Attualità
Destinatari del 5 per mille.
Online gli elenchi definitivi
E’ la versione aggiornata delle liste dei beneficiari, pubblicata, prima delle correzioni, il 13 maggio
Destinatari del 5 per mille.| Online gli elenchi definitivi
Eliminate le duplicazioni, corretti gli errori anagrafici e inseriti gli enti riammessi a seguito della verifica di errori di iscrizione, gli elenchi definitivi dei beneficiari del 5 per mille 2011 sono da oggi online. Come da calendario, è stata infatti pubblicata sul sito internet dell'Agenzia, l’ultima versione, aggiornata e corretta alla luce delle segnalazioni fatte alla Direzione regionale dell’Agenzia delle entrate territorialmente competente, delle liste degli enti del volontariato e delle associazioni sportive dilettantistiche. Una prima versione provvisoria dei potenziali beneficiari era stata pubblicata lo scorso 13 maggio, con la possibilità, per le strutture interessate, di rimediare ad eventuali errori entro il 20 maggio. L’elenco degli enti della ricerca scientifica e dell’università e quello degli enti della ricerca sanitaria non hanno invece subito modifiche, rispetto al dato provvisorio.
 
Ancora un ultimo passo per volontariato e associazioni sportive
I legali rappresentanti degli enti del volontariato e delle associazioni sportive dilettantistiche presenti in lista, dovranno compiere ancora un ultimo adempimento, secondo il calendario del 5 per mille 2011. I primi, dovranno infatti presentare alla Direzione regionale dell’Agenzia delle Entrate, entro il prossimo 30 giugno, una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà che attesti i requisiti di ammissione all’elenco. A tale scopo, va utilizzato l’apposito modello, con allegata copia del documenti di riconoscimento del legale rappresentante che sottoscrive. Le associazioni sportive dovranno fare lo stesso, ma con la sola differenza che il tutto va presentato non all’Agenzia, ma alla struttura del Coni territorialmente competente.
 
Ricordiamo che nel 2009 i contribuenti hanno devoluto ai beneficiari ben 412 milioni di euro, 15 in più rispetto al 2008.
Alessandro Lentini
pubblicato Mercoledì 25 Maggio 2011

I più letti

testo alternativo per immagine
L’omissione del “resoconto” realizza, al più, un vizio sanabile, che non può essere fatto valere dal destinatario: si tratta di un adempimento che esula dal suo interesse
investimenti in crescita
Nell'ultimo contributo, una serie di casi particolari determinati dall'adesione ai regimi della trasparenza e del consolidato. Un'alternanza di deduzioni e detrazioni
testo alternativo per immagine
Il perfezionamento della sanatoria garantisce il contribuente soltanto dagli accertamenti, non anche dalla liquidazione delle imposte in seguito a riscontri formali
testo alternativo per immagine
In Gazzetta Ufficiale la disposizione con gli ultimi casi di esonero dall’obbligo di emissione del documento contabile, che sopravvive solo quando il cliente lo reclama
investimenti in crescita
L'agevolazione si "traduce" in una detrazione d'imposta, se a effettuare l'investimento è una persona fisica, in una deduzione dal reddito se è una persona giuridica
testo alternativo per immagine
L’omissione del “resoconto” realizza, al più, un vizio sanabile, che non può essere fatto valere dal destinatario: si tratta di un adempimento che esula dal suo interesse
testo alternativo per immagine
La disciplina normativa delinea modalità e tempi da rispettare con attenzione per evitare che venga dichiarata l’inammissibilità della costituzione nel giudizio tributario
testo alternativo per immagine
L’incarico di trasmettere la dichiarazione, se assunto prima della scadenza del termine di presentazione, rende il professionista punibile quando vi provvede fuori tempo
Loghi delle due guide
Sul sito delle Entrate, nella sezione dedicata, i vademecum per aiutare i contribuenti nella gestione delle cartelle di pagamento e delle richieste di restituzione
macchine industriali
Per i soggetti costituiti dal 25 giugno scorso, l'incentivo si applica con riguardo al valore complessivo delle spese sostenute in ciascun periodo d'imposta agevolabile
compilazione modelli
I criteri da applicare per individuare correttamente il modello che deve essere utilizzato quando si svolgono più "mestieri" contraddistinti da diversi codici Ateco
testo alternativo per immagine
Un vademecum destinato a proprietari e inquilini che definisce passo passo ciascuna regola da seguire per non incorrere in errori nella registrazione degli accordi stipulati
modellino casa con contratto e chiavi
La riduzione del corrispettivo non comporta riliquidazione dell'imposta né risoluzione del contratto
 immagine
Indicazioni chiare e dettagliate, approfondimenti, esempi pratici: queste le caratteristiche principali dell’opuscolo che indica i percorsi da seguire per una compravendita sicura
testo alternativo per immagine
Novità in arrivo per dividendi, obbligazioni, interessi maturati sui conti correnti bancari e postali e pronti contro termine. L’Agenzia delle Entrate fornisce i primi chiarimenti