A portata di mouse
Studi di settore con anomalie:
ora si comunica agli intermediari
È in corso l'invio dei file con l'elenco dei contribuenti assistiti per i quali sono state riscontrate incoerenze
e-mail
Dopo l'invio di 105.343 comunicazioni spedite, all'inizio di giugno, direttamente ai contribuenti "anomali", sono in fase di spedizione in questi giorni gli avvisi, questa volta destinati agli intermediari, per segnalare altre tipologie di incoerenze riscontrate nelle dichiarazioni, relative al periodo d'imposta 2007, trasmesse all'Amministrazione finanziaria.

Sul sito dell'agenzia delle Entrate sono pubblicati il testo della comunicazione di servizio inviata agli uffici dal direttore centrale dell'Accertamento e il fac-simile delle cinque tipologie di comunicazione.

Si tratta di 37.027 "file telematici" contenenti l'elenco dei contribuenti assistiti (per un numero complessivo pari a 92.172), per i quali sono state evidenziate le seguenti anomalie:
  1. incoerenze relative alla gestione del magazzino
  2. gravi incoerenze relative alla gestione del magazzino
  3. incoerenze relative ai beni strumentali
  4. mancata corrispondenza tra i dati indicati nei modelli utilizzati per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell'applicazione degli studi di settore e il modello Unico
  5. mancata indicazione di dati fondamentali nel modello degli studi di settore.

Gli avvisi vengono inviati per invitare i contribuenti a valutare con attenzione le diverse situazioni rilevate al fine di non incorrere, nella prossima dichiarazione relativa al 2008, nella ripetizione di eventuali comportamenti non corretti. Nel caso in cui le incoerenze messe in evidenza non derivino da preordinata manipolazione dei dati sarà, ovviamente, possibile giustificare tali divergenze.

Gli uffici destinatari della comunicazione di servizio non procederanno, al momento all'espletamento di specifiche attività, ma la posizione del contribuente verrà inserita in apposite liste selettive utilizzate per i controlli fiscali.

Anche per le comunicazioni oggetto di questo invio sarà possibile utilizzare l'apposito software, scaricabile gratuitamente nei prossimi giorni dal sito dell'Agenzia, che permetterà agli intermediari di indicare eventuali inesattezze riscontrate nella segnalazione ricevuta o di chiarire le cause che hanno determinato l'anomalia descritta.
Lilia Chini
pubblicato Martedì 7 Luglio 2009

I più letti

testo alternativo per immagine
I contribuenti possono continuare a effettuare la trasmissione dei dati all’Agenzia delle Entrate, relativa agli scambi commerciali, sulla base delle previgenti cadenze
disegno ape che guarda con lente un pagina con su libro scritto Isee
Mancano ormai pochi giorni all’entrata in vigore della normativa che, archiviando le precedenti regole, dà spazio alla diversificazione delle situazioni e delle prestazioni
testo alternativo per immagine
Entro le 14,50 del prossimo 31 dicembre le banche, gli uffici postali e gli agenti della riscossione devono procedere al trasferimento nelle casse statali delle somme riscosse
testo alternativo per immagine
Dovranno essere utilizzati, a partire dal nuovo anno, per determinare l’imponibile fiscale e previdenziale dei veicoli concessi a uso promiscuo a dipendenti e co.co.co.
testo alternativo per immagine
Il contribuente, per superare la presunzione legale relativa, deve adeguatamente dimostrare che le somme movimentate sono state impiegate per operazioni non imponibili
disegno ape che guarda con lente un pagina con su libro scritto Isee
Mancano ormai pochi giorni all’entrata in vigore della normativa che, archiviando le precedenti regole, dà spazio alla diversificazione delle situazioni e delle prestazioni
mezza mela
La modifica non è automatica, ma è conseguente all’andamento del rendimento medio dei titoli di Stato e del tasso di inflazione annuo e va sancita con decreto ministeriale
testo alternativo per immagine
I contribuenti possono continuare a effettuare la trasmissione dei dati all’Agenzia delle Entrate, relativa agli scambi commerciali, sulla base delle previgenti cadenze
testo alternativo per immagine
In Gazzetta il provvedimento che rinvia il pagamento del tributo al 26 gennaio prossimo, decisione preannunciata qualche giorno fa con comunicato stampa di Palazzo Chigi
immagine
Le dichiarazioni possono essere presentate direttamente dagli operatori interessati , se abilitati ai servizi telematici Entratel o Fisconline, oppure tramite intermediari incaricati
testo alternativo per immagine
In evidenza: meno informazioni negli elenchi riepilogativi Intrastat, operazioni black list da comunicare una sola volta all’anno, immediata l’iscrizione alla banca dati Vies
ciak
Tra le altre: niente dichiarazione di successione per eredità fino a 100mila euro, via la comunicazione per lavori energetici “pluriennali”, rimborsi Iva con meno vincoli
IMU
I proprietari delle aree non più esonerate dal pagamento dovranno versare l’imposta municipale propria, per il 2014, in un’unica soluzione, entro martedì 16 dicembre
immagine
Le dichiarazioni possono essere presentate direttamente dagli operatori interessati , se abilitati ai servizi telematici Entratel o Fisconline, oppure tramite intermediari incaricati
testo alternativo per immagine
A seconda della scelta effettuata dal contribuente (accettazione o modifica, in modo autonomo o delegando altri soggetti), è previsto un diverso iter dei controlli documentali