Attualità
Spese universitarie nel 730:
opposizione entro il 21 marzo
È possibile manifestare il diniego all’utilizzo dei dati relativi al 2015 nella dichiarazione precompilata utilizzando l’apposito stampato disponibile sul sito dell’Agenzia
Spese universitarie nel 730: |opposizione entro il 21 marzo
Gli studenti possono comunicare l’opposizione all’inserimento dei dati delle spese universitarie nella dichiarazione precompilata dei familiari di cui risultano fiscalmente a carico, inviando l’apposito modello, compilato e firmato, e la copia di un documento d’identità al numero di fax 0650762273 oppure all’indirizzo e-mail opposizioneutilizzospeseuniversitarie@agenziaentrate.it.
 
Per le spese sostenute nel 2015, l’opposizione può essere esercitata fino al 21 marzo 2016.
A regime, invece, lo studente che non vuole far comparire le spese universitarie nella precompilata, potrà inviare il modello dal 2 gennaio al 28 febbraio dell’anno successivo a quello di riferimento.
 
Il provvedimento del 19 febbraio scorso, con cui l’Agenzia delle Entrate ha approvato le modalità di trasmissione all’Anagrafe tributaria – da parte delle università – dei dati relativi alle spese universitarie, ha ricevuto il parere favorevole del Garante per la protezione dei dati personali, il quale ha chiesto che gli studenti del diritto siano informati del diritto all'opposizione (e delle relative modalità per esercitarlo) all’uso dei dati che li riguardano per la dichiarazione precompilata, con particolare riguardo alle spese relative al 2015.
r.fo.
pubblicato Martedì 1 Marzo 2016

I più letti

scontrino bancomat
La certificazione di invalidità totale o handicap grave da parte di una commissione medica pubblica è il presupposto per poter dedurre gli importi sostenuti per medicine e cure
libro con la scritta tax
Attenzione, però: se si sbagliano i conteggi e l’importo trattenuto risulta inferiore a quello effettivamente dovuto dal contribuente, scatta la sanzione per versamento insufficiente
immagine di una villa
La fuoriuscita dal patrimonio dell'impresa nel 2016, ultimo periodo di sospensione degli effetti fiscali della prima operazione, non determina la decadenza di quest'ultima
Non basta una motivazione generica della sentenza, basata sul fatto che gli elementi “non appaiono, in modo univoco, sintomatici e indicativi di autonoma organizzazione”
Considerata la variegata casistica di questi programmi, l’Agenzia delle Entrate si è espressa dopo aver acquisito il parere del competente ministero dello Sviluppo economico
scontrino bancomat
La certificazione di invalidità totale o handicap grave da parte di una commissione medica pubblica è il presupposto per poter dedurre gli importi sostenuti per medicine e cure
libro con la scritta tax
Attenzione, però: se si sbagliano i conteggi e l’importo trattenuto risulta inferiore a quello effettivamente dovuto dal contribuente, scatta la sanzione per versamento insufficiente
immagine di una villa
La fuoriuscita dal patrimonio dell'impresa nel 2016, ultimo periodo di sospensione degli effetti fiscali della prima operazione, non determina la decadenza di quest'ultima
immagine di una villa
Le prime sono tassate con un'imposta sostitutiva dell'8%, le seconde sono deducibili solo nelle ipotesi in cui le stesse lo sarebbero ordinariamente dalle imposte sui redditi
L’agevolazione fiscale, relativa a beni immobili o beni mobili iscritti in pubblici registri, opera in via automatica rispetto al comportamento contabile adottato dal contribuente
bilancia di sassi
Sono conseguenti al nuovo metodo di restituzione delle maggiori imposte versate e degli importi a credito risultanti dai prospetti di liquidazione delle dichiarazioni dei redditi
Il regime dipende dal tipo di acquisto effettuato
Prosegue l’impegno dell’Agenzia per migliorare il dialogo e la collaborazione con i cittadini: disponibile in Rete un’applicazione per quantificare correttamente sanzione e interessi
compilazione modelli
I criteri da applicare per individuare correttamente il modello che deve essere utilizzato quando si svolgono più "mestieri" contraddistinti da diversi codici Ateco
Non sarà più considerato documento originale quello stampato e sottoscritto né quello generato in modalità automatica, con la dicitura “firma autografa sostituita a mezzo stampa”
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino