Dal mondo
Repubblica ceca: con l'austerity
deciso l’aumento delle imposte
Il governo alla prova del pacchetto rigore che prevede incrementi fiscali e contenimento della spesa pubblica
la sede del governo della repubblica ceca
Approvato dal Gabinetto del governo della Repubblica Ceca un pacchetto di misure di austerità per mantenere il deficit di bilancio sotto il 3% del Pil per il 2013 e 2014 che include un aumento delle tasse e l’abolizione di tre ministeri.
 
Dall’aumento dell’Iva all’imposta di solidarietà
Il pacchetto di austerity prevede l'aumento di un punto percentuale delle due aliquote Iva, portate rispettivamente al 21% e al 15% a partire dal prossimo anno, e l’introduzione di un’imposta di solidarietà, pari al 7%, sui redditi superiori a 100mila corone lorde al mese.
Altre misure fiscali incluse nel pacchetto sono: l’introduzione di una tassa del 35% sui pagamenti dei residenti in giurisdizioni con cui la Repubblica Ceca non ha concluso un accordo per lo scambio di informazioni e l’aumento dell’aliquota Iva applicabile agli alimenti e alle medicine dell’1%, dal 14% al 15%, a partire dal 1° gennaio 2013.
Inoltre è stata aumentata l’aliquota dell’imposta sul reddito delle persone fisiche dal 15% al 20% a partire dal 1° gennaio 2014 ma nella base imponibile non saranno inclusi i contributi di sicurezza sociale. Anche l’aliquota dell’imposta sul trasferimento di proprietà sarà aumentata dal 3% al 4% a partire dal 1° gennaio 2013.
L’obiettivo generale del pacchetto è adottare misure volte a stabilizzare  le finanze pubbliche e a favorire un ritorno al pareggio di bilancio nel 2016.
 
Entrate tributarie in aumento
Dai recenti dati dell’Amministrazione finanziaria ceca, nel 2010 le entrate fiscali raccolte dall’imposta sul reddito di entità societarie hanno registrato un lieve  incremento. Infatti si sono attestate sui 114.746 miliardi di corone ceche, risultato superiore di 4.203 miliardi rispetto al 2009. Sempre nello stesso anno anche il recupero delle tasse derivanti dal reddito di lavoro delle persone fisiche è leggermente aumentato: ha infatti raggiunto i 111.842 miliardi di corone ceche, che significa un aumento di 0,8 miliardi rispetto al 2009. Registrato poi un aumento delle tasse connesse alle dichiarazioni dei redditi delle persone fisiche, dai 5.565 miliardi del 2009 ai 7.987 miliardi di corone ceche del 2010.
Per quanto riguarda l’Iva, le entrate totali registrate nel 2010 sono state di 269.582 miliardi di corone ceche.
Claudia Scardino
pubblicato Lunedì 30 Aprile 2012

I più letti

testo alternativo per immagine
La legge europea 2013 ha riformulato la disciplina relativa ai trasferimenti da o verso l’estero di denaro e altri mezzi di pagamento attraverso gli intermediari finanziari
immagine
Il rinvio operato dall’articolo 62 del decreto legislativo 546/1992 alle norme sui ricorsi per cassazione deve ritenersi “formale” e “mobile” e non “materiale” e “fisso”
testo alternativo per immagine
Tra new entry e ridenominazioni, ai blocchi di partenza tutti i codici da utilizzare per avvalersi delle modalità di versamento unitario, con eventuale compensazione di crediti
testo alternativo per immagine
Da oggi si possono trasmettere all’Agenzia i file contenenti le opzioni esercitate dai contribuenti per finanziare uno degli undici partiti politici ammessi alla ripartizione
testo alternativo per immagine
Il comportamento del contribuente che si rifiuta di mostrare parte dei documenti richiesti, senza provare il caso fortuito né la semplice negligenza, legittima l’atto impositivo
terreni coltivati
Deve essere invece assoggettata all’imposta sui redditi (e relative addizionali) la componente dominicale dei fondi esclusi dal pagamento del tributo municipale per il 2013
immagine
In tema d’imposta di registro, i presupposti agevolativi sono quelli dettati dal Dm espressamente richiamato per indicare le caratteristiche delle abitazioni non di lusso
 immagine
Lo Statuto del contribuente prevede che l’avviso non può essere emanato prima di sessanta giorni dal rilascio di copia del processo verbale di chiusura delle operazioni di controllo
tessera sanitaria
Il servizio è on line sul sito delle Entrate. Particolarmente utile nei casi di omocodia e per i cittadini italiani nati in Comuni che non fanno più parte del territorio nazionale
Censurata la sola disposizione sull’inammissibilità dei ricorsi depositati prima della conclusione del procedimento, tra l’altro normativamente già superata con l’ultima legge di stabilità
pc
Applicazione semplice e facilmente utilizzabile da chi ha familiarizzato più con monitor e tastiera che con la vecchia biro, ormai sulla soglia della pensione di anzianità
faq
Chiarimenti su operazioni con soggetti residenti in Paesi della black list, caselle “Autofattura” e “reverse charge”, fatture emesse registrate tra i corrispettivi. E altro ancora
testo alternativo per immagine
Risolta l’asimmetria creatasi con il succedersi delle norme. Adesso, imposta sul valore aggiunto e imposte dirette possono continuare a viaggiare e relazionarsi come prima
modellino casa con contratto e chiavi
La riduzione del corrispettivo non comporta riliquidazione dell'imposta né risoluzione del contratto
testo alternativo per immagine
Il maggior tempo concesso all’ente locale per esercitare il controllo è ritenuto necessario a seguito della mancata collaborazione del contribuente, in tal modo sanzionandola