Attualità
"Le agevolazioni fiscali a favore dell'attività sportiva dilettantistica"
In distribuzione gratuita presso gli uffici locali delle Entrate


Il primo numero del 2007 del periodico bimestrale "l'agenzia informa", disponibile come di consueto su www.agenziaentrate.gov.it e nella biblioteca di FISCOoggi, è dedicato alle agevolazioni fiscali di cui può beneficiare l'attività sportiva dilettantistica. La pubblicazione è in distribuzione presso tutti gli uffici delle Entrate; alcune copie saranno diffuse anche tramite periodici specializzati. La guida descrive le principali disposizioni tributarie che riguardano le associazioni del settore, concentrandosi in particolare sui vantaggi fiscali in loro favore, e fornisce indicazioni sugli adempimenti, sul regime agevolato ai fini Iva e delle imposte dirette, sui requisiti per accedervi, sul trattamento dei compensi e dei rimborsi spese pagati agli sportivi e agli amministratori. Nell'ultima parte sono illustrati i benefici legati alle sponsorizzazioni e alla raccolta dei fondi che le associazioni, rispettando determinati requisiti, possono ottenere, la detrazione delle spese per la pratica sportiva dei giovani tra i 5 e i 18 anni e gli "sconti" fiscali per chi effettua erogazioni liberali a favore delle associazioni sportive dilettantistiche.

Claudia Scardino
pubblicato Mercoledì 4 Aprile 2007

I più letti

testo alternativo per immagine
La richiesta di chiarimenti deve necessariamente precedere la condotta tributaria cui si riferisce, altrimenti la risposta non “impegna”, in nessun modo, né fisco né contribuente
calendario
La raccomandazione di rito è quella di avere le idee chiare perché, una volta presentata la domanda di restituzione, non è possibile tornare indietro, cioè revocare la scelta
testo alternativo per immagine
Il terreno, ricadente in una zona industriale, era stato acquisito dall’Ente locale con procedura espropriativa, sia pure terminata con compravendita per accordo bonario
testo alternativo per immagine
Presenti da quest’anno, nella normativa che disciplina l'Iva relativa al settore dell’editoria, modifiche sostanziali. L’Agenzia delle Entrate fa chiarezza sul nuovo e sul vecchio
testo alternativo per immagine
I chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate per assolvere correttamente l’adempimento dichiarativo, ora previsto sia ai fini del monitoraggio fiscale sia per liquidare Ivafe e Ivie
testo alternativo per immagine
Presenti da quest’anno, nella normativa che disciplina l'Iva relativa al settore dell’editoria, modifiche sostanziali. L’Agenzia delle Entrate fa chiarezza sul nuovo e sul vecchio
testo alternativo per immagine
I chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate per assolvere correttamente l’adempimento dichiarativo, ora previsto sia ai fini del monitoraggio fiscale sia per liquidare Ivafe e Ivie
testo alternativo per immagine
Vacanze irrinunciabili per tutti, compreso il contenzioso tributario, che rimane sospeso per un mese e mezzo, dall’1 agosto fino al 15 settembre, fatte salve le notifiche
compilazione modelli
I criteri da applicare per individuare correttamente il modello che deve essere utilizzato quando si svolgono più "mestieri" contraddistinti da diversi codici Ateco
testo alternativo per immagine
Ancora pochi giorni per consegnare alle Entrate la dichiarazione sostitutiva, accompagnata da un documento di identità, che attesta il possesso dei requisiti necessari
compilazione modelli
I criteri da applicare per individuare correttamente il modello che deve essere utilizzato quando si svolgono più "mestieri" contraddistinti da diversi codici Ateco
modellino casa con contratto e chiavi
La riduzione del corrispettivo non comporta riliquidazione dell'imposta né risoluzione del contratto
testo alternativo per immagine
Tra new entry e ridenominazioni, ai blocchi di partenza tutti i codici da utilizzare per avvalersi delle modalità di versamento unitario, con eventuale compensazione di crediti
testo alternativo per immagine
Novità in arrivo per dividendi, obbligazioni, interessi maturati sui conti correnti bancari e postali e pronti contro termine. L’Agenzia delle Entrate fornisce i primi chiarimenti
testo alternativo per immagine
Abitazione principale e relative pertinenze fuori dal “reddito complessivo”. Il credito spetta anche ai lavoratori senza sostituto d’imposta, ma va chiesto in dichiarazione