Dal mondo
Uk, più trasparenza sui terreni.
Un registro per i proprietari esteri
Sarà obbligatorio rivelare i titolari effettivi delle società straniere che acquistano appezzamenti sul suolo britannico
terreni
Prima online, per un’ampia e libera consultazione, e poi sugli scranni del Parlamento. È il nuovo “Progetto di legge” contenente i dettagli finalizzati all’istituzione d’un registro pubblico dei proprietari effettivi di entità estere che possiedono terreni nel Regno Unito. In sostanza, il Dipartimento per le imprese, la strategia energetica e industriale (BEIS) ha scelto di avviare una consultazione pubblica sulla bozza della legge sulle entità estere, che, di fatto, stabilisce termini, modalità e disposizioni mirate a istituire un nuovo registro pubblico con i nomi degli effettivi beneficiari di società straniere che detengono terreni nel Regno Unito. In realtà, le nuove regole proposte sono simili a quelle per la titolarità effettiva di proprietà da parte d’imprese britanniche o “PSC regime”. Naturalmente, vi sono anche dei punti, delle norme, che differiscono dalla regolamentazione già in vigore per entità britanniche.

Obiettivi del Governo, stretta su riciclaggio e corruzione
L’Esecutivo ha già pianificato la piena operatività di questo nuovo Registro per il 2021. In pratica, le finalità della norma sono molteplici. In primo luogo, prevenire e combattere l'uso di terreni nel Regno Unito da parte di entità estere ai fini del riciclaggio di denaro e, al contempo, ottenere una maggiore trasparenza riguardo distribuzione e titolarità effettive delle proprietà del Regno Unito, un mercato che da anni appare estremamente segmentato, spesso oscuro. Al riguardo, non è quindi un caso che questo stesso Registro fosse stato già a suo tempo proposto nel 2016 proprio in seguito al Vertice anticorruzione tenutosi in quell'anno nel Regno Unito. Dunque, lo scopo esplicito del disegno di legge è prevenire e combattere l'uso del suolo nel Regno Unito ai fini del riciclaggio di denaro aumentando la trasparenza delle informazioni sui beneficiari delle proprietà in capo ad entità estere che possiedono terreni nel Regno Unito.

Il Registro sarà pubblico, previste anche eventuali penalità per i soggetti inadempienti
La legge quindi, la cui bozza è consultabile online, creerà un Registro dei beneficiari effettivi di tali entità estere. Il Registro sarà gestito direttamente dalla Companies House e reso pubblico. La normativa provvede quindi a definire le disposizioni relative sia alla registrazione di terreni nel Regno Unito di proprietà di entità estere sia alle transazioni che coinvolgono il terreno. Il disegno di legge, inoltre, prevede che le entità non conformi subiscano restrizioni nell'acquisto e nella vendita di terreni nel Regno Unito.

Documenti da presentare in inglese
I documenti da consegnare alle competenti autorità ai sensi della presente legge o ai sensi delle norme in esso contenute devono essere redatti e consegnati tassativamente in inglese. Naturalmente.

Le lacune nella normativa attuale sanate con il nuovo Registro
La novità è frutto d’un lungo dibattito in sede parlamentare ma anche tra esperti e organi amministrativi di controllo. Un ruolo decisivo è stato rivestito dalla diffusa preoccupazione espressa da più parti circa la mancanza di trasparenza su chi detiene la terra nel Regno Unito. Attualmente, infatti, le informazioni disponibili dal registro fondiario sui proprietari terrieri d'oltremare (o sui locatari registrati) sono, nella migliore delle ipotesi, limitate al nome e al territorio di costituzione dell'entità. Non è quindi chiaro "chi" possiede e controlla realmente l'entità e, per estensione, la terra stessa. Prove e documenti discussi in Parlamento hanno largamente dimostrato che le entità straniere sono spesso utilizzate come veicolo da organizzazioni criminali e da individui corrotti per nascondere e riciclare i proventi della corruzione e della criminalità organizzata. In particolare, il mercato immobiliare del Regno Unito è particolarmente interessante a causa del contesto politico e imprenditoriale stabile e aperto del Regno Unito. Il nuovo Registro mira quindi a superare l’attuale incapacità di accedere alle informazioni sulle persone che alla fine possiedono o controllano entità estere che sono state utilizzate per nascondere i proventi di reato.

La differenza tra aziende britanniche ed estere
Al contrario di quanto palesato per le società o entità straniere, la maggior parte delle entità del Regno Unito, dal momento in cui è stato implementato il Registro di People with Significant Control (PSC) nel giugno 2016, è stata di fatto tenuta a fornire informazioni sui propri proprietari e controllori finali al Registrar of Companies ("Companies House"), dove sono tenuti nel registro delle società accessibili al pubblico. Due distinti piani di trasparenza, elevato per le aziende e per gli operatori britannici, a basso grado di permeabilità per i soggetti esteri. Uno squilibrio troppo evidente. Al riguardo, l'esito auspicato dall’istituzione del nuovo Registro è infatti quello di fornire trasparenza su una base più estesa e quindi coinvolgendo anche chi alla fine possiede e controlla le entità estere che possiedono terreni nel Regno Unito. Il Registro sarà così destinato a fungere da deterrente per coloro che cercano di nascondere e riciclare i proventi di corruzione e crimine organizzato nel Regno Unito. A ciò vanno aggiunti vantaggi più ampi e il miglioramento della fiducia tra il grande pubblico e gli investitori legittimi.

Definizione di "entità estera"
Ecco i dettagli tecnici. In questa nuova legge per "entità estera" si deve intendere un'entità legale che è regolata dalla legge di un Paese o territorio al di fuori del Regno Unito, mentre per "persona giuridica" s’intende una persona giuridica, una società di persone o altra entità che (in ciascun caso) è una persona giuridica secondo la legge dalla quale è governata.

Registro delle entità estere step by step
Di seguito alcuni tratti sostanziali del nuovo istituto. Innanzitutto, il registro delle società per l'Inghilterra e il Galles dovrà tenere un registro inclusivo anche delle entità estere in conformità con la presente legge. Il registro comprenderà:  (a) un elenco di entità estere registrate; (b) documenti consegnati agli uffici competenti ai sensi della presente legge o dei regolamenti emessi in base ad esso, o comunque in connessione con il registro, e (c) qualsiasi altra informazione richiesta per essere inclusa nel registro dalla presente legge o dai regolamenti emessi in virtù di esso. Naturalmente, l'elenco delle entità estere registrate conterrà il nome di ciascuna entità estera che: (a) ha presentato una domanda di registrazione in conformità ai requisiti della presente legge (cfr. Sezione 4), e (b) non è stata rimossa dalla lista sotto la sezione 9.

Come conformarsi alla nuova normativa
In pratica, per legge, in determinate circostanze un'entità estera che desideri possedere terreni nel Regno Unito sarà tenuta a: identificare i rispettivi titolari effettivi (compresi l'invio di comunicazioni a tali titolari effettivi); registrare i beneficiari presso la Companies House; aggiornare le informazioni ogni anno e fornire una conferma annuale. Se ciò non trovasse conferma, la registrazione dei trasferimenti e delle disposizioni di terra nel Regno Unito potrebbe essere rifiutata nel registro fondiario, di fatto impedendo a tali entità di diventare proprietari legali di terreni, vendere o affittare terreni.

Le penalità, prevale il penale
Le sanzioni per non conformità sono significative. La mancata registrazione o l'esecuzione della conferma /aggiornamento annuale saranno punibili con una pena detentiva di due anni. Le persone che tentano di vendere o affittare beni senza prima aver registrato una titolarità effettiva saranno passibili di una pena detentiva di cinque anni e una multa illimitata.

I trust benefici fuori dal Registro
I trust non saranno inclusi nel Registro delle proprietà benefiche e quindi saranno soltanto sfiorati dalla nuova norma. Nell'ambito della valutazione d'impatto, infatti, non si è ritenuto che i trust dovessero essere inclusi nel nuovo Registro, e questo in quanto a tali organismi non sarebbe riconosciuta alcuna personalità giuridica, il che li renderebbe non in grado di stipulare contratti, essendo per lo più comunemente usati per ragioni che includono la protezione di beni per bambini e adulti vulnerabili. Ciò significa che esistono motivi legittimi per garantire che le informazioni sui titolari effettivi dei trust non siano rese disponibili al pubblico.

I soggetti interessati dalle nuove regole
In sostanza, queste nuove regole proposte saranno quindi di interesse per le entità giuridiche estere (o per i titolari effettivi di tali entità) che stanno valutando l'acquisto di proprietà nel Regno Unito o che ne siano già in possesso e per i loro consulenti, compresi agenti immobiliari, avvocati e fornitori di servizi per entità giuridiche estere.
 
Stefano Latini
pubblicato Giovedì 11 Ottobre 2018

I più letti

Tra le novità, i controlli dell’Enea su documenti, dichiarazioni e certificazioni prodotti dal contribuente o dall’amministratore di condominio. Previsti anche sopralluoghi sul posto
Rottamazione-ter, semplificazioni per l’emissione delle fatture, obbligo generalizzato di trasmissione e memorizzazione telematica dei corrispettivi, definizione agevolata
La ratio della disposizione risiede nel voler premiare, attraverso la concessione dell’agevolazione fiscale, chi sfrutta di anno in anno maggiori risorse per la promozione
L’Amministrazione fornisce precisazioni su ambito soggettivo e oggettivo di applicazione, termini di trasmissione, modalità di inoltro in caso di scarto, registrazione e conservazione
Occorre definire un periodo congruo per confrontare e misurare l’effettivo miglioramento rispetto alla fase precedente, non basta verificare il raggiungimento degli obiettivi
Rottamazione-ter, semplificazioni per l’emissione delle fatture, obbligo generalizzato di trasmissione e memorizzazione telematica dei corrispettivi, definizione agevolata
Tra le novità, i controlli dell’Enea su documenti, dichiarazioni e certificazioni prodotti dal contribuente o dall’amministratore di condominio. Previsti anche sopralluoghi sul posto
L’Amministrazione fornisce precisazioni su ambito soggettivo e oggettivo di applicazione, termini di trasmissione, modalità di inoltro in caso di scarto, registrazione e conservazione
L’eventuale differimento comporterebbe minori entrate per le casse dello Stato e introdurrebbe elementi di notevole complessità sia per gli operatori sia per l’Amministrazione
Alla scadenza sono interessati tutti coloro che, nel modello originario, hanno commesso errori a proprio sfavore, ad esempio dimenticando di indicare uno o più oneri detraibili
Entrambe le misure agevolative connesse all’effettuazione di investimenti in beni materiali strumentali sono state prorogate di un anno dalla recente legge di bilancio
L’Amministrazione fornisce precisazioni su ambito soggettivo e oggettivo di applicazione, termini di trasmissione, modalità di inoltro in caso di scarto, registrazione e conservazione
Rottamazione-ter, semplificazioni per l’emissione delle fatture, obbligo generalizzato di trasmissione e memorizzazione telematica dei corrispettivi, definizione agevolata
Sono numerose le ipotesi in cui la legge, con norme ad hoc, prevede e disciplina espressamente l’esclusione dalla tassazione, in deroga al criterio generale dell’imponibilità
Pubblicata la circolare delle Entrate che illustra dettagliatamente la nuova disciplina di determinazione del reddito ai fini Irpef e Irap, risolvendo alcuni dubbi interpretativi
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino