestiti dal sistema NoiPa, nell’ipotesi in cui ricevano risultati contabili di contribuenti non di loro “competenza”, per i quali quindi non sono tenuti a effettuare conguagli, devono restituire all’Amministrazione i 730-4, utilizzando i servizi telematici dell’Agenzia (quest’ultima provvede poi a informare il contribuente).
Gli altri sostituti, invece, nella stessa circostanza, devono rimandare i modelli 730-4 entro il quinto giorno lavorativo successivo, per i conseguenti adempimenti, direttamente al Centro di assistenza fiscale (Caf) o al professionista abilitato indicato nel flusso telematico messo a disposizione dall’Agenzia delle Entrate.
r.fo.
pubblicato Mercoledì 16 Marzo 2016

I più letti

pittore
Da metà luglio il processo tributario telematico sarà esteso su tutto il territorio nazionale. Confermata per un altro anno l’agevolazione per chi arreda la casa ristrutturata
Ritoccata la dichiarazione Iva, rispetto alla versione di prova, con l’arrivo dell’opzione di gruppo da esprimere nell’anno precedente a quello di prima applicazione del regime
Nelle prossime settimane, i proprietari inadempienti riceveranno una comunicazione dell’Agenzia con l’invito a sanare spontaneamente la situazione catastale dell’immobile
bilancia di sassi
Sono conseguenti al nuovo metodo di restituzione delle maggiori imposte versate e degli importi a credito risultanti dai prospetti di liquidazione delle dichiarazioni dei redditi
immagine di calcoli fatti con abaco
Il decreto 193/2016, che accompagna la legge di bilancio 2017, prevede modifiche alla disciplina dell'imposta sostitutiva che si applica alle operazioni di credito a medio-lungo termine
Se occorre integrare, sostituire o modificare una denuncia prodotta con il modello 4 cartaceo, va utilizzata tale modulistica, seguendo le relative modalità di presentazione
Alcuni andranno indicati nel modello F24 “ordinario”, altri nella delega di pagamento unitario riservata agli enti pubblici. Efficacia operativa delle fusioni: 1° gennaio 2017
bilancia di sassi
Sono conseguenti al nuovo metodo di restituzione delle maggiori imposte versate e degli importi a credito risultanti dai prospetti di liquidazione delle dichiarazioni dei redditi
immagine di calcoli fatti con abaco
Il decreto 193/2016, che accompagna la legge di bilancio 2017, prevede modifiche alla disciplina dell'imposta sostitutiva che si applica alle operazioni di credito a medio-lungo termine
Il software consentirà di compilare il modello, calcolare e pagare le imposte dovute in autoliquidazione, realizzare e stampare il file da inviare tramite i canali dell’Agenzia
mappa
Concluso l’iter di conversione del provvedimento collegato alla legge di bilancio per il 2017: numerose e significative le modifiche apportate nel corso del dibattito parlamentare
Alcuni andranno indicati nel modello F24 “ordinario”, altri nella delega di pagamento unitario riservata agli enti pubblici. Efficacia operativa delle fusioni: 1° gennaio 2017
Il software consentirà di compilare il modello, calcolare e pagare le imposte dovute in autoliquidazione, realizzare e stampare il file da inviare tramite i canali dell’Agenzia
Il nuovo modello, da compilare e trasmettere online all’Agenzia, consentirà di provvedere agli adempimenti con una sola operazione, direttamente dal web. Si parte il 23 gennaio
copertina bozza 730/2017
La dichiarazione precompilata dovrà essere presentata direttamente alle Entrate entro il 23 luglio oppure al sostituto d’imposta o a un Caf/professionista entro il 7 luglio
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino