A portata di mouse
Studi di settore con anomalie:
ora si comunica agli intermediari
È in corso l'invio dei file con l'elenco dei contribuenti assistiti per i quali sono state riscontrate incoerenze
e-mail
Dopo l'invio di 105.343 comunicazioni spedite, all'inizio di giugno, direttamente ai contribuenti "anomali", sono in fase di spedizione in questi giorni gli avvisi, questa volta destinati agli intermediari, per segnalare altre tipologie di incoerenze riscontrate nelle dichiarazioni, relative al periodo d'imposta 2007, trasmesse all'Amministrazione finanziaria.

Sul sito dell'agenzia delle Entrate sono pubblicati il testo della comunicazione di servizio inviata agli uffici dal direttore centrale dell'Accertamento e il fac-simile delle cinque tipologie di comunicazione.

Si tratta di 37.027 "file telematici" contenenti l'elenco dei contribuenti assistiti (per un numero complessivo pari a 92.172), per i quali sono state evidenziate le seguenti anomalie:
  1. incoerenze relative alla gestione del magazzino
  2. gravi incoerenze relative alla gestione del magazzino
  3. incoerenze relative ai beni strumentali
  4. mancata corrispondenza tra i dati indicati nei modelli utilizzati per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell'applicazione degli studi di settore e il modello Unico
  5. mancata indicazione di dati fondamentali nel modello degli studi di settore.

Gli avvisi vengono inviati per invitare i contribuenti a valutare con attenzione le diverse situazioni rilevate al fine di non incorrere, nella prossima dichiarazione relativa al 2008, nella ripetizione di eventuali comportamenti non corretti. Nel caso in cui le incoerenze messe in evidenza non derivino da preordinata manipolazione dei dati sarà, ovviamente, possibile giustificare tali divergenze.

Gli uffici destinatari della comunicazione di servizio non procederanno, al momento all'espletamento di specifiche attività, ma la posizione del contribuente verrà inserita in apposite liste selettive utilizzate per i controlli fiscali.

Anche per le comunicazioni oggetto di questo invio sarà possibile utilizzare l'apposito software, scaricabile gratuitamente nei prossimi giorni dal sito dell'Agenzia, che permetterà agli intermediari di indicare eventuali inesattezze riscontrate nella segnalazione ricevuta o di chiarire le cause che hanno determinato l'anomalia descritta.
Lilia Chini
pubblicato Martedì 7 Luglio 2009

I più letti

Pubblicati dopo un breve periodo di prova, entrano a pieno titolo nella sezione del sito dell'Agenzia a essi dedicata. A fine mese arriverà il bollino anche per il pacchetto “Redditi”
Pubblicata la circolare delle Entrate che illustra dettagliatamente la nuova disciplina di determinazione del reddito ai fini Irpef e Irap, risolvendo alcuni dubbi interpretativi
Più tempo il prossimo anno per presentare i modelli Redditi, Irap e 770: scadenza unica al 31 ottobre. Slitta al 23 luglio il termine per consegnare il 730 ad un intermediario
Si tratta, infatti, precisano i giudici di legittimità, di un atto prodromico all’esecuzione del provvedimento impositivo e, quindi, in tribunale, i due viaggiano autonomamente
Debuttano due nuove agevolazioni: una per gli operatori che acquistano plastiche provenienti da raccolta differenziata e una per coloro che vendono libri al dettaglio, anche di seconda mano
Più tempo il prossimo anno per presentare i modelli Redditi, Irap e 770: scadenza unica al 31 ottobre. Slitta al 23 luglio il termine per consegnare il 730 ad un intermediario
Pubblicata la circolare delle Entrate che illustra dettagliatamente la nuova disciplina di determinazione del reddito ai fini Irpef e Irap, risolvendo alcuni dubbi interpretativi
Scatta dal 2019 l’obbligo di fatturazione elettronica anche tra soggetti privati; nasce l’imposta sulle transazioni digitali per le prestazioni di servizi effettuate tramite mezzi elettronici
Pubblicati dopo un breve periodo di prova, entrano a pieno titolo nella sezione del sito dell'Agenzia a essi dedicata. A fine mese arriverà il bollino anche per il pacchetto “Redditi”
La nuova detrazione, introdotta dalla recente legge di bilancio, ammonta al 36% delle spese, nel limite massimo di 5mila euro; sono inclusi i costi di progettazione e manutenzione
Pubblicata la circolare delle Entrate che illustra dettagliatamente la nuova disciplina di determinazione del reddito ai fini Irpef e Irap, risolvendo alcuni dubbi interpretativi
Più tempo il prossimo anno per presentare i modelli Redditi, Irap e 770: scadenza unica al 31 ottobre. Slitta al 23 luglio il termine per consegnare il 730 ad un intermediario
Scatta dal 2019 l’obbligo di fatturazione elettronica anche tra soggetti privati; nasce l’imposta sulle transazioni digitali per le prestazioni di servizi effettuate tramite mezzi elettronici
Bonus energetico cedibile anche in caso di lavori sul singolo appartamento. Debutto assoluto della detrazione del 36% per le spese finalizzate a interventi di “sistemazione a verde”
In caso di modifica ultrannuale, il credito risultante deve essere evidenziato nel modello relativo al periodo d’imposta in cui è presentata la modifica a proprio vantaggio
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino