A portata di mouse
Studi di settore con anomalie:
ora si comunica agli intermediari
È in corso l'invio dei file con l'elenco dei contribuenti assistiti per i quali sono state riscontrate incoerenze
e-mail
Dopo l'invio di 105.343 comunicazioni spedite, all'inizio di giugno, direttamente ai contribuenti "anomali", sono in fase di spedizione in questi giorni gli avvisi, questa volta destinati agli intermediari, per segnalare altre tipologie di incoerenze riscontrate nelle dichiarazioni, relative al periodo d'imposta 2007, trasmesse all'Amministrazione finanziaria.

Sul sito dell'agenzia delle Entrate sono pubblicati il testo della comunicazione di servizio inviata agli uffici dal direttore centrale dell'Accertamento e il fac-simile delle cinque tipologie di comunicazione.

Si tratta di 37.027 "file telematici" contenenti l'elenco dei contribuenti assistiti (per un numero complessivo pari a 92.172), per i quali sono state evidenziate le seguenti anomalie:
  1. incoerenze relative alla gestione del magazzino
  2. gravi incoerenze relative alla gestione del magazzino
  3. incoerenze relative ai beni strumentali
  4. mancata corrispondenza tra i dati indicati nei modelli utilizzati per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell'applicazione degli studi di settore e il modello Unico
  5. mancata indicazione di dati fondamentali nel modello degli studi di settore.

Gli avvisi vengono inviati per invitare i contribuenti a valutare con attenzione le diverse situazioni rilevate al fine di non incorrere, nella prossima dichiarazione relativa al 2008, nella ripetizione di eventuali comportamenti non corretti. Nel caso in cui le incoerenze messe in evidenza non derivino da preordinata manipolazione dei dati sarà, ovviamente, possibile giustificare tali divergenze.

Gli uffici destinatari della comunicazione di servizio non procederanno, al momento all'espletamento di specifiche attività, ma la posizione del contribuente verrà inserita in apposite liste selettive utilizzate per i controlli fiscali.

Anche per le comunicazioni oggetto di questo invio sarà possibile utilizzare l'apposito software, scaricabile gratuitamente nei prossimi giorni dal sito dell'Agenzia, che permetterà agli intermediari di indicare eventuali inesattezze riscontrate nella segnalazione ricevuta o di chiarire le cause che hanno determinato l'anomalia descritta.
Lilia Chini
pubblicato Martedì 7 Luglio 2009

I più letti

monete
Se le imprese realizzano attività infragruppo a prezzi molto differenti dalle indicazioni Omi, la presenza di un’operazione elusiva non può essere esclusa a priori
unico
L’appuntamento riguarda tutti i contribuenti “interessati” dagli studi di settore che hanno usufruito del posticipo della scadenza ordinaria di pagamento fissata per lo scorso 16 giugno
testo alternativo per immagine
Confermati il recupero, fino a un massimo di 300 euro per veicolo, dei contributi versati al Ssn e la deducibilità forfetaria delle spese di trasporto personali non documentate
contratto di leasing
È la conclusione a cui è giunta la Corte di giustizia nell’ambito di una controversia incentrata sulla interpretazione degli articoli 2, 4 e 24, paragrafi 1, della direttiva Iva
logo expo su duomo di milano
Le risposte ai quesiti più frequenti fornite dall’Agenzia delle Entrate sia tramite il “desk” appositamente dedicato alla manifestazione sia tramite istanze di interpello
unico
L’appuntamento riguarda tutti i contribuenti “interessati” dagli studi di settore che hanno usufruito del posticipo della scadenza ordinaria di pagamento fissata per lo scorso 16 giugno
testo alternativo per immagine
Confermati il recupero, fino a un massimo di 300 euro per veicolo, dei contributi versati al Ssn e la deducibilità forfetaria delle spese di trasporto personali non documentate
dichiarazione dei redditi
Gli intermediari che hanno già inviato almeno l’80% dei modelli possono usufruire della proroga dal 7 al 23 luglio, per la presentazione delle ultime dichiarazioni loro affidate
moneta spezzata
Solo per il primo periodo di applicazione, quello in corso al 31 dicembre 2015, opera una limitazione al 75%, con rinvio dell’eccedenza (il rimanente 25%) alle annualità successive
pagamento
È legittimo il sequestro dei beni del professionista che concorre con il contribuente nella commissione dell’illecito e non si attiva, nel tempo, a ripristinare la legalità
logo del modello di dichiarazione Unico SC 2015, anno d'imposta 2014
Previste due nuove colonne, una per l'incremento della società quotata, l'altra per sfruttare in diminuzione del tributo regionale la quota di agevolazione non utilizzata per il reddito del periodo
cuccioli
Rimpiazza la disciplina dei "nuovi minimi" che, però, potrà essere ancora sfruttata fino al compimento del primo quinquennio di attività o, se successivi, fino ai 35 anni di età
bilancia di sassi
Sono conseguenti al nuovo metodo di restituzione delle maggiori imposte versate e degli importi a credito risultanti dai prospetti di liquidazione delle dichiarazioni dei redditi
Dogana con la Svizzera
La corretta collocazione nei modelli del regime che consente agli acquirenti stranieri di non pagare l’imposta sul valore aggiunto relativa a beni comprati in Italia
un sacco pieno di soldi
In caso di omessi versamenti, il dies a quo per regolarizzare decorre dal momento di commissione della violazione, anche in relazione ai tributi risultanti dalla dichiarazione