Attualità
Squadra che vince non si cambia.
Intesa rinnovata tra Entrate e Figc
L’accordo, che resterà valido fino al 28 febbraio 2017, prevede uno scambio di informazioni fiscali per verificare la regolarità delle società sportive professionistiche
Squadra che vince non si cambia.|Intesa rinnovata tra Entrate e Figc
Le verifiche fiscali scendono in campo. Anche quest’anno la Federazione italiana giuoco calcio ha rinnovato l’intesa con l’Agenzia delle Entrate per permettere lo svolgimento del prossimo campionato all’insegna della regolarità e della trasparenza.
L’accordo è stato siglato dal direttore dell’Agenzia, Rossella Orlandi, e dal presidente della Federcalcio, Carlo Tavecchio e permetterà ai due enti lo scambio di informazioni necessario a garantire la regolarità e l’equilibrio finanziario delle società sportive professionistiche che parteciperanno alla prossima stagione calcistica 2016/2017.
 
Tutti i dettagli dell’accordo
In continuità con gli anni passati, la Figc ha chiesto all’Agenzia di avere a disposizione le informazioni relative agli adempimenti tributari delle società professionistiche di calcio, in modo da poter effettuare gli adeguati controlli in vista della stagione sportiva 2016/2017. Per questo, la Federazione invierà l’elenco nominativo delle società sportive professionistiche, completo di denominazione sociale e codice fiscale/partita Iva, alle Entrate che si attiveranno per fornire le informazioni richieste.
 
In particolare, l’Agenzia fornirà un riscontro:
  • sul pagamento dell’Iva relativa all’anno d’imposta 2015, risultante dalle dichiarazioni presentate entro il 31 marzo 2016
  • sulla presentazione delle dichiarazioni relative al periodo d’imposta chiuso al 31 dicembre 2014
  • sui pagamenti dell’Ires, dell’Irap, dell’Iva e delle ritenute Irpef sui redditi di lavoro dipendente che risultano dalle dichiarazioni con periodo d’imposta chiuso al 31 dicembre 2014
  • sul pagamento rateale delle somme dovute a seguito della liquidazione delle imposte e delle ritenute relative a dichiarazioni con periodi d’imposta chiusi al 31 dicembre degli anni dal 2009 al 2014
  • sul pagamento, anche rateale, delle imposte e delle ritenute relative ad atti divenuti definitivi, con cartelle notificate entro il 30 aprile 2016.
 
Check-up a prova di privacy
Una volta effettuati i controlli, i dati saranno comunicati dall’Agenzia entro il mese di giugno. Le informazioni viaggeranno in sicurezza, protetti da password e nel rispetto della normativa vigente. Per garantire la certezza del trasferimento dei dati, la registrazione dell’evento avverrà su un apposito documento cartaceo, in doppia copia, con la data di avvenuta consegna e siglato dai responsabili della trasmissione e della ricezione, precedentemente individuati dai due enti. Inoltre, Entrate e Federcalcio si impegnano a rispettare i canoni della pertinenza e della non eccedenza del trattamento dei dati.
L’accordo resterà in vigore fino al 28 febbraio 2017 e potrà essere rinnovato per le stagioni sportive successive.
 
Fabio Brocceri
pubblicato Martedì 9 Febbraio 2016

I più letti

scontrino bancomat
La certificazione di invalidità totale o handicap grave da parte di una commissione medica pubblica è il presupposto per poter dedurre gli importi sostenuti per medicine e cure
libro con la scritta tax
Attenzione, però: se si sbagliano i conteggi e l’importo trattenuto risulta inferiore a quello effettivamente dovuto dal contribuente, scatta la sanzione per versamento insufficiente
immagine di una villa
La fuoriuscita dal patrimonio dell'impresa nel 2016, ultimo periodo di sospensione degli effetti fiscali della prima operazione, non determina la decadenza di quest'ultima
Non è sostenibile la tesi dell’intassabilità della cifra percepita per tale funzione, in ragione del suo carattere indennitario o della natura onoraria dell’attività
bandiera giappone
Dal 2011 sono state introdotte alcune novità di rilievo nel sistema tributario a seguito di un processo di riforma
immagine di una villa
Le prime sono tassate con un'imposta sostitutiva dell'8%, le seconde sono deducibili solo nelle ipotesi in cui le stesse lo sarebbero ordinariamente dalle imposte sui redditi
L’agevolazione fiscale, relativa a beni immobili o beni mobili iscritti in pubblici registri, opera in via automatica rispetto al comportamento contabile adottato dal contribuente
Prosegue l’impegno dell’Agenzia per migliorare il dialogo e la collaborazione con i cittadini: disponibile in Rete un’applicazione per quantificare correttamente sanzione e interessi
A “smontare” i presupposti dell’imposta sono un’attività svolta soltanto con gli strumenti indispensabili e un collaboratore che svolga semplici funzioni di segreteria o simili
immagine di una villa
Se utilizzate per far fuoriuscire il bene dal patrimonio della compagine, possono essere affrancate assoggettandole, non a tassazione ordinaria, ma a una sostitutiva del 13 per cento
bilancia di sassi
Sono conseguenti al nuovo metodo di restituzione delle maggiori imposte versate e degli importi a credito risultanti dai prospetti di liquidazione delle dichiarazioni dei redditi
Il regime dipende dal tipo di acquisto effettuato
Prosegue l’impegno dell’Agenzia per migliorare il dialogo e la collaborazione con i cittadini: disponibile in Rete un’applicazione per quantificare correttamente sanzione e interessi
compilazione modelli
I criteri da applicare per individuare correttamente il modello che deve essere utilizzato quando si svolgono più "mestieri" contraddistinti da diversi codici Ateco
Non sarà più considerato documento originale quello stampato e sottoscritto né quello generato in modalità automatica, con la dicitura “firma autografa sostituita a mezzo stampa”
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino