Dal mondo
Usa: arrivano i “Summer Tips”
e per le dritte fiscali niente ferie
Consigli dall’Agenzia delle entrate per ricordare in modo rapido e in forma di pillola pagamenti e scadenze
IRS_quartier generale
Notizie e suggerimenti fiscali via email per oltre 700mila americani durante l’ultima stagione dichiarativa. E’ la trovata dell’Internal revenue service (Irs), l’Agenzia delle Entrate a stelle e strisce, per aiutare i cittadini a pagare le tasse. Sono i “Tax Tips”, che dal 3 luglio con la serie “Summertime” arrivano anche in veste estiva, pronti a sciogliere ogni dubbio su pagamenti e scadenze. In particolare, a luglio e ad agosto i tips riportano suggerimenti sugli argomenti più attuali del periodo, alle truffe “che non vanno mai in ferie” alle implicazioni fiscali legate all’affitto di una casa vacanze.


I consigli fiscali viaggiano via email
Soltanto durante la campagna 2017, hanno usufruito del servizio più di 719mila cittadini. Il “summer programme”, invece, è partito lo scorso 3 luglio: alcuni degli eventi che si verificano proprio nei mesi estivi, spiega l’Irs, hanno un “rovescio della medaglia” di carattere fiscale. E allora largo a topics che spaziano dai matrimoni agli affitti brevi, passando per i lavoretti degli adolescenti e gli alert sui tentativi di frode. Il servizio, completamente gratuito, è disponibile sia in inglese che in spagnolo. Gli aggiornamenti arrivano via email tre volte a settimana nei mesi di luglio e agosto. Inoltre, chi si iscrive riceve un “tip”, cioè un suggerimento, ogni giorno della settimana durante il periodo della dichiarazione dei redditi e durante tutto l’anno altre email in edizione speciale su argomenti di particolare attualità.
 
Parola d’ordine, scrivere chiaro
Come sottolinea l’Irs, i contenuti sono redatti in “plain language”, rispettano cioè gli standard di chiarezza e di leggibilità in modo tale che possano risultare immediatamente comprensibili anche al cittadino comune. Il plain language viene definito come un linguaggio semplice ed efficace: “privo di complessità non necessarie, è la linea retta che costituisce la via più breve fra due punti: l’emittente e il destinatario del messaggio”, spiega il linguista Daniele Fortis. Un approccio alla scrittura che, ricorda sempre Fortis, negli Stati Uniti si è imposto a partire dalla metà degli anni Settanta del secolo scorso, “quando sono comparse le prime ‘plain language laws’: leggi che stabiliscono che alcuni tipi di documenti (per esempio, certi contratti) devono soddisfare determinati standard di leggibilità, a pena di invalidità” (Daniele Fortis, Il plain language, quando le istituzioni si fanno capire, Quaderni del Mds).
 
Dai viaggi ai matrimoni, i Summer Tips 2017
Tornando ai Tax tips, aggiudicarsi le “dritte” estive è semplice: basta andare sul sito dell’Internal revenue service, www.irs.gov e cliccare su “IRS Tax Tips”. Il dodicesimo dei tips, inviato lo scorso 28 luglio, si intitola “Tips to keep in mind for taxpayers travelling for charity”. E giù tutte le informazioni utili per dedurre le spese di viaggio se, d’estate, si opera come volontari presso associazioni riconosciute: alcune spese, infatti, possono abbattere le tasse da pagare se correttamente riportate nella dichiarazione dell’anno successivo. Tra gli altri tips dell’estate 2017 quello sui matrimoni: ti sposi? Ecco le questioni fiscali che devi conoscere.
Su quest’ultimo punto, l’Irs spiega: “gli sposi hanno tante cose a cui pensare e le tasse potrebbero non essere nella lista. Tuttavia ci sono una serie di buoni motivi per cui le coppie dovrebbero valutare come il matrimonio può incidere sulla loro situazione fiscale”. Seguono una serie di informazioni: da quelle utili per comunicare il cambio di indirizzo all’amministrazione fiscale a quelle sulla scelta della dichiarazione dei redditi. Occorre infatti decidere il nuovo “filing status”, poiché, come in Italia, le persone sposate possono scegliere se presentare la dichiarazione dei redditi in forma congiunta o no. E se è vero che di solito è più vantaggioso optare per la congiunta - avverte l’Irs - è meglio valutare quale delle due soluzioni funziona meglio. E ricordate: “Se il matrimonio avviene a partire dal 31 dicembre, ai fini fiscali, per legge, la coppia si considera comunque sposata per tutto l’anno”.
 
Chiara Ciranda
pubblicato Lunedì 14 Agosto 2017

I più letti

Affrontate e risolte le problematiche applicative sorte dopo la riduzione del termine di decadenza prevista dal “decreto legge conti pubblici” della scorsa primavera (Dl 50/2017)
Pubblicata la circolare delle Entrate che illustra dettagliatamente la nuova disciplina di determinazione del reddito ai fini Irpef e Irap, risolvendo alcuni dubbi interpretativi
Più tempo il prossimo anno per presentare i modelli Redditi, Irap e 770: scadenza unica al 31 ottobre. Slitta al 23 luglio il termine per consegnare il 730 ad un intermediario
Pubblicati dopo un breve periodo di prova, entrano a pieno titolo nella sezione del sito dell'Agenzia a essi dedicata. A fine mese arriverà il bollino anche per il pacchetto “Redditi”
I “parenti stretti” che coadiuvano nell’attività dell’azienda sono meri collaboratori privi di contitolarità, per cui i loro compensi devono essere qualificati come redditi di puro lavoro
Affrontate e risolte le problematiche applicative sorte dopo la riduzione del termine di decadenza prevista dal “decreto legge conti pubblici” della scorsa primavera (Dl 50/2017)
Più tempo il prossimo anno per presentare i modelli Redditi, Irap e 770: scadenza unica al 31 ottobre. Slitta al 23 luglio il termine per consegnare il 730 ad un intermediario
Pubblicata la circolare delle Entrate che illustra dettagliatamente la nuova disciplina di determinazione del reddito ai fini Irpef e Irap, risolvendo alcuni dubbi interpretativi
Scatta dal 2019 l’obbligo di fatturazione elettronica anche tra soggetti privati; nasce l’imposta sulle transazioni digitali per le prestazioni di servizi effettuate tramite mezzi elettronici
Pubblicati dopo un breve periodo di prova, entrano a pieno titolo nella sezione del sito dell'Agenzia a essi dedicata. A fine mese arriverà il bollino anche per il pacchetto “Redditi”
Pubblicata la circolare delle Entrate che illustra dettagliatamente la nuova disciplina di determinazione del reddito ai fini Irpef e Irap, risolvendo alcuni dubbi interpretativi
Più tempo il prossimo anno per presentare i modelli Redditi, Irap e 770: scadenza unica al 31 ottobre. Slitta al 23 luglio il termine per consegnare il 730 ad un intermediario
Scatta dal 2019 l’obbligo di fatturazione elettronica anche tra soggetti privati; nasce l’imposta sulle transazioni digitali per le prestazioni di servizi effettuate tramite mezzi elettronici
Bonus energetico cedibile anche in caso di lavori sul singolo appartamento. Debutto assoluto della detrazione del 36% per le spese finalizzate a interventi di “sistemazione a verde”
In caso di modifica ultrannuale, il credito risultante deve essere evidenziato nel modello relativo al periodo d’imposta in cui è presentata la modifica a proprio vantaggio
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino