A portata di mouse
Studi di settore con anomalie:
ora si comunica agli intermediari
È in corso l'invio dei file con l'elenco dei contribuenti assistiti per i quali sono state riscontrate incoerenze
e-mail
Dopo l'invio di 105.343 comunicazioni spedite, all'inizio di giugno, direttamente ai contribuenti "anomali", sono in fase di spedizione in questi giorni gli avvisi, questa volta destinati agli intermediari, per segnalare altre tipologie di incoerenze riscontrate nelle dichiarazioni, relative al periodo d'imposta 2007, trasmesse all'Amministrazione finanziaria.

Sul sito dell'agenzia delle Entrate sono pubblicati il testo della comunicazione di servizio inviata agli uffici dal direttore centrale dell'Accertamento e il fac-simile delle cinque tipologie di comunicazione.

Si tratta di 37.027 "file telematici" contenenti l'elenco dei contribuenti assistiti (per un numero complessivo pari a 92.172), per i quali sono state evidenziate le seguenti anomalie:
  1. incoerenze relative alla gestione del magazzino
  2. gravi incoerenze relative alla gestione del magazzino
  3. incoerenze relative ai beni strumentali
  4. mancata corrispondenza tra i dati indicati nei modelli utilizzati per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell'applicazione degli studi di settore e il modello Unico
  5. mancata indicazione di dati fondamentali nel modello degli studi di settore.

Gli avvisi vengono inviati per invitare i contribuenti a valutare con attenzione le diverse situazioni rilevate al fine di non incorrere, nella prossima dichiarazione relativa al 2008, nella ripetizione di eventuali comportamenti non corretti. Nel caso in cui le incoerenze messe in evidenza non derivino da preordinata manipolazione dei dati sarà, ovviamente, possibile giustificare tali divergenze.

Gli uffici destinatari della comunicazione di servizio non procederanno, al momento all'espletamento di specifiche attività, ma la posizione del contribuente verrà inserita in apposite liste selettive utilizzate per i controlli fiscali.

Anche per le comunicazioni oggetto di questo invio sarà possibile utilizzare l'apposito software, scaricabile gratuitamente nei prossimi giorni dal sito dell'Agenzia, che permetterà agli intermediari di indicare eventuali inesattezze riscontrate nella segnalazione ricevuta o di chiarire le cause che hanno determinato l'anomalia descritta.
Lilia Chini
pubblicato Martedì 7 Luglio 2009

I più letti

Finita l’attesa, al via la nuova modalità. La documentazione presentata sarà visionabile nel “Cassetto fiscale” di dichiarante, coeredi e chiamati. Canale obbligatorio dal 2018
immagine di una casa che poggia su colonne di monete
È necessario, però, che vengano rispettati tutti gli adempimenti previsti in materia di applicazione della ritenuta e di trasmissione telematica dei dati relativi ai bonifici
immagine di saracinesca con cartello: chiuso per cessata attività
La chiusura della partita Iva d'ufficio, conseguente al mancato esercizio per le tre annualità precedenti, non comporta più alcuna "disapprovazione" e l'F24 finisce in soffitta
servizio di accesso stradale
Protagonisti del contenzioso comunitario sono l’Autorità stradale nazionale dell’Irlanda e il Fisco nazionale sull’assoggettamento a imposta del servizio di accesso stradale a pedaggio
I valori sono rilevanti fiscalmente per la determinazione del reddito imponibile, pertanto, in presenza dei requisiti, non vengono considerate le somme effettivamente corrisposte
Una volta inviato il file, si attiva un sistema complesso di ricevute telematiche per tenere aggiornato il contribuente sullo stato di lavorazione della propria posizione
immagine di una casa che poggia su colonne di monete
È necessario, però, che vengano rispettati tutti gli adempimenti previsti in materia di applicazione della ritenuta e di trasmissione telematica dei dati relativi ai bonifici
immagine di saracinesca con cartello: chiuso per cessata attività
La chiusura della partita Iva d'ufficio, conseguente al mancato esercizio per le tre annualità precedenti, non comporta più alcuna "disapprovazione" e l'F24 finisce in soffitta
Il software consentirà di compilare il modello, calcolare e pagare le imposte dovute in autoliquidazione, realizzare e stampare il file da inviare tramite i canali dell’Agenzia
Se occorre integrare, sostituire o modificare una denuncia prodotta con il modello 4 cartaceo, va utilizzata tale modulistica, seguendo le relative modalità di presentazione
mappa
Concluso l’iter di conversione del provvedimento collegato alla legge di bilancio per il 2017: numerose e significative le modifiche apportate nel corso del dibattito parlamentare
Il software consentirà di compilare il modello, calcolare e pagare le imposte dovute in autoliquidazione, realizzare e stampare il file da inviare tramite i canali dell’Agenzia
Alcuni andranno indicati nel modello F24 “ordinario”, altri nella delega di pagamento unitario riservata agli enti pubblici. Efficacia operativa delle fusioni: 1° gennaio 2017
Se occorre integrare, sostituire o modificare una denuncia prodotta con il modello 4 cartaceo, va utilizzata tale modulistica, seguendo le relative modalità di presentazione
Il nuovo modello, da compilare e trasmettere online all’Agenzia, consentirà di provvedere agli adempimenti con una sola operazione, direttamente dal web. Si parte il 23 gennaio
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino