Attualità
Destinatari del 5 per mille.
Online gli elenchi definitivi
E’ la versione aggiornata delle liste dei beneficiari, pubblicata, prima delle correzioni, il 13 maggio
Destinatari del 5 per mille.| Online gli elenchi definitivi
Eliminate le duplicazioni, corretti gli errori anagrafici e inseriti gli enti riammessi a seguito della verifica di errori di iscrizione, gli elenchi definitivi dei beneficiari del 5 per mille 2011 sono da oggi online. Come da calendario, è stata infatti pubblicata sul sito internet dell'Agenzia, l’ultima versione, aggiornata e corretta alla luce delle segnalazioni fatte alla Direzione regionale dell’Agenzia delle entrate territorialmente competente, delle liste degli enti del volontariato e delle associazioni sportive dilettantistiche. Una prima versione provvisoria dei potenziali beneficiari era stata pubblicata lo scorso 13 maggio, con la possibilità, per le strutture interessate, di rimediare ad eventuali errori entro il 20 maggio. L’elenco degli enti della ricerca scientifica e dell’università e quello degli enti della ricerca sanitaria non hanno invece subito modifiche, rispetto al dato provvisorio.
 
Ancora un ultimo passo per volontariato e associazioni sportive
I legali rappresentanti degli enti del volontariato e delle associazioni sportive dilettantistiche presenti in lista, dovranno compiere ancora un ultimo adempimento, secondo il calendario del 5 per mille 2011. I primi, dovranno infatti presentare alla Direzione regionale dell’Agenzia delle Entrate, entro il prossimo 30 giugno, una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà che attesti i requisiti di ammissione all’elenco. A tale scopo, va utilizzato l’apposito modello, con allegata copia del documenti di riconoscimento del legale rappresentante che sottoscrive. Le associazioni sportive dovranno fare lo stesso, ma con la sola differenza che il tutto va presentato non all’Agenzia, ma alla struttura del Coni territorialmente competente.
 
Ricordiamo che nel 2009 i contribuenti hanno devoluto ai beneficiari ben 412 milioni di euro, 15 in più rispetto al 2008.
Alessandro Lentini
pubblicato Mercoledì 25 Maggio 2011

I più letti

logo dell'applicazione
Da oggi è possibile generare, trasmettere e conservare documenti fiscali dematerializzati in modo semplice e gratuito. Il servizio è utilizzabile anche per le operazioni tra privati
La procedura è stata definita dopo un proficuo confronto nell’ambito del Forum italiano sulla fatturazione elettronica e una serie di incontri con l’associazione di categoria Confida
I titolari di reddito d’impresa dovranno inviare il modello di comunicazione per la fruizione del credito d’imposta tramite i servizi telematici dell'Agenzia: Fisconline o Entratel
L’imposta sostitutiva, pari all’8% del valore risultante dalla necessaria perizia giurata, può essere versata, tramite modello F24, in un’unica soluzione oppure in tre rate annuali
successioni testamentarie
I giudici chiamati a pronunziarsi su una questione pregiudiziale incentrata sulla compatibilità tra le disposizioni del diritto comunitario e la normativa fiscale tedesca in tema di eredità
logo dell'applicazione
Da oggi è possibile generare, trasmettere e conservare documenti fiscali dematerializzati in modo semplice e gratuito. Il servizio è utilizzabile anche per le operazioni tra privati
In GU, la legge in materia di assistenza in favore delle persone con gravi disabilità e prive del sostegno familiare. Agevolazioni dal 2017, quelle in tema di deducibilità già nel 2016
postino e posta elettronica certificata
Altra tornata di comunicazioni dell'amministrazione finanziaria per evidenziare possibili errori nei redditi dichiarati e consentire ai cittadini di rimediare o dialogare prima dell’accertamento
Nella circolare, fra l’altro, le tabelle esplicative che indicano quanto si paga nelle diverse ipotesi e le risposte a casi particolari riguardanti il primo anno di addebito
immagine di postino con busta in mano
La regolamentazione positiva delle due modalità di invio previste presenta punti di contatto, ma anche alcune differenze, che generano anche vivaci dibattiti interpretativi
Il regime dipende dal tipo di acquisto effettuato
bilancia di sassi
Sono conseguenti al nuovo metodo di restituzione delle maggiori imposte versate e degli importi a credito risultanti dai prospetti di liquidazione delle dichiarazioni dei redditi
Nella circolare, fra l’altro, le tabelle esplicative che indicano quanto si paga nelle diverse ipotesi e le risposte a casi particolari riguardanti il primo anno di addebito
bandiera giappone
Dal 2011 sono state introdotte alcune novità di rilievo nel sistema tributario a seguito di un processo di riforma
cuccioli
Rimpiazza la disciplina dei "nuovi minimi" che, però, potrà essere ancora sfruttata fino al compimento del primo quinquennio di attività o, se successivi, fino ai 35 anni di età