Attualità
Osservatorio sulle partite Iva:
secondo trimestre 2018 on line
Con 130.400 nuove attività aperte, il prospetto pubblicato dal dipartimento delle Finanze mostra un incremento del 2,7 per cento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente
Osservatorio sulle partite Iva:|secondo trimestre 2018 on line
Disponibile, sul sito del dipartimento delle Finanze, i dati delle partite Iva aperte nel secondo trimestre 2018. La sintesi aggiornata evidenzia, per natura giuridica, che il 71,3% delle nuove aperture di partita Iva è attribuibile a persone fisiche, il 23,6% a società di capitali, il 4% a società di persone. Circa l’1% del totale, inoltre, riguarda i “non residenti” e le “altre forme giuridiche”.

Rispetto allo stesso periodo del 2017, si registra un lieve incremento di nuove attività attribuibili alle persone fisiche (+3,6%) e alle società di capitali (+1,3%), mentre prosegue il trend decrescente delle società di persone (-8,2 per cento).

Riguardo alla ripartizione territoriale, è sempre il Nord a fare da padrona con il 41,1% delle nuove aperture. Segue il Centro con il 22,3% e il Sud e le Isole con il 36,3 per cento.
I più consistenti incrementi di avviamenti sono avvenuti in Calabria (+12%), Basilicata (+10,6%) e Sardegna (+10,2%), mentre le diminuzioni si registrano nelle Marche (-5,3%), nella provincia autonoma di Bolzano (-3,6%) e in Liguria (-1,7 per cento).

La suddivisione per settore produttivo, come di consueto, vede in testa alla classifica il commercio con il maggior numero di avviamenti di partite Iva (19,8% del totale), seguito dalle attività professionali (circa il 15%) e dall’agricoltura (12,9 per cento). Rispetto allo stesso periodo del 2017, tra i settori principali si osservano i maggiori aumenti di aperture nell’ agricoltura (+14%), nei servizi d’informazione (+9,1%) e nell’istruzione (+8,5%). Segno meno, invece per le attività finanziarie (-6,5%), l’alloggio e la ristorazione (-4%) e le attività artistiche (-2,8 per cento).

Relativamente alle persone fisiche, la ripartizione mostra un leggero calo della quota maschile, ora pari al 61,7% del totale. Il 46,1% delle nuove aperture è stato avviato da giovani fino a 35 anni ed il 32,7% da soggetti appartenenti alla fascia dai 36 ai 50 anni. Rispetto al corrispondente periodo dello scorso anno, tutte le classi di età registrano incrementi di aperture: il più consistente è il 14,6% della classe più anziana.

I soggetti che hanno aderito al regime agevolato forfetario risultano 48.696, pari al 37,3% del totale delle nuove aperture, con un +4,9% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.
 
r.fo.
pubblicato Lunedì 10 Settembre 2018

I più letti

Sono numerose le ipotesi in cui la legge, con norme ad hoc, prevede e disciplina espressamente l’esclusione dalla tassazione, in deroga al criterio generale dell’imponibilità
Per quelle emesse nei confronti dei soggetti passivi Iva da un Comune che gestisce il servizio idrico sussiste l’obbligo di comunicazione previsto dall’articolo 21, Dl 78/2010
Le informazioni per ottenere l’agevolazione vanno inviate esclusivamente on line utilizzando Spid, le credenziali di Fisconline o Entratel, oppure la Carta nazionale dei servizi
Per i pagamenti è necessario utilizzare il Rav ricevuto con la “Comunicazione delle somme dovute”, ma se lo si è perduto nessun problema: il duplicato è reperibile online
Secondo l’Agenzia delle entrate, la società istante può procedere al “recupero” del componente negativo di reddito attraverso la presentazione di una dichiarazione integrativa
Arrivano le indicazioni da seguire per la corretta compilazione del file, nel tracciato xml, e per la comunicazione da trasmettere online all’amministrazione finanziaria
Per quelle emesse nei confronti dei soggetti passivi Iva da un Comune che gestisce il servizio idrico sussiste l’obbligo di comunicazione previsto dall’articolo 21, Dl 78/2010
Sono numerose le ipotesi in cui la legge, con norme ad hoc, prevede e disciplina espressamente l’esclusione dalla tassazione, in deroga al criterio generale dell’imponibilità
Copertina della guida
Dalle regole generali da rispettare per usufruire dei benefici fiscali alla lista delle prestazioni mediche, dei farmaci e dei dispositivi per i quali spettano detrazioni e deduzioni
Le informazioni per ottenere l’agevolazione vanno inviate esclusivamente on line utilizzando Spid, le credenziali di Fisconline o Entratel, oppure la Carta nazionale dei servizi
Pubblicata la circolare delle Entrate che illustra dettagliatamente la nuova disciplina di determinazione del reddito ai fini Irpef e Irap, risolvendo alcuni dubbi interpretativi
Entrambe le misure agevolative connesse all’effettuazione di investimenti in beni materiali strumentali sono state prorogate di un anno dalla recente legge di bilancio
Puntuale come ogni anno, il contenzioso tributario va in vacanza dal 1° al 31 agosto. La pausa riguarda anche i versamenti da comunicazioni di irregolarità (fino al 4 settembre)
Sono numerose le ipotesi in cui la legge, con norme ad hoc, prevede e disciplina espressamente l’esclusione dalla tassazione, in deroga al criterio generale dell’imponibilità
Al ricorrere di determinate condizioni, l’Iva dovuta può essere determinata sulla differenza positiva tra il prezzo praticato per la cessione e quello sostenuto per l’acquisto
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino