Attualità
Tutorial Entrate per Civis F24.
La videoguida è su YouTube
Una funzionaria dell’Agenzia illustra, passo dopo passo, come accedere al servizio e in che modo utilizzarlo. Il percorso da seguire è, comunque, molto semplice e intuitivo
logo entrate youtube
Un nuovo tutorial su Civis F24. Il video pubblicato oggi su Entrate in Video, il canale YouTube dell’Agenzia delle Entrate, descrive dettagliatamente tutti i passaggi da seguire per modificare la delega di pagamento F24 attraverso l’applicativo Civis (acronimo di Comunicazione di irregolarità virtualizzate per intermediari serviti). L’obiettivo è guidare i contribuenti all’uso di questo strumento, già molto cresciuto negli ultimi anni, per far loro risparmiare tempo, facendo tutto comodamente da casa.
 
I primi passi
Nel filmato, una funzionaria dell’Agenzia spiega che, per accedere al servizio, è necessario innanzitutto avere a portata di mano il proprio codice fiscale e il Pin personale. I cittadini non ancora dotati di codice Pin possono facilmente richiederlo, seguendo le indicazioni riportate nello specifico video. Una volta entrati, il percorso da seguire è molto semplice e intuitivo: basta cliccare su “Civis” alla voce ”Richiesta modifica delega F24” e – nel caso in cui l’F24 da modificare sia stato inviato con i servizi telematici dell’Agenzia – inserire il protocollo telematico e il progressivo indicato nella ricevuta telematica rilasciata al momento dell’invio o all’interno del Cassetto fiscale. In questo modo, si risale esattamente ai dati su cui si vuole intervenire.
 
Modifica o suddividi la delega
Il tutorial illustra, poi, le operazioni che possono essere eseguite sulla delega F24.
Premendo il tasto “Modifica”, è possibile cambiare il codice tributo, il mese, l’anno di riferimento e il numero della rata (non è invece possibile modificare gli importi).
Scegliendo, invece, l’opzione “Suddividi”, si possono dividere sia gli importi a debito che quelli a credito, in un numero massimo di cinque tributi/righe.
 
Anche dopo aver confermato le modifiche, l’applicativo permette un ultimo controllo per cancellare i dati inseriti o annullare le operazioni. Soltanto dopo l’invio definitivo della richiesta di modifica, viene trasmesso il protocollo di accettazione. È possibile, infine, visualizzare il riepilogo della richiesta, salvarlo in formato pdf o stamparlo.
 
Il nuovo tutorial su Civis F24 è stato realizzato dall’Agenzia delle Entrate a costo zero, esclusivamente con risorse interne, così come gli altri video già pubblicati sul canale YouTube e accessibili da tutti gli utenti grazie all’utilizzo di sottotitoli, disponibili in italiano e nelle principali lingue straniere.
Roberta Casasole
pubblicato Lunedì 22 Febbraio 2016

I più letti

Il primo agevola la predisposizione e l’invio del documento elettronico, il secondo consente l’acquisizione automatica dei dati Iva dei clienti tramite un codice a barre
È sempre più fitto il calendario degli incontri informativi-formativi organizzati per esaminare, in un’ottica di collaborazione reciproca, gli adempimenti da attuare e le procedure da seguire
Pubblicata la circolare delle Entrate che illustra dettagliatamente la nuova disciplina di determinazione del reddito ai fini Irpef e Irap, risolvendo alcuni dubbi interpretativi
Entrambe le misure agevolative connesse all’effettuazione di investimenti in beni materiali strumentali sono state prorogate di un anno dalla recente legge di bilancio
immagine generica con una lampadina e delle monete
Il crowdfunding (raccolta fondi per un progetto specifico, mediante un invito pubblico) rientra nel settore del Fintech, ossia delle innovazioni tecnologiche applicate ai servizi finanziari
Il primo agevola la predisposizione e l’invio del documento elettronico, il secondo consente l’acquisizione automatica dei dati Iva dei clienti tramite un codice a barre
Pubblicata la circolare delle Entrate che illustra dettagliatamente la nuova disciplina di determinazione del reddito ai fini Irpef e Irap, risolvendo alcuni dubbi interpretativi
Entrambe le misure agevolative connesse all’effettuazione di investimenti in beni materiali strumentali sono state prorogate di un anno dalla recente legge di bilancio
L’incarico può essere attribuito esclusivamente ai soggetti deputati alla trasmissione delle dichiarazioni (tra gli altri, commercialisti, ragionieri, consulenti del lavoro, Caf)
È sempre più fitto il calendario degli incontri informativi-formativi organizzati per esaminare, in un’ottica di collaborazione reciproca, gli adempimenti da attuare e le procedure da seguire
Pubblicata la circolare delle Entrate che illustra dettagliatamente la nuova disciplina di determinazione del reddito ai fini Irpef e Irap, risolvendo alcuni dubbi interpretativi
Entrambe le misure agevolative connesse all’effettuazione di investimenti in beni materiali strumentali sono state prorogate di un anno dalla recente legge di bilancio
Sono numerose le ipotesi in cui la legge, con norme ad hoc, prevede e disciplina espressamente l’esclusione dalla tassazione, in deroga al criterio generale dell’imponibilità
Deve essere rilasciata dalle organizzazioni firmatarie dell’accordo concluso su base locale ed è necessaria per il riconoscimento delle agevolazioni fiscali previste dalla legge
Al ricorrere di determinate condizioni, l’Iva dovuta può essere determinata sulla differenza positiva tra il prezzo praticato per la cessione e quello sostenuto per l’acquisto
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino