Notizie flash
A Roma il Forum sulle frodi Iva:
cooperazione per il contrasto
Sotto il cappello di Iota il confronto tra 34 Paesi, la Commissione Ue, l’Europol e l’Ocse
iota logo
Da questa mattina fino al 28 settembre, 71 delegati provenienti da 34 Paesi appartenenti all’Intra-European Organisation of Tax Administrations (Iota) si confronteranno sul tema del contrasto alle frodi Iva,  per condividere le conoscenze, le esperienze in materia, discutere delle strategie da adottare e identificare le best practices. Il forum organizzato a Roma da Iota in cooperazione con l’Agenzia delle Entrate nasce dall’esigenza di accrescere la consapevolezza da parte delle Amministrazioni fiscali dei nuovi meccanismi di frode in campo Iva che vengono man mano identificati e mappati e al contempo dar vita a un network di esperti che possa produrre proficui scambi e sinergie. Il forum, infatti, vede la partecipazione sia di Stati membri dell’Unione europea sia di Paesi extra Ue, oltre che di rappresentanti dell’Ocse, della Commissione europea e dell’Europol. L’ evento si concentrerà, in particolare, sulle sfide future che le Amministrazioni e la comunità internazionale dovranno affrontare per combattere le frodi transfrontaliere e quelle legate all’economia digitale, individuando specifiche metodologie di prevenzione del fenomeno. Consapevoli che le frodi Iva si inseriscono spesso in meccanismi fraudolenti più complessi, un focus verrà dedicato alle interconnessioni tra le frodi attuate sul fronte dell’imposta sul valore aggiunto e i crimini finanziari.

Il Forum on Combating Vat Fraud si concluderà il 28 settembre con un incontro presso la sede dell’Agenzia delle Entrate a Roma. Ad aprire i lavori saranno l’Executive Secretary di Iota, Miguel Silva Pinto, e il Vice Direttore dell’Agenzia delle Entrate, Paolo Valerio Barbantini. In rappresentanza della Commissione europea interverrà Carmen Muñiz Sánchez che illustrerà le nuove frontiere della cooperazione amministrativa in campo Iva per combattere le frodi. Per conto dell’Ocse Stéphane Buydens, Vat policy advisor, dedicherà il suo intervento al ruolo delle piattaforme digitali a supporto della riscossione dell’Iva. Di seguito, l’attenzione si sposterà sull’interconnessione tra le frodi Iva e i crimini finanziari con la presentazione di Alma Olofsdottir dell’amministrazione fiscale svedese dedicata al miglioramento della cooperazione tra le autorità fiscali e le forze dell’ordine nel contrasto alle  “Missing Trader Intra Community (MTIC) fraud”, argomento affrontato anche da Chris Perryman, in rappresentanza dell’Europol. A conclusione dei lavori si terrà un dibattito che coinvolgerà Commissione europea, Ocse, Agenzia delle Entrate, Guardia di Finanza ed Europol moderato da Iota.
Le conclusioni saranno a cura dell’Executive Secretary di Iota, Miguel Silva Pinto, e di Francesca Vitale, Capo settore internazionale dell’Agenzia delle Entrate.
 
Valeria Ibello
pubblicato Mercoledì 26 Settembre 2018

I più letti

immagine dell'Aula della Camera
In arrivo la cedolare secca sugli immobili commerciali, l’imposta sostitutiva su lezioni private e ripetizioni, la definizione agevolata per i contribuenti in difficoltà economica
Nei confronti di chi versa l’imposta, con riferimento all’anno in cui avviene la cessione del prodotto non si applica la ritenuta del 23% ordinariamente prevista sul 78% dei corrispettivi
Il trasferimento è efficace ai fini fiscali solo in presenza della successiva indicazione in dichiarazione, della conseguente richiesta di rimborso e della notifica dell’atto
Hanno valenza fiscale e previdenziale e possono essere applicate esclusivamente ai settori produttivi indicati nelle tabelle allegate al decreto ministeriale che le ha determinate
È esclusa l’emissione del documento in modalità analogica. In questi casi, le specifiche tecniche approvate con provvedimento 30 aprile 2018 prevedono un blocco informativo ad hoc
immagine dell'Aula della Camera
In arrivo la cedolare secca sugli immobili commerciali, l’imposta sostitutiva su lezioni private e ripetizioni, la definizione agevolata per i contribuenti in difficoltà economica
È esclusa l’emissione del documento in modalità analogica. In questi casi, le specifiche tecniche approvate con provvedimento 30 aprile 2018 prevedono un blocco informativo ad hoc
Il nuovo limite è valido per tutti i contribuenti interessati e sostituisce i precedenti valori, che erano differenziati sulla base del codice Ateco identificativo dell’attività esercitata
fatture elettroniche
Per quelle emesse in ciascun trimestre solare, l’imposta deve essere versata entro il giorno 20 del primo mese successivo; l’importo dovuto è reso noto dall’Agenzia delle entrate
L’Amministrazione fornisce precisazioni su ambito soggettivo e oggettivo di applicazione, termini di trasmissione, modalità di inoltro in caso di scarto, registrazione e conservazione
immagine dell'Aula della Camera
In arrivo la cedolare secca sugli immobili commerciali, l’imposta sostitutiva su lezioni private e ripetizioni, la definizione agevolata per i contribuenti in difficoltà economica
Il nuovo limite è valido per tutti i contribuenti interessati e sostituisce i precedenti valori, che erano differenziati sulla base del codice Ateco identificativo dell’attività esercitata
L’Amministrazione fornisce precisazioni su ambito soggettivo e oggettivo di applicazione, termini di trasmissione, modalità di inoltro in caso di scarto, registrazione e conservazione
Entrambe le misure agevolative connesse all’effettuazione di investimenti in beni materiali strumentali sono state prorogate di un anno dalla recente legge di bilancio
Le Entrate illustrano le recenti modifiche al regime agevolato e forniscono precisazioni rispetto ad alcune questioni emerse nel corso dei primi anni di applicazione della disciplina
FiscoOggi è una pubblicazione dell'Agenzia delle Entrate - Ufficio Comunicazione
Testata registrata al Tribunale di Roma il 19.9.2001 con n. 405/2001
Direttore responsabile Claudio Borgnino