Attualità
Prevenzione della corruzione:
il piano triennale dell’Agenzia
Pubblicato sul sito internet delle Entrate il documento, relativo al periodo 2016-2018, previsto dalla “Legge anticorruzione” per tutte le pubbliche amministrazioni
Prevenzione della corruzione:|il piano triennale dell’Agenzia
In Rete il “Piano triennale di prevenzione della corruzione” adottato dall’Agenzia delle Entrate per il triennio 2016-2018 disposto con il provvedimento del direttore dell’Agenzia delle Entrate del 29 gennaio. Il documento, previsto dalla Legge 190/2012 (“Legge anticorruzione”), consente di adottare un sistema di contrasto dei fenomeni corruttivi, introducendo forme di responsabilità a carico dei dirigenti e dei funzionari e conseguenti sanzioni in caso di inadempienze; è disponibile sul sito internet dell’Agenzia, e fornisce le informazioni relative all’organizzazione e al funzionamento dell’Agenzia in ordine alla lotta alla corruzione e agli illeciti in generale.
 
Nel documento sono evidenziati ruoli, responsabilità e strutture all’interno dell’Agenzia con i quali viene garantito un monitoraggio delle attività in vista della prevenzione del rischio di illeciti, a partire dalle direzioni provinciali fino alle direzioni centrali.
 
All’interno del “Piano triennale di prevenzione della corruzione” è inserita una sintesi del codice di comportamento dei dipendenti dell’Agenzia delle Entrate, approvato il 16 settembre 2015, che contiene norme integrative ad hoc che tengono conto delle peculiarità derivanti dalla trattazione della delicata materia fiscale.
 
Primo bilancio, inoltre, per il Whistleblowing, la procedura che consente ai dipendenti di segnalare condotte illecite all’interno del proprio ufficio attraverso un canale informatico predisposto con una modalità di comunicazione crittografata. Dal febbraio 2015, quando è divenuta operativa la procedura, sono state effettuate 210 segnalazioni, in parte ancora in lavorazione.
 
Infine, all’interno del documento, è anche presente il “Programma Triennale per la Trasparenza e l’Integrità” (Ptti), che illustra gli obblighi a carico dell’Agenzia in materia di trasparenza delle informazioni (pubblicazioni sul sito internet istituzionale, accesso civico del cittadino a documenti, informazioni o dati di cui è prevista la pubblicazione dalla normativa vigente) e le relative sanzioni in caso di inadempienza.
 
Il “Piano triennale di prevenzione della corruzione” è disponibile sul sito internet www.agenziaentrate.gov.it, seguendo il percorso home - L’Agenzia - Prevenzione della corruzione.
 
 
r.fo.
pubblicato Venerdì 29 Gennaio 2016

I più letti

Il meccanismo della scissione dei pagamenti risulta ora applicabile anche ai compensi per prestazioni di servizi assoggettati a ritenute alla fonte a titolo di acconto o d’imposta sul reddito
Pubblicata la circolare delle Entrate che illustra dettagliatamente la nuova disciplina di determinazione del reddito ai fini Irpef e Irap, risolvendo alcuni dubbi interpretativi
Per la loro corretta esecuzione risulta fondamentale individuare il momento in cui l’imposta relativa all’operazione assoggettata alla scissione dei pagamenti diviene esigibile
La scadenza viene ricordata dal dipartimento delle Finanze che fornisce anche indicazioni utili per la corretta determinazione delle aliquote applicabili e degli importi dovuti
Il meccanismo di ripartizione per quote, predeterminate in base a un accordo interno al gruppo, non permette di verificare – in termini quantitativi – il rapporto costi e benefici
Pubblicata la circolare delle Entrate che illustra dettagliatamente la nuova disciplina di determinazione del reddito ai fini Irpef e Irap, risolvendo alcuni dubbi interpretativi
Il meccanismo della scissione dei pagamenti risulta ora applicabile anche ai compensi per prestazioni di servizi assoggettati a ritenute alla fonte a titolo di acconto o d’imposta sul reddito
La scadenza viene ricordata dal dipartimento delle Finanze che fornisce anche indicazioni utili per la corretta determinazione delle aliquote applicabili e degli importi dovuti
L’esame delle modifiche, entrate in vigore dal 1° luglio 2017, prende avvio dall'estensione del perimetro di applicazione del meccanismo della scissione dei pagamenti
Il meccanismo della scissione dei pagamenti viene esteso alle società controllate dalla pubblica amministrazione con l’obiettivo di rafforzare la sua finalità di contrasto all’evasione da riscossione
Arrivano le indicazioni da seguire per la corretta compilazione del file, nel tracciato xml, e per la comunicazione da trasmettere online all’amministrazione finanziaria
Pubblicata la circolare delle Entrate che illustra dettagliatamente la nuova disciplina di determinazione del reddito ai fini Irpef e Irap, risolvendo alcuni dubbi interpretativi
In caso di modifica ultrannuale, il credito risultante deve essere evidenziato nel modello relativo al periodo d’imposta in cui è presentata la modifica a proprio vantaggio
immagine di un orologio
A partire dall'anno d'imposta 2016, le eventuali maggiori imposte pagate potranno essere recuperate entro il quinto anno successivo a quello di presentazione del modello originario
Il regime dipende dal tipo di acquisto effettuato
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino