Dal mondo
Repubblica ceca: con l'austerity
deciso l’aumento delle imposte
Il governo alla prova del pacchetto rigore che prevede incrementi fiscali e contenimento della spesa pubblica
la sede del governo della repubblica ceca
Approvato dal Gabinetto del governo della Repubblica Ceca un pacchetto di misure di austerità per mantenere il deficit di bilancio sotto il 3% del Pil per il 2013 e 2014 che include un aumento delle tasse e l’abolizione di tre ministeri.
 
Dall’aumento dell’Iva all’imposta di solidarietà
Il pacchetto di austerity prevede l'aumento di un punto percentuale delle due aliquote Iva, portate rispettivamente al 21% e al 15% a partire dal prossimo anno, e l’introduzione di un’imposta di solidarietà, pari al 7%, sui redditi superiori a 100mila corone lorde al mese.
Altre misure fiscali incluse nel pacchetto sono: l’introduzione di una tassa del 35% sui pagamenti dei residenti in giurisdizioni con cui la Repubblica Ceca non ha concluso un accordo per lo scambio di informazioni e l’aumento dell’aliquota Iva applicabile agli alimenti e alle medicine dell’1%, dal 14% al 15%, a partire dal 1° gennaio 2013.
Inoltre è stata aumentata l’aliquota dell’imposta sul reddito delle persone fisiche dal 15% al 20% a partire dal 1° gennaio 2014 ma nella base imponibile non saranno inclusi i contributi di sicurezza sociale. Anche l’aliquota dell’imposta sul trasferimento di proprietà sarà aumentata dal 3% al 4% a partire dal 1° gennaio 2013.
L’obiettivo generale del pacchetto è adottare misure volte a stabilizzare  le finanze pubbliche e a favorire un ritorno al pareggio di bilancio nel 2016.
 
Entrate tributarie in aumento
Dai recenti dati dell’Amministrazione finanziaria ceca, nel 2010 le entrate fiscali raccolte dall’imposta sul reddito di entità societarie hanno registrato un lieve  incremento. Infatti si sono attestate sui 114.746 miliardi di corone ceche, risultato superiore di 4.203 miliardi rispetto al 2009. Sempre nello stesso anno anche il recupero delle tasse derivanti dal reddito di lavoro delle persone fisiche è leggermente aumentato: ha infatti raggiunto i 111.842 miliardi di corone ceche, che significa un aumento di 0,8 miliardi rispetto al 2009. Registrato poi un aumento delle tasse connesse alle dichiarazioni dei redditi delle persone fisiche, dai 5.565 miliardi del 2009 ai 7.987 miliardi di corone ceche del 2010.
Per quanto riguarda l’Iva, le entrate totali registrate nel 2010 sono state di 269.582 miliardi di corone ceche.
Claudia Scardino
pubblicato Lunedì 30 Aprile 2012

I più letti

Fra le novità illustrate, l’introduzione di ulteriori indicatori di territorialità, i correttivi per la revisione congiunturale speciale, le semplificazioni alla modulistica
La chance riguarda i contribuenti decaduti dal beneficio nei tre anni antecedenti al 15 ottobre 2015 in relazione alle somme dovute a seguito di ricorso agli istituti deflativi
L’opzione per l’estromissione da parte della ditta individuale va esercitata entro il 31 maggio 2016, con effetto, però, dal periodo d’imposta in corso alla data del 1° gennaio 2016
I sessanta giorni per emanare l'avviso riguardano i soli casi di accesso, ispezione o verifica nei locali destinati all'esercizio dell'attività
Potranno beneficiare dell’agevolazione anche i contribuenti che usufruiscono del regime dei minimi o quello di vantaggio. Esclusione, invece, per chi applica il forfetario
Potranno beneficiare dell’agevolazione anche i contribuenti che usufruiscono del regime dei minimi o quello di vantaggio. Esclusione, invece, per chi applica il forfetario
La chance riguarda i contribuenti decaduti dal beneficio nei tre anni antecedenti al 15 ottobre 2015 in relazione alle somme dovute a seguito di ricorso agli istituti deflativi
L’opzione per l’estromissione da parte della ditta individuale va esercitata entro il 31 maggio 2016, con effetto, però, dal periodo d’imposta in corso alla data del 1° gennaio 2016
Il regime di favore previsto in caso di assegnazione/cessione ai soci si applica anche all’ipotesi di trasformazione in società semplice, da realizzarsi entro il prossimo 30 settembre
Il meccanismo dell’inversione contabile trova applicazione esclusivamente per le operazioni effettuate nella fase distributiva che precede il commercio al dettaglio
punti interrogativi
Risolti alcuni dei più frequenti dubbi interpretativi riguardanti casi particolari di oneri detraibili. Spiegato anche come fruire direttamente in dichiarazione del bonus Irpef
Il documento di prassi spazia dall’Irpef all’Ires, dall’Iva all’Irap, dalle agevolazioni (come school bonus e art bonus) alle sanzioni per i Caf in caso di visto di conformità infedele
Il regime dipende dal tipo di acquisto effettuato
Le soglie sono state definite in base all’area disciplinare della facoltà (medica, sanitaria, scientifico-tecnologica, umanistico-sociale) e alla regione in cui ha sede il corso di studi
Più tempo per autocertificare la non detenzione di apparecchi televisivi e scadenza unica indipendentemente dalla modalità di trasmissione adottata, on line o cartacea