Attualità
UnicOnLine PF (4): come produrre il versamento dalla dichiarazione
Il plug-in F24 va installato successivamente al software di compilazione
_281.jpg

Nella stessa pagina in cui si trova il link al software per la compilazione della dichiarazione Unico persone fisiche, è presente il link al cosiddetto plug-in F24 da Unico.
Anche questo software è reperibile sul sito dell'Agenzia delle Entrate e sui siti mirror Virgilio e Yahoo Italia insieme al programma compilativo UnicOnLine PF 2005.



Il plug-in va installato successivamente al software di compilazione della dichiarazione e non è indipendente da UnicOnLine PF 2005 (da qui l'accezione di "plug-in"); non è infatti possibile lanciarlo autonomamente come avviene invece per F24 On Line, che è un programma a sé stante.

Per il sistema operativo Windows il file è denominato F24_da_Unico_2005_101.exe; esso va copiato sul pc dell'utente in una cartella a piacere e poi installato con un doppio clic sul file. Nel caso sia presente la versione precedente, se ne consiglia la disinstallazione tramite l'apposita funzione del Pannello di Controllo.
Inoltre, è necessario chiudere tutti i programmi, in particolare UnicOnLine PF 2005.
Una volta eseguita l'installazione, per le dichiarazioni presenti nel programma UnicOnLine PF 2005 sarà possibile richiamare il modello di versamento compilato con le risultanze della dichiarazione dalla voce di menu Pagamenti F24:



Il file del versamento viene prodotto a partire dal file .upf, perciò sarà necessario confermare il quadro RX della dichiarazione, che produce il salvataggio in questo formato, prima di richiederne la visualizzazione.
Nel caso non ci siano importi a debito un messaggio segnalerà l'impossibilità di produrre il modello F24.



Se risulta un'imposta da versare, si apriranno alcune maschere che riporteranno eventuali crediti risultanti dalla dichiarazione, compensabili nello stesso F24:



seguiti da un sommario delle imposte dovute, suddivise in più righi, con il calcolo degli acconti dovuti per l'anno 2005:



A questo punto si avranno a disposizione più opzioni:
- l'opzione Solo stampa produrrà un file in formato .pdf pronto per la stampa in triplice copia del modello, ma non creerà il file da trasmettere telepaticamente
- la Richiesta di 2 file per le scadenze di Giugno/Luglio e Novembre 2005 produrrà due distinti file; per il primo si può scegliere la scadenza tra giugno e luglio.



Eventuali crediti risultanti dalla dichiarazione verranno utilizzati in compensazione in questa prima delega. In alto, nelle due deleghe prodotte, sarà visualizzabile la data di scadenza.



In seguito a questa opzione verranno salvati due file, che potranno essere trasmessi telematicamente, nella cartella C:\UnicoOnLine\F24
- l'ultima opzione Richiesta del file globale contenente tutti i versamenti produrrà un file denominato CODICEFISCALE_UNI05_TOT.F24 (salvandolo nella cartella C:\UnicoOnLine\F24) che conterrà tutte le deleghe richieste; in caso di rateazione, acconti e saldi saranno divisi in quote costanti e ogni delega riporterà in alto la data di scadenza.
Ogni delega comprenderà l'indicazione del numero della rata (ad esempio, 0205, seconda rata di 5), saranno calcolati gli interessi da rateazione, se dovuti; inoltre, l'imposta sarà comprensiva dello 0,40 per cento se viene scelta la scadenza di luglio per la prima rata.
Si ricorda che in caso di invio telematico delle deleghe, l'addebito sul conto corrente avverrà alle singole date di scadenza.

4 - fine

Lucia Rinaldi
pubblicato Mercoledì 15 Giugno 2005

I più letti

Pubblicati dopo un breve periodo di prova, entrano a pieno titolo nella sezione del sito dell'Agenzia a essi dedicata. A fine mese arriverà il bollino anche per il pacchetto “Redditi”
Pubblicata la circolare delle Entrate che illustra dettagliatamente la nuova disciplina di determinazione del reddito ai fini Irpef e Irap, risolvendo alcuni dubbi interpretativi
L’obbligo di trasmissione riguarda le sole prestazioni mediche erogate dalla struttura e rimaste a carico dell’utente, attestate da fatture, se sono state rilasciate su richiesta del cliente
Più tempo il prossimo anno per presentare i modelli Redditi, Irap e 770: scadenza unica al 31 ottobre. Slitta al 23 luglio il termine per consegnare il 730 ad un intermediario
Nel caso di immissione in libera pratica, al soggetto che ha provveduto anche all’introduzione dei beni, non è richiesto di presentare cauzione, fideiussione o polizza fideiussoria
Più tempo il prossimo anno per presentare i modelli Redditi, Irap e 770: scadenza unica al 31 ottobre. Slitta al 23 luglio il termine per consegnare il 730 ad un intermediario
Pubblicata la circolare delle Entrate che illustra dettagliatamente la nuova disciplina di determinazione del reddito ai fini Irpef e Irap, risolvendo alcuni dubbi interpretativi
Scatta dal 2019 l’obbligo di fatturazione elettronica anche tra soggetti privati; nasce l’imposta sulle transazioni digitali per le prestazioni di servizi effettuate tramite mezzi elettronici
Pubblicati dopo un breve periodo di prova, entrano a pieno titolo nella sezione del sito dell'Agenzia a essi dedicata. A fine mese arriverà il bollino anche per il pacchetto “Redditi”
La nuova detrazione, introdotta dalla recente legge di bilancio, ammonta al 36% delle spese, nel limite massimo di 5mila euro; sono inclusi i costi di progettazione e manutenzione
Pubblicata la circolare delle Entrate che illustra dettagliatamente la nuova disciplina di determinazione del reddito ai fini Irpef e Irap, risolvendo alcuni dubbi interpretativi
Più tempo il prossimo anno per presentare i modelli Redditi, Irap e 770: scadenza unica al 31 ottobre. Slitta al 23 luglio il termine per consegnare il 730 ad un intermediario
Scatta dal 2019 l’obbligo di fatturazione elettronica anche tra soggetti privati; nasce l’imposta sulle transazioni digitali per le prestazioni di servizi effettuate tramite mezzi elettronici
Bonus energetico cedibile anche in caso di lavori sul singolo appartamento. Debutto assoluto della detrazione del 36% per le spese finalizzate a interventi di “sistemazione a verde”
In caso di modifica ultrannuale, il credito risultante deve essere evidenziato nel modello relativo al periodo d’imposta in cui è presentata la modifica a proprio vantaggio
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino