Dal mondo
Gafi, un italiano alla presidenza
del Gruppo per il 2011-2012
Giancarlo Del Bufalo dal 1° luglio è il nuovo responsabile designato del Gruppo d'azione finanziaria internazionale
logo gafi

Ad annunciarlo una nota del ministero dell'Economia e delle Finanze diramata oggi. Dopo aver ricoperto importanti incarichi  presso il ministero dell'Economia e delle Finanze come direttore generale del dipartimento del Tesoro, responsabile della direzione Affari finanziari internazionali, del dipartimento Affari generali, personale e amministrazione, membro permanente dell'Ocse e Segretario generale del Comitato per l'introduzione della moneta unica europea in Italia, Giancarlo Del Bufalo approda alla nuova struttura a cui è demandata l'elaborazione di strategie di lotta al riciclaggio dei capitali di origine illecita. Dal 2001 è stato attribuito al Gafi anche un ruolo di prevenzione del finanziamento al terrorismo e dal 2008 di contrasto al finanziamento della proliferazione di armi di distruzione di massa. La nomina di Del Bufalo segue, in ordine cronologico, quella del messicano Luis Urrutia Corral a cui subentra per il periodo 2011-2012 nella guida del Gafi e sarà ufficializzata oggi durante la sessione plenaria del Gafi-Fatf in corso a Città del Messico.
 

Gli obiettivi della nuova presidenza italiana
Consolidare il ruolo e le attività intraprese dal Gruppo d'Azione finanziaria internazionale. È l'ambizioso obiettivo della presidenza italiana che, sul solco di quanto già fatto da quella messicana, continuerà nell'opera intrapresa negli ultimi anni. In particolare identificare i Paesi che denotano carenze strategiche nel contrasto al riciclaggio e al finanziamento del terrorismo, operare affinchè adeguino i sistemi agli standard internazionali, approfondire l'analisi di nuovi metodi e tecnologie di utilizzo del sistema finanziario per fini illegali. In questo contesto fondamentale sarà il dialogo con i gruppi regionali costituiti sul modello del Gafi (come Moneyval per i paesi aderenti al Consiglio d'Europa).
 

Il terrorismo: lotta al riciclaggio e al finanziamento
Gli obiettivi della presidenza italiana sono in linea anche con la responsabilità di guidare la struttura nel processo di revisione degli standard internazionali contro il riciclaggio e il finanziamento al terrorismo. In particolare nel contrasto al finanziamento della proliferazione di armi di distruzione di massa, nella lotta alla corruzione, nella maggiore trasparenza nel settore finanziario. Il tutto in vista dell'avvio del quarto "Round of Mutual Evaluations" dei Paesi membri e non membri del Gafi.
 

Gli strumenti operativi del Gruppo
Sono 49 le raccomandazioni elaborate dal Gruppo che definiscono, nel dettaglio, le misure da adottare per consentire agli Stati interessati di combattere con efficacia il riciclaggio di capitali e il finanziamento del terrorismo. Pur non essendo obbligatorie dal punto di vista giuridico (soft law), le raccomandazioni hanno avuto rilievo sul piano internazionale. Dal 2008 al Gafi, già competente in materia di lotta al riciclaggio dei capitali di origine illecita e di prevenzione del finanziamento al terrorismo, è stato attribuito un nuovo incarico che riguarda il contrasto al finanziamento della proliferazione di armi di distruzione di massa.

Un po' di storia
Il Gruppo d'Azione Finanziaria Internazionale (Gafi) o Financial Action Task Force (Fatf), costituito nel 1989 in occasione del G7 di Parigi, è un organismo intergovernativo di cui fanno parte 35 membri in rappresentanza di Stati e organizzazioni regionali che corrispondono ai principali centri finanziari internazionali, organismi finanziari internazionali e del settore come Fmi, Banca Mondiale, Banca centrale europea, Nazioni Unite, Europol, Egmont.

 

Gianluca Di Muro
pubblicato Venerdì 24 Giugno 2011

I più letti

Le soglie sono state definite in base all’area disciplinare della facoltà (medica, sanitaria, scientifico-tecnologica, umanistico-sociale) e alla regione in cui ha sede il corso di studi
In quel tipo di strutture, per le Sezioni unite della Cassazione, è insita la sussistenza dei parametri che configurano l’autonoma organizzazione: non è ammessa dimostrazione contraria
immagine generica di testa a cui vengono idee
Per i criteri di determinazione del contributo economico al reddito di impresa derivante dall'utilizzo diretto dei beni immateriali, occorre riferirsi agli standard internazionali dell'Ocse
immagine di bilancia
Il versamento incompleto lascia parzialmente insoluta l'obbligazione fiscale, risultando irrilevante la disponibilità di un credito potenzialmente idoneo a compensarla integralmente
Disponibile sia sul sito delle Entrate che su quello della Rai, va trasmesso anche quando c’è da comunicare il venir meno della condizione di esenzione legata all’incarico ricoperto
Le soglie sono state definite in base all’area disciplinare della facoltà (medica, sanitaria, scientifico-tecnologica, umanistico-sociale) e alla regione in cui ha sede il corso di studi
Un vademecum dell’Agenzia per illustrare le misure del Dlgs 159/2015 in tema di pagamento delle somme dovute a seguito di comunicazione degli esiti o in base agli istituti definitori
I soggetti passivi trasferiscono sui clienti l'Iva sulle operazioni attive, mentre recuperano l'imposta sulle operazioni passive (acquisti effettuati) scalandola da quella dovuta
Le associazioni, per mantenere il regime agevolativo loro riconosciuto, devono, in ogni caso, avere una documentazione attendibile che non lasci dubbi su uscite e movimenti bancari
Pubblicata, sull’apposita pagina web dell’Agenzia, una nuova selezione di quesiti ricorrenti da risolvere prima del debutto, nella bolletta della luce, dell’abbonamento alla televisione
Più tempo per autocertificare la non detenzione di apparecchi televisivi e scadenza unica indipendentemente dalla modalità di trasmissione adottata, on line o cartacea
In via telematica o tramite raccomandata, deve essere inviato all’Agenzia delle Entrate per superare la presunzione di detenzione dell’apparecchio tv introdotta dalla stabilità 2016
Il regime dipende dal tipo di acquisto effettuato
Le soglie sono state definite in base all’area disciplinare della facoltà (medica, sanitaria, scientifico-tecnologica, umanistico-sociale) e alla regione in cui ha sede il corso di studi
Il provvedimento con le disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato è formato da un solo articolo, con 999 commi. Tante le novità in ambito tributario