Attualità
Vertici regionali dell’Agenzia:
avvicendamento in quattro sedi
Il Comitato di gestione delle Entrate ha stabilito i nuovi responsabili, dal mese prossimo, per la Basilicata, la Calabria, la Sicilia e la Valle d’Aosta
immagine logo dell'Agenzia delle Entrate
Passaggio di testimone da marzo al vertice di alcune direzioni regionali: in seguito al pensionamento di Antonino Gentile, attuale direttore regionale di Palermo, dal 1° marzo Pasquale Stellacci prenderà il timone della fiscalità siciliana, lasciando a Giuseppe Orazio Bonanno, attualmente in Basilicata, la barra della Calabria.
Inoltre, dal 9 marzo, Maria Pia Protano assumerà il controllo della struttura lucana, cedendo a Vincenzo Tarroux la direzione della Valle d’Aosta.

Giuseppe Orazio Bonanno, 63 anni, laureato in scienze politiche con indirizzo giuridico internazionale ed esperto in diritto tributario, ha iniziato la sua carriera come funzionario nell’ufficio Registro di Fidenza. Dopo aver guidato per 15 anni vari uffici, in Emilia Romagna, a Roma e, per ultimo, la Dr della Basilicata, intraprende una nuova esperienza in Calabria, mantenendo l’interim del precedente incarico fino all’8 marzo.

Maria Pia Protano, 59 anni, laureata in giurisprudenza, ha esordito subito alla guida di uffici operativi, via via sempre più importanti. Da Velletri a Roma 5, fino ad essere chiamata presso la direzione centrale Accertamento, dove ha ricoperto il ruolo di capo settore Analisi e strategie. È attualmente alla guida della Dr Valle d’Aosta, che lascerà l’8 marzo per mettere a frutto la sua esperienza a capo della direzione Basilicata.

Pasquale Stellacci, 54 anni, laureato in scienze politiche, con la doppia abilitazione di dottore commercialista e revisore contabile, ha maturato la sua esperienza dirigenziale presso numerosi uffici finanziari dell’Emilia Romagna, dove è stato anche capo ufficio Grandi contribuenti e capo settore Accertamento, contenzioso e riscossione. Dopo la direzione provinciale di Pesaro Urbino e quella regionale della Calabria, dal 1° marzo sarà responsabile della Dr Sicilia.

Vincenzo Tarroux, 61 anni, avvocato e revisore contabile, ha messo a disposizione dell’Agenzia il suo ventaglio di competenze nell’ambito del diritto tributario, materia di cui è stato docente incaricato anche all’Università degli Studi di Napoli. Attualmente è assistente di direzione del vicedirettore dell’Agenzia, ma in partenza per la Valle d’Aosta dove, dal 9 marzo, assumerà la responsabilità regionale.
r.fo.
pubblicato Venerdì 26 Febbraio 2016

I più letti

immagine di saracinesca con cartello: chiuso per cessata attività
La chiusura della partita Iva d'ufficio, conseguente al mancato esercizio per le tre annualità precedenti, non comporta più alcuna "disapprovazione" e l'F24 finisce in soffitta
Al centro del confronto fra Entrate e commercialisti le disposizioni introdotte dall'ultima legge di bilancio
Una volta inviato il file, si attiva un sistema complesso di ricevute telematiche per tenere aggiornato il contribuente sullo stato di lavorazione della propria posizione
Due sezioni, una introduttiva, l’altra più specifica, con il dettaglio sull’architettura dell’Omi e i processi di costruzione e catalogazione delle sue informazioni, nelle diverse fasi
immagine di una casa che poggia su colonne di monete
È necessario, però, che vengano rispettati tutti gli adempimenti previsti in materia di applicazione della ritenuta e di trasmissione telematica dei dati relativi ai bonifici
Una volta inviato il file, si attiva un sistema complesso di ricevute telematiche per tenere aggiornato il contribuente sullo stato di lavorazione della propria posizione
Il software consentirà di compilare il modello, calcolare e pagare le imposte dovute in autoliquidazione, realizzare e stampare il file da inviare tramite i canali dell’Agenzia
Se occorre integrare, sostituire o modificare una denuncia prodotta con il modello 4 cartaceo, va utilizzata tale modulistica, seguendo le relative modalità di presentazione
immagine di saracinesca con cartello: chiuso per cessata attività
La chiusura della partita Iva d'ufficio, conseguente al mancato esercizio per le tre annualità precedenti, non comporta più alcuna "disapprovazione" e l'F24 finisce in soffitta
Ritoccata la dichiarazione Iva, rispetto alla versione di prova, con l’arrivo dell’opzione di gruppo da esprimere nell’anno precedente a quello di prima applicazione del regime
mappa
Concluso l’iter di conversione del provvedimento collegato alla legge di bilancio per il 2017: numerose e significative le modifiche apportate nel corso del dibattito parlamentare
Il software consentirà di compilare il modello, calcolare e pagare le imposte dovute in autoliquidazione, realizzare e stampare il file da inviare tramite i canali dell’Agenzia
Alcuni andranno indicati nel modello F24 “ordinario”, altri nella delega di pagamento unitario riservata agli enti pubblici. Efficacia operativa delle fusioni: 1° gennaio 2017
Se occorre integrare, sostituire o modificare una denuncia prodotta con il modello 4 cartaceo, va utilizzata tale modulistica, seguendo le relative modalità di presentazione
Il nuovo modello, da compilare e trasmettere online all’Agenzia, consentirà di provvedere agli adempimenti con una sola operazione, direttamente dal web. Si parte il 23 gennaio
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino