Attualità
Patent box: chiarimenti dell’Agenzia
sulle modalità di invio delle istanze
Le domande possono essere presentate tramite raccomandata a/r, o consegnate direttamente all’ufficio Accordi preventivi e controversie internazionali delle Entrate
immagine patent box
L’Agenzia delle Entrate dà ulteriori indicazioni sulla procedura di accordo preventivo connessa all’utilizzo di beni immateriali (articolo 1, commi da 37 a 45, legge 190/2014) con il comunicato stampa diramato in data odierna.
 
Le istanze di patent box possono essere presentate tramite raccomandata con avviso di ricevimento, o consegnate direttamente all’ufficio Accordi preventivi e controversie internazionali dell’Agenzia.
 
Nel caso in cui il contribuente decida di inviare la propria domanda a mezzo raccomandata a/r fa fede la data di spedizione della raccomandata, come risulta dalla ricevuta rilasciata dall’ufficio postale. Inoltre, l’Agenzia precisa che la scelta dell’invio può essere effettuata, alternativamente ed indifferentemente, alla sede di Roma o di Milano dell’ufficio Accordi preventivi e controversie internazionali, e la stessa condizione è prevista nel caso di consegna diretta all’ufficio competente della sede romana o milanese.
 
Gli indirizzi e gli orari di consegna delle istanze sono i seguenti.
  • sede di Roma - presso la segreteria della direzione centrale Accertamento - Via C. Colombo, 426 c/d, Torre B, piano VII
  • sede di Milano - presso l’ufficio Risorse materiali - Servizio ricezione atti della direzione regionale della Lombardia – Via della Moscova, 2.
Data
dalle
alle
dalle
alle
23
9
13
14.30
15.15
24
9
12
------
------
28
9
13
14.30
15.15
29
9
13
14.30
15.15
30
9
13
14.30
15.15
31
9
12
------
------

La copia della domanda su supporto elettronico può essere prodotta successivamente, insieme alla documentazione entro 120 giorni dalla data di presentazione dell’istanza cartacea.
 
r.fo.
pubblicato Martedì 22 Dicembre 2015

I più letti

Potranno beneficiare dell’agevolazione anche i contribuenti che usufruiscono del regime dei minimi o quello di vantaggio. Esclusione, invece, per chi applica il forfetario
L’opzione per l’estromissione da parte della ditta individuale va esercitata entro il 31 maggio 2016, con effetto, però, dal periodo d’imposta in corso alla data del 1° gennaio 2016
La chance riguarda i contribuenti decaduti dal beneficio nei tre anni antecedenti al 15 ottobre 2015 in relazione alle somme dovute a seguito di ricorso agli istituti deflativi
Il meccanismo dell’inversione contabile trova applicazione esclusivamente per le operazioni effettuate nella fase distributiva che precede il commercio al dettaglio
Affrontato, tra l’altro, il tema dell’applicazione dell’imposta nell’ambito delle catene distributive di prestazioni elettroniche e di telecomunicazioni rese con tecnologia “Voip”
Potranno beneficiare dell’agevolazione anche i contribuenti che usufruiscono del regime dei minimi o quello di vantaggio. Esclusione, invece, per chi applica il forfetario
Il meccanismo dell’inversione contabile trova applicazione esclusivamente per le operazioni effettuate nella fase distributiva che precede il commercio al dettaglio
Il documento di prassi spazia dall’Irpef all’Ires, dall’Iva all’Irap, dalle agevolazioni (come school bonus e art bonus) alle sanzioni per i Caf in caso di visto di conformità infedele
Il regime di favore previsto in caso di assegnazione/cessione ai soci si applica anche all’ipotesi di trasformazione in società semplice, da realizzarsi entro il prossimo 30 settembre
La delega al professionista non esonera da responsabilità penale per il delitto di omessa dichiarazione, finalizzata a un’evasione d’imposta superiore alle soglie di rilevanza penale
punti interrogativi
Risolti alcuni dei più frequenti dubbi interpretativi riguardanti casi particolari di oneri detraibili. Spiegato anche come fruire direttamente in dichiarazione del bonus Irpef
Il documento di prassi spazia dall’Irpef all’Ires, dall’Iva all’Irap, dalle agevolazioni (come school bonus e art bonus) alle sanzioni per i Caf in caso di visto di conformità infedele
Il regime dipende dal tipo di acquisto effettuato
Le soglie sono state definite in base all’area disciplinare della facoltà (medica, sanitaria, scientifico-tecnologica, umanistico-sociale) e alla regione in cui ha sede il corso di studi
Più tempo per autocertificare la non detenzione di apparecchi televisivi e scadenza unica indipendentemente dalla modalità di trasmissione adottata, on line o cartacea