Attualità
Sportello Amico Imprese: Equitalia
apre nuovi punti di ascolto dedicati
Raddoppia la comunicazione con i contribuenti in difficoltà economica. Destinatari dell’iniziativa, le partite Iva: le piccole e medie aziende, i commercianti, gli artigiani
testo alternativo per immagine
Assistenza mirata sulle problematiche riguardanti i rapporti tra Equitalia e il mondo produttivo. È quanto offrono i nuovi sportelli attivati dalla società di riscossione. Si parte dal 2 dicembre, in via sperimentale, a Torino (in via Alfieri), Varese, Firenze, Bologna, Bari e Roma (in via Togliatti). L’obiettivo è estendere gradualmente i punti di ascolto e dialogo con chi, nell’attuale periodo di crisi, può avere maggior bisogno.
 
L’iniziativa si affianca a “Sportello Amico”, nato nella primavera del 2012 e ormai presente in tutte le province italiane per dare assistenza mirata alle esigenze particolari dei contribuenti, e si aggiunge alle convenzioni che Equitalia stipula con associazioni di categoria e ordini professionali per aiutarli a risolvere le problematiche dei loro iscritti.
 
A oggi, sono state esaminate 40mila situazioni di contribuenti in difficoltà. Le principali casistiche affrontate hanno riguardato: difficoltà economiche e di salute (quasi 14.500), assistenza per compilare la modulistica (intorno a 8.700), chiarimenti sulle azioni di riscossione (circa 2.850), informazioni sui rimborsi.
 
Considerata l’alta adesione anche da parte degli imprenditori (circa 10mila le loro richieste), Equitalia ha deciso di attivare un canale di assistenza specifico, “Sportello Amico Imprese”, dedicato esclusivamente alle partite Iva (Pmi, artigiani e commercianti), per dare massimo ascolto e attenzione alle difficoltà economiche e personali rappresentate dai contribuenti.
 
Per l’amministratore delegato della società di riscossione, Benedetto Mineo, “Equitalia ha da tempo adottato una filosofia che consiste nella massima attenzione alle persone. Allo Sportello Amico è possibile esaminare caso per caso le situazioni di difficoltà dei contribuenti e visti i risultati incoraggianti dell’iniziativa abbiamo deciso di ampliare la nostra capacità di dialogo e ascolto realizzando un canale di contatto specifico per gli imprenditori”.
 
“Sportello Amico Imprese” fornirà, nei consueti orari di apertura degli uffici, assistenza mirata su tutte le problematiche riguardanti i rapporti tra l’ente di riscossione e il mondo produttivo.
Nei limiti delle disposizioni di legge, il personale addetto al servizio cercherà di trovare, insieme al contribuente, le soluzioni migliori per risolvere casi di particolare difficoltà.
Gli imprenditori potranno avere consulenza sulle tante novità normative che negli ultimi mesi sono state introdotte in materia di riscossione dei tributi, in particolare sulle modalità di rateizzazione, di compensazione e sulle possibilità di sospensione della riscossione.
 
I punti di ascolto “Sportelli Amico Imprese” saranno facilmente identificabili grazie a specifiche insegne e cartelli.
r.fo.
pubblicato Lunedì 2 Dicembre 2013

I più letti

immagine dell'Aula della Camera
In arrivo la cedolare secca sugli immobili commerciali, l’imposta sostitutiva su lezioni private e ripetizioni, la definizione agevolata per i contribuenti in difficoltà economica
Nei confronti di chi versa l’imposta, con riferimento all’anno in cui avviene la cessione del prodotto non si applica la ritenuta del 23% ordinariamente prevista sul 78% dei corrispettivi
Hanno valenza fiscale e previdenziale e possono essere applicate esclusivamente ai settori produttivi indicati nelle tabelle allegate al decreto ministeriale che le ha determinate
Il trasferimento è efficace ai fini fiscali solo in presenza della successiva indicazione in dichiarazione, della conseguente richiesta di rimborso e della notifica dell’atto
È esclusa l’emissione del documento in modalità analogica. In questi casi, le specifiche tecniche approvate con provvedimento 30 aprile 2018 prevedono un blocco informativo ad hoc
immagine dell'Aula della Camera
In arrivo la cedolare secca sugli immobili commerciali, l’imposta sostitutiva su lezioni private e ripetizioni, la definizione agevolata per i contribuenti in difficoltà economica
È esclusa l’emissione del documento in modalità analogica. In questi casi, le specifiche tecniche approvate con provvedimento 30 aprile 2018 prevedono un blocco informativo ad hoc
fatture elettroniche
Per quelle emesse in ciascun trimestre solare, l’imposta deve essere versata entro il giorno 20 del primo mese successivo; l’importo dovuto è reso noto dall’Agenzia delle entrate
Il nuovo limite è valido per tutti i contribuenti interessati e sostituisce i precedenti valori, che erano differenziati sulla base del codice Ateco identificativo dell’attività esercitata
L’Amministrazione fornisce precisazioni su ambito soggettivo e oggettivo di applicazione, termini di trasmissione, modalità di inoltro in caso di scarto, registrazione e conservazione
immagine dell'Aula della Camera
In arrivo la cedolare secca sugli immobili commerciali, l’imposta sostitutiva su lezioni private e ripetizioni, la definizione agevolata per i contribuenti in difficoltà economica
Il nuovo limite è valido per tutti i contribuenti interessati e sostituisce i precedenti valori, che erano differenziati sulla base del codice Ateco identificativo dell’attività esercitata
L’Amministrazione fornisce precisazioni su ambito soggettivo e oggettivo di applicazione, termini di trasmissione, modalità di inoltro in caso di scarto, registrazione e conservazione
Entrambe le misure agevolative connesse all’effettuazione di investimenti in beni materiali strumentali sono state prorogate di un anno dalla recente legge di bilancio
Le Entrate illustrano le recenti modifiche al regime agevolato e forniscono precisazioni rispetto ad alcune questioni emerse nel corso dei primi anni di applicazione della disciplina
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino