Avviso ai litiganti
Condono e intangibilità del giudizio,
due strade che non si incontrano
Ritenere illegittima l’iscrizione a ruolo sul presupposto della intervenuta definizione agevolata costituisce violazione del principio sancito dal codice civile
Condono e intangibilità del giudizio,|due strade che non si incontrano
SINTESI: La Corte richiama il proprio orientamento in tema di condono fiscale, in base al quale configura una violazione del principio della intangibilità del giudicato, sancito dall’art. 2909 c.c., ritenere l’illegittimità della iscrizione a ruolo sul presupposto dell’intervenuta definizione agevolata della controversia sull’avviso di accertamento costituente il titolo dell’iscrizione medesima, senza tenere conto del passaggio in giudicato della successiva sentenza che ha suffragato l’integrale fondatezza della pretesa fiscale oggetto del menzionato accertamento; e tale violazione non può considerarsi esclusa in funzione dell’astratta facoltà dell’Ufficio di rimuovere l’imposizione in via di autotutela, trattandosi di facoltà del tutto estranea dalla logica del giudizio (cfr. Cass. 14537/2008). La C.T.R. ha correttamente affermato che, nel giudizio di impugnazione dell’avviso di accertamento, non era stata eccepita l’estinzione della lite per intervenuta definizione a seguito di condono e che quindi, per effetto del giudicato formatosi sulla fondatezza della pretesa tributaria, tale questione, concernente vizio dell’accertamento, non poteva essere più riproposta nel giudizio di impugnazione avverso la conseguente cartella di pagamento.
 
Ordinanza n. 22393 del 26 settembre 2017 (udienza 19 luglio 2017)
Cassazione civile, sezione VI - 5 - Pres. Iacobellis Marcello - Est. Iofrida Giulia
Condono fiscale e intangibilità del giudicato – Definizione agevolata della controversia su avviso di accertamento – Passaggio in giudicato della successiva sentenza che ha ritenuto legittimo l’atto impositivo – Costituisce violazione del principio dell’intangibilità del giudicato, ex articolo 2909 del codice civile, ritenere illegittima l’iscrizione a ruolo sul presupposto dell’intervenuta definizione agevolata della controversia sull’avviso di accertamento
 
pubblicato Mercoledì 11 Ottobre 2017

I più letti

Pubblicati dopo un breve periodo di prova, entrano a pieno titolo nella sezione del sito dell'Agenzia a essi dedicata. A fine mese arriverà il bollino anche per il pacchetto “Redditi”
Pubblicata la circolare delle Entrate che illustra dettagliatamente la nuova disciplina di determinazione del reddito ai fini Irpef e Irap, risolvendo alcuni dubbi interpretativi
Più tempo il prossimo anno per presentare i modelli Redditi, Irap e 770: scadenza unica al 31 ottobre. Slitta al 23 luglio il termine per consegnare il 730 ad un intermediario
Si tratta, infatti, precisano i giudici di legittimità, di un atto prodromico all’esecuzione del provvedimento impositivo e, quindi, in tribunale, i due viaggiano autonomamente
Debuttano due nuove agevolazioni: una per gli operatori che acquistano plastiche provenienti da raccolta differenziata e una per coloro che vendono libri al dettaglio, anche di seconda mano
Più tempo il prossimo anno per presentare i modelli Redditi, Irap e 770: scadenza unica al 31 ottobre. Slitta al 23 luglio il termine per consegnare il 730 ad un intermediario
Pubblicata la circolare delle Entrate che illustra dettagliatamente la nuova disciplina di determinazione del reddito ai fini Irpef e Irap, risolvendo alcuni dubbi interpretativi
Scatta dal 2019 l’obbligo di fatturazione elettronica anche tra soggetti privati; nasce l’imposta sulle transazioni digitali per le prestazioni di servizi effettuate tramite mezzi elettronici
Pubblicati dopo un breve periodo di prova, entrano a pieno titolo nella sezione del sito dell'Agenzia a essi dedicata. A fine mese arriverà il bollino anche per il pacchetto “Redditi”
La nuova detrazione, introdotta dalla recente legge di bilancio, ammonta al 36% delle spese, nel limite massimo di 5mila euro; sono inclusi i costi di progettazione e manutenzione
Pubblicata la circolare delle Entrate che illustra dettagliatamente la nuova disciplina di determinazione del reddito ai fini Irpef e Irap, risolvendo alcuni dubbi interpretativi
Più tempo il prossimo anno per presentare i modelli Redditi, Irap e 770: scadenza unica al 31 ottobre. Slitta al 23 luglio il termine per consegnare il 730 ad un intermediario
Scatta dal 2019 l’obbligo di fatturazione elettronica anche tra soggetti privati; nasce l’imposta sulle transazioni digitali per le prestazioni di servizi effettuate tramite mezzi elettronici
Bonus energetico cedibile anche in caso di lavori sul singolo appartamento. Debutto assoluto della detrazione del 36% per le spese finalizzate a interventi di “sistemazione a verde”
In caso di modifica ultrannuale, il credito risultante deve essere evidenziato nel modello relativo al periodo d’imposta in cui è presentata la modifica a proprio vantaggio
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino