Attualità
In Rete un “tris” di modelli Iva.
Parlano tedesco, inglese e sloveno
L’Agenzia delle Entrate, come ogni anno, ha reso disponibili le versioni tradotte per agevolare i contribuenti nell’assolvimento degli adempimenti dichiarativi
tris
Il sito dell’Agenzia delle Entrate, da oggi, si arricchisce di versioni internazionali con le istruzioni per il modello di comunicazione dati Iva 2016 redatte nelle tre lingue, inglese, tedesco e sloveno: i modelli di Iva base 2016 in versione bilingue italiano/tedesco e italiano/sloveno e Iva 74/bis, diponibile anche in inglese, con le relative istruzioni nelle lingue straniere di destinazione. In questo modo l’Amministrazione va incontro alle diverse esigenze linguistiche dei contribuenti per agevolarli nell’assolvimento degli adempimenti dichiarativi.
 
Per quanto riguarda il modello di comunicazione dati Iva, secondo la normativa vigente questo è l’ultimo anno dell’adempimento in quanto dal 2017 entro il mese di febbraio andrà direttamente presentata la dichiarazione Iva annuale.
 
Riepilogando, sono in Rete:

Annual communication of Vat data - Instructions for completion
Jahresmitteilung für Mehrwertsteuerangaben - Anleitung zur abfassung
Letna prijava podatkov Ddv - Navodila za izpolnitev
Vordruck Mwst.- base 2016 - Anleitungen für die abfassung
Obrazec Ddv base 2016 - Navodila za izpolnjevanje
Vordruck MwSt. 74-bis - Anweisungen für die Ausfüllung der MwSt.-Vordruck 74-bis Erklärung
Obrazec Ddv 74-bis - Navodila za izpolnjevanje napovedi v Obrazcu Ddv 74-bis
Vat 74-bis Form - Instructions for the compilation of Vat74-bis Form

 
 
r.fo.
pubblicato Giovedì 10 Marzo 2016

I più letti

immagine della facciata di palazzo Chigi
Dal regime di tassazione delle locazioni brevi alla definizione delle liti pendenti: sono numerose e significative le disposizioni tributarie contenute nella manovra correttiva
salvagente
Le condizioni della norma agevolativa sono alternative e, quindi, se ancora in tempo con i termini previsti, l’acquirente può rettificare la dichiarazione con cui chiedeva lo sconto
L’Agenzia fa il punto della situazione sulle disposizioni recentemente riproposte dalla legge di bilancio per il 2017, ricostruendo l’intera disciplina della materia
Il credito spetta a tutte le imprese che fanno investimenti a partire dal periodo d’imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2014 e fino a quello in corso al 31 dicembre 2020
Le pregresse sono scalabili dal maggior reddito solo su istanza del contribuente e se residuano maggiori imponibili dopo l’eventuale utilizzo di quelle di periodo, operato dal Fisco
immagine della facciata di palazzo Chigi
Dal regime di tassazione delle locazioni brevi alla definizione delle liti pendenti: sono numerose e significative le disposizioni tributarie contenute nella manovra correttiva
Nella nuova pubblicazione dell'Agenzia, tutto quello che occorre sapere prima di comprare l'abitazione: le verifiche da fare, i tributi da pagare, i possibili "sconti" da fruire
salvagente
Le condizioni della norma agevolativa sono alternative e, quindi, se ancora in tempo con i termini previsti, l’acquirente può rettificare la dichiarazione con cui chiedeva lo sconto
La normativa speciale si occupa anche dei rapporti con le operazioni con l’estero, in particolare cessioni all’esportazione e assimilate effettuate da esportatori abituali
L’Agenzia fa il punto della situazione sulle disposizioni recentemente riproposte dalla legge di bilancio per il 2017, ricostruendo l’intera disciplina della materia
Pubblicata la circolare delle Entrate che illustra dettagliatamente la nuova disciplina di determinazione del reddito ai fini Irpef e Irap, risolvendo alcuni dubbi interpretativi
immagine della facciata di palazzo Chigi
Dal regime di tassazione delle locazioni brevi alla definizione delle liti pendenti: sono numerose e significative le disposizioni tributarie contenute nella manovra correttiva
Nella nuova pubblicazione dell'Agenzia, tutto quello che occorre sapere prima di comprare l'abitazione: le verifiche da fare, i tributi da pagare, i possibili "sconti" da fruire
Istituiti sia quelli da usare alla presentazione della denuncia sia quelli per le somme dovute a seguito di liquidazione, acquiescenza, adesione, conciliazione e definizione delle sole sanzioni
Il regime dipende dal tipo di acquisto effettuato
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino