Attualità
Tutorial Entrate per Civis F24.
La videoguida è su YouTube
Una funzionaria dell’Agenzia illustra, passo dopo passo, come accedere al servizio e in che modo utilizzarlo. Il percorso da seguire è, comunque, molto semplice e intuitivo
logo entrate youtube
Un nuovo tutorial su Civis F24. Il video pubblicato oggi su Entrate in Video, il canale YouTube dell’Agenzia delle Entrate, descrive dettagliatamente tutti i passaggi da seguire per modificare la delega di pagamento F24 attraverso l’applicativo Civis (acronimo di Comunicazione di irregolarità virtualizzate per intermediari serviti). L’obiettivo è guidare i contribuenti all’uso di questo strumento, già molto cresciuto negli ultimi anni, per far loro risparmiare tempo, facendo tutto comodamente da casa.
 
I primi passi
Nel filmato, una funzionaria dell’Agenzia spiega che, per accedere al servizio, è necessario innanzitutto avere a portata di mano il proprio codice fiscale e il Pin personale. I cittadini non ancora dotati di codice Pin possono facilmente richiederlo, seguendo le indicazioni riportate nello specifico video. Una volta entrati, il percorso da seguire è molto semplice e intuitivo: basta cliccare su “Civis” alla voce ”Richiesta modifica delega F24” e – nel caso in cui l’F24 da modificare sia stato inviato con i servizi telematici dell’Agenzia – inserire il protocollo telematico e il progressivo indicato nella ricevuta telematica rilasciata al momento dell’invio o all’interno del Cassetto fiscale. In questo modo, si risale esattamente ai dati su cui si vuole intervenire.
 
Modifica o suddividi la delega
Il tutorial illustra, poi, le operazioni che possono essere eseguite sulla delega F24.
Premendo il tasto “Modifica”, è possibile cambiare il codice tributo, il mese, l’anno di riferimento e il numero della rata (non è invece possibile modificare gli importi).
Scegliendo, invece, l’opzione “Suddividi”, si possono dividere sia gli importi a debito che quelli a credito, in un numero massimo di cinque tributi/righe.
 
Anche dopo aver confermato le modifiche, l’applicativo permette un ultimo controllo per cancellare i dati inseriti o annullare le operazioni. Soltanto dopo l’invio definitivo della richiesta di modifica, viene trasmesso il protocollo di accettazione. È possibile, infine, visualizzare il riepilogo della richiesta, salvarlo in formato pdf o stamparlo.
 
Il nuovo tutorial su Civis F24 è stato realizzato dall’Agenzia delle Entrate a costo zero, esclusivamente con risorse interne, così come gli altri video già pubblicati sul canale YouTube e accessibili da tutti gli utenti grazie all’utilizzo di sottotitoli, disponibili in italiano e nelle principali lingue straniere.
Roberta Casasole
pubblicato Lunedì 22 Febbraio 2016

I più letti

Il legislatore nazionale, adeguandosi alla normativa europea, ha previsto regole speciali di applicazione del tributo per evitare fenomeni di doppia o reiterata imposizione
La comunicazione va presentata in via telematica, entro l’ultimo giorno del secondo mese successivo a ogni trimestre, direttamente dal contribuente o tramite intermediari abilitati
L’importo base su cui commisurare la riduzione è quantitativamente determinata in maniera diversa a seconda dell’arco temporale in cui la violazione viene regolarizzata
L’accesso è consentito a coloro che non sono stati fiscalmente residenti in Italia in almeno nove dei dieci periodi d’imposta precedenti l’inizio del periodo di validità dell’opzione
A differenza di quella di funzioni, non comporta alcun trasferimento di competenze tra autorizzante e autorizzato: il primo continua a mantenere la paternità di quanto sottoscritto
L’importo base su cui commisurare la riduzione è quantitativamente determinata in maniera diversa a seconda dell’arco temporale in cui la violazione viene regolarizzata
La comunicazione va presentata in via telematica, entro l’ultimo giorno del secondo mese successivo a ogni trimestre, direttamente dal contribuente o tramite intermediari abilitati
Il legislatore nazionale, adeguandosi alla normativa europea, ha previsto regole speciali di applicazione del tributo per evitare fenomeni di doppia o reiterata imposizione
immagine parziale della copertina della guida
Tutte le novità sulle detrazioni spettanti quando si fanno lavori dentro casa o sulle parti comuni condominiali. Nuove regole per gli interventi antisismici fiscalmente agevolati
logo di Redditi SC 2017
Ancora una chance, per le società che non utilizzano i principi contabili internazionali, di rivalutare i beni d'impresa, tranne quelli alla cui produzione o scambio è destinata l'attività
Nel corso del dibattito parlamentare per la conversione, sono state inserire molte e significative disposizioni tributarie nel testo del decreto legge presentato dal Governo
immagine parziale della copertina della guida
Tutte le novità sulle detrazioni spettanti quando si fanno lavori dentro casa o sulle parti comuni condominiali. Nuove regole per gli interventi antisismici fiscalmente agevolati
L’importo base su cui commisurare la riduzione è quantitativamente determinata in maniera diversa a seconda dell’arco temporale in cui la violazione viene regolarizzata
Istituiti sia quelli da usare alla presentazione della denuncia sia quelli per le somme dovute a seguito di liquidazione, acquiescenza, adesione, conciliazione e definizione delle sole sanzioni
immagine generica illustrativa
Pubblicata la circolare delle Entrate che fornisce importanti precisazioni e indicazioni operative sulla disciplina della definizione agevolata introdotta dal Dl 193/2016
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino