Dal mondo
Repubblica ceca: con l'austerity
deciso l’aumento delle imposte
Il governo alla prova del pacchetto rigore che prevede incrementi fiscali e contenimento della spesa pubblica
la sede del governo della repubblica ceca
Approvato dal Gabinetto del governo della Repubblica Ceca un pacchetto di misure di austerità per mantenere il deficit di bilancio sotto il 3% del Pil per il 2013 e 2014 che include un aumento delle tasse e l’abolizione di tre ministeri.
 
Dall’aumento dell’Iva all’imposta di solidarietà
Il pacchetto di austerity prevede l'aumento di un punto percentuale delle due aliquote Iva, portate rispettivamente al 21% e al 15% a partire dal prossimo anno, e l’introduzione di un’imposta di solidarietà, pari al 7%, sui redditi superiori a 100mila corone lorde al mese.
Altre misure fiscali incluse nel pacchetto sono: l’introduzione di una tassa del 35% sui pagamenti dei residenti in giurisdizioni con cui la Repubblica Ceca non ha concluso un accordo per lo scambio di informazioni e l’aumento dell’aliquota Iva applicabile agli alimenti e alle medicine dell’1%, dal 14% al 15%, a partire dal 1° gennaio 2013.
Inoltre è stata aumentata l’aliquota dell’imposta sul reddito delle persone fisiche dal 15% al 20% a partire dal 1° gennaio 2014 ma nella base imponibile non saranno inclusi i contributi di sicurezza sociale. Anche l’aliquota dell’imposta sul trasferimento di proprietà sarà aumentata dal 3% al 4% a partire dal 1° gennaio 2013.
L’obiettivo generale del pacchetto è adottare misure volte a stabilizzare  le finanze pubbliche e a favorire un ritorno al pareggio di bilancio nel 2016.
 
Entrate tributarie in aumento
Dai recenti dati dell’Amministrazione finanziaria ceca, nel 2010 le entrate fiscali raccolte dall’imposta sul reddito di entità societarie hanno registrato un lieve  incremento. Infatti si sono attestate sui 114.746 miliardi di corone ceche, risultato superiore di 4.203 miliardi rispetto al 2009. Sempre nello stesso anno anche il recupero delle tasse derivanti dal reddito di lavoro delle persone fisiche è leggermente aumentato: ha infatti raggiunto i 111.842 miliardi di corone ceche, che significa un aumento di 0,8 miliardi rispetto al 2009. Registrato poi un aumento delle tasse connesse alle dichiarazioni dei redditi delle persone fisiche, dai 5.565 miliardi del 2009 ai 7.987 miliardi di corone ceche del 2010.
Per quanto riguarda l’Iva, le entrate totali registrate nel 2010 sono state di 269.582 miliardi di corone ceche.
Claudia Scardino
pubblicato Lunedì 30 Aprile 2012

I più letti

Pubblicata, sull’apposita pagina web dell’Agenzia, una nuova selezione di quesiti ricorrenti da risolvere prima del debutto, nella bolletta della luce, dell’abbonamento alla televisione
Per agevolare gli adempimenti dichiarativi, i contribuenti potranno utilizzare, nei modelli 730 e Unico Pf 2016 (relativi ai redditi 2015), le precedenti modalità espositive in vigore
Stabilita la nuova misura da applicare alle somme iscritte a ruolo e versate oltre il termine di scadenza: dal prossimo 15 maggio, scende al 4,13 per cento in ragione annuale
Ulteriore semplificazione per gli studenti che, per ottenere il contributo, devono richiedere il rilascio dell’attestazione di frequenza al conservatorio o all’istituto pareggiato
documenti
Il vincolo temporale è previsto per i controlli effettuati nei locali dell’impresa, né l’ufficio, in base al diritto interno, è tenuto ad attivare il contraddittorio obbligatorio
Pubblicata, sull’apposita pagina web dell’Agenzia, una nuova selezione di quesiti ricorrenti da risolvere prima del debutto, nella bolletta della luce, dell’abbonamento alla televisione
Più tempo per autocertificare la non detenzione di apparecchi televisivi e scadenza unica indipendentemente dalla modalità di trasmissione adottata, on line o cartacea
L’opportunità riguarda chi è decaduto dal beneficio del pagamento dilazionato delle somme dovute a seguito di definizione dell’avviso di accertamento per adesione o acquiescenza
_2065.jpg
Per il giudice di legittimità, il documento di prassi interpretativo non vincola gli uffici
Per agevolare gli adempimenti dichiarativi, i contribuenti potranno utilizzare, nei modelli 730 e Unico Pf 2016 (relativi ai redditi 2015), le precedenti modalità espositive in vigore
In via telematica o tramite raccomandata, deve essere inviato all’Agenzia delle Entrate per superare la presunzione di detenzione dell’apparecchio tv introdotta dalla stabilità 2016
Più tempo per autocertificare la non detenzione di apparecchi televisivi e scadenza unica indipendentemente dalla modalità di trasmissione adottata, on line o cartacea
Il regime dipende dal tipo di acquisto effettuato
Il provvedimento con le disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato è formato da un solo articolo, con 999 commi. Tante le novità in ambito tributario
immagine di videoconferenza
I tecnici delle Entrate forniscono i chiarimenti interpretativi in merito alle questioni poste in occasione di eventi in videoconferenza, organizzati dai giornali specializzati