Dal mondo
Entrate Ue: Spagna in testa
idem è l’Irlanda sul fronte Iva
Pubblicato sul sito del Dipartimento Finanze l’ultimo aggiornamento relativo ai primi cinque mesi dell’anno
grafico risultati

Spagna prima per dati di gettito davanti a Regno Unito e Germania mentre sul fronte Iva il miglior risultato di merito lo ottiene l’Irlanda davanti alla Spagna e alla Germania. Sono le principali indicazioni che emergono dalla lettura dell’ultimo bollettino delle entrate tributarie internazionali, pubblicato sul sito del Df e relativo al periodo gennaio-maggio 2017.

 

La Spagna davanti a Regno Unito e Germania

La Spagna, come avvenuto nell’ultima rilevazione, si conferma al primo posto di merito con il tasso di crescita più elevato e con una variazione positiva da inizio anno del 9,3% che la vede nettamente in testa davanti al Regno Unito (5,7%) e alla Germania (5,6%). Sul risultato positivo della Spagna pare abbia influito l’aumento delle imposte dirette (+13,4%) e di quelle indirette (+6,8%). Il Regno Unito, medaglia d’argento, registra una crescita del gettito (+5,7%) simile a quella media registrata nel corso dello scorso anno (+5,4%). La Germania, invece, anche se al terzo posto di merito, registra una crescita tendenziale delle entrate (+5,6%) che supera il tasso medio di crescita dello scorso anno.

 

Irlanda, Francia e Italia chiudono il gruppo degli inseguitori

In testa al gruppo degli inseguitori, a ridosso dei primi tre posti di merito, è l’Irlanda che, nonostante il risultato positivo di maggio (+2,9%), evidenzia una forte riduzione del tasso di crescita che lascia pensare in quanto risulta al di sotto della media registrata negli ultimi tre anni (+8,8%). La Francia, invece, con un +2,5% ottiene un risultato che le permette di invertire l’andamento negativo osservato a gennaio di quest’anno. L’Italia, a sua volta, conferma il tendenziale positivo osservato da gennaio 2015.

 

L’andamento del gettito Iva

Sul fronte del gettito Iva, la forbice di variazione tra il miglior risultato, dell’Irlanda, con la crescita maggiore anche in rapporto al risultato positivo del 2016, e quello più contenuto, del Portogallo è di 9,9 punti percentuali. Tutti i Paesi, oggetto dell’ultima rilevazione, registrano risultati con un segno più. A fare l’andatura ancora una volta è l’Irlanda (+13,3%), che ottiene il palmares del miglior risultato di periodo, davanti alla Spagna (+8,2%) e alla Germania (+5%). Completano il profilo del gettito Iva la Francia (+4,8%), il Regno Unito (+4,4%), l’Italia (+4,3%) e il Portogallo (+3,4%).

Gianluca Di Muro
pubblicato Lunedì 17 Luglio 2017

I più letti

copertina
Nella pubblicazione trovano spazio le detrazioni fiscali spettanti per l’acquisto di case antisismiche introdotte dalla recente manovra correttiva, il decreto legge n. 50/2017
Arrivano le indicazioni da seguire per la corretta compilazione del file, nel tracciato xml, e per la comunicazione da trasmettere online all’amministrazione finanziaria
immagine di un artigiano al lavoro
Per gli Isa, a differenza degli studi di settore che avevano tempi di revisione fissati a tre anni, l'intervallo è ridotto a "due anni dalla prima applicazione o dall'ultima revisione"
L’argomento trattato è il sistema di tassazione dei redditi percepiti dai nostri concittadini fuori dai confini nazionali: dove si pagano le imposte e come evitare la doppia tassazione
L’adozione di un testo normativo organico e unitario è stata specificamente prevista dalla legge delega 106/2016 nel quadro della riforma complessiva del settore non profit
Arrivano le indicazioni da seguire per la corretta compilazione del file, nel tracciato xml, e per la comunicazione da trasmettere online all’amministrazione finanziaria
L’adempimento, già oggetto di proroga al prossimo 28 settembre, riguarda le informazioni Iva da trasmettere al Fisco anche da parte di chi ha esercitato l’opzione dell’invio telematico
copertina
Nella pubblicazione trovano spazio le detrazioni fiscali spettanti per l’acquisto di case antisismiche introdotte dalla recente manovra correttiva, il decreto legge n. 50/2017
L’argomento trattato è il sistema di tassazione dei redditi percepiti dai nostri concittadini fuori dai confini nazionali: dove si pagano le imposte e come evitare la doppia tassazione
Utilizzando l'apposita applicazione informatica per compilarlo e inviarlo, è possibile avvalersi del calcolo automatico delle imposte e di eventuali sanzioni e interessi
Arrivano le indicazioni da seguire per la corretta compilazione del file, nel tracciato xml, e per la comunicazione da trasmettere online all’amministrazione finanziaria
Puntuale come ogni anno, il contenzioso tributario va in vacanza dal 1° al 31 agosto. La pausa riguarda anche i versamenti da comunicazioni di irregolarità (fino al 4 settembre)
L’adempimento, già oggetto di proroga al prossimo 28 settembre, riguarda le informazioni Iva da trasmettere al Fisco anche da parte di chi ha esercitato l’opzione dell’invio telematico
In caso di modifica ultrannuale, il credito risultante deve essere evidenziato nel modello relativo al periodo d’imposta in cui è presentata la modifica a proprio vantaggio
Sollecitata dai quesiti formulati da commercialisti ed esperti contabili, l’Agenzia fornisce nuove indicazioni operative sulla trasmissione telematica delle informazioni
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino